Come diventare ricchi con le azioni Pfizer e Moderna sfruttando il vaccino

Il valore delle azioni Pfizer nei giorni scorsi ha registrato un rapido rally in scia alle importanti novità che la stessa società farmaceutica ha reso noto in merito alla sperimentazione del vaccino per il Covid-19. Quantoi visto non è dissimile da quello che si era verificato nei mese precedenti quando era stato l’annuncio della rivale Moderna a determinare il rally del titolo MRNA. 

Dietro al comportamento di queste quotate non c’è alcun mistero. E’ infatti logico e scontato che il mercati premi le società che effettuano determinate scoperte. Se questo ragionamento vale sempre (pensiamo ad esempio all’impatto che un nuovo contratto può avere su una quotata che vive di commesse), figuriamoci se non è valido in una circostanza come quella in oggetto. In fine dei conti, infatti, le speranze di rilancio dell’economia mondiale sono legate alla fine della pandemia che potrà essere raggiunta solo con l’arrivo del vaccino. 

Non c’è quindi assolutamente nulla di cui meravigliarsi se, dopo l’annuncio, abbiamo assistito ad una vera e propria corsa a comprare azioni Pfizer. Anche i piccoli traders che investono da casa hanno colto l’occasione e, senza bisogno di acquistare fisicamente azioni, hanno tratto profitto grazie al CFD Trading usando i migliori broker come ad esempio eToro (leggi qui la recensione)

Insomma l’annuncio della scoperta del vaccino Pfizer è stato un’occasione per grandi e piccoli investitori per fare soldi attraverso il trading online (qui la guida per iniziare da zero). In questo articolo, però, voglio andare oltre quella che è una dinamica normale degli investimenti (la regola per investire in borsa è comprare dove ci sono novità price sensitive) e parlare di come alcuni super-fortunati sono diventati ricchi in meno di un minuto già prima dell’annuncio di Pfizer. 

Trading CFD sulle azioni: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

eToro pratica

Azioni Pfizer: le strane mosse del CEO Bourla

Albert Bourla è il CEO di Pfizer. Ebbene questo signore lo stesso giorno dell’annuncio sul vaccino (parliamo quindi di lunedì) ha venduto 5,56 milioni di dollari in azioni della società, vale a dire oltre il 60 per cento della sua partecipazione. 

Già prima che si potessero diffondere voci maligne, la stessa Pfizer aveva diffuso un comunicato nel quale affermava che Bourla aveva autorizzato la vendita delle azioni già 19 agosto nel momento in cui i prezzi sarebbero arrivati da un certo livello. 

Stando alla SEC, Bourla ha venduto 132.508 azioni a 41,94 dollari per azione.

Particolare interessante è il fatto che non sia stato il solo dello stato maggiore di Pfizer ad effettuare queste operazini. Infatti anche Sally Susman, vice presidente esecutivo di Pfizer, ha venduto azioni in suo possesso lo stesso giorno addebitando 43.662 azioni per un totale di 1,8 milioni di dollari. 

Lunedì le azioni Pfizer hanno poi chiuso la seduta con una progressione dell’8 per cento a quota 39,20 dollari. In tanti, non appena appreso l’annuncio, hanno inziato a comprare o a fare CFD Trading (qui la demo ufficiale eToro). 

Se quanto avvenuto dopo è fisiologico e giusto (alla luce di quelle che sono le stesse dinamiche di mercato), è quello che è avvenuto prima che lascia dei dubbi. 

Ora la vendita delle azioni fa parte delle strategia di Bourla e di un piano prestabilito, noto come 10b5-1, che consente ai principali azionisti di negoziare un certo numero di azioni in un momento preciso. 

Tra l’altro una  strategia molto simile fu seguita a maggio dai dirigenti di Moderna, una società biotech impegnata nella ricerca del vaccino per il Covid19. Anche in quel caso il prezzo delle azioni Moderna registrò un rally nel momento in cui la società annunciò dei passi in avanti (a proposito, che fine ha poi fatto il vaccino Moderna?). Anche allora, il giorno dopo il balzo in avanti (qui il sito eToro per tradare azioni Moderna con i CFD), ci fu una comunicazione SEC dalla quale si apprendeva che il direttore finanziario e medico capo di Moderna avevano effettuato opzioni e venduto quasi 30 milioni di dollari in azioni combinate.

In particolare, Lorence Kim, direttore finanziario di Moderna, aveva esercitato 241.000 opzioni per 3 milioni di dollari e le aveva poi vendute a 19,8 milioni di dollari, mettendo a segno un profitto di 16,8 milioni di dollari.

Inutile dire che anche in quella circostanza i manager diventarono ricchi in appena pochi minuti sempre grazie alle possibilità dei piani di transazione 10b5-1 che sono perfettamente legali. 

Per la SEC un manager di primo piano può vendere azioni ad un momento prestabilito. Non c’è nulla di male ma il sospetto che prestabilito possa anche fare rima con indotto è alto. 

In sintesi, quindi, non penso che nessuno possa dire ad un trader che investe in azioni (qui la demo eToro) da casa sfruttando le notizie sia un manovratore di fatti. I sospetti devono essere rivolti al massimo altrove ma sempre tenendo conto di quelle che sono le regole del trading online. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.