L’iPhone13 è in pre-ordine: non a tutti conviene il passaggio

L’iPhone13 è in pre-ordine: non a tutti conviene il passaggio
© Shutterstock

Se possiedi un modello di iPhone 12 di Apple e stai pensando se ti conviene o no effettuare il passaggio alla nuova versione, (forse) dovresti prima leggere questo articolo

L'iPhone 13 è da alcuni giorni in pre-ordine, e gli appassionati degli smartphone con la mela sono già in fibrillazione. Eppure qualcuno potrebbe essere costretto a rinunciare ad averlo, almeno per un periodo. Il suggerimento è arrivatoda una forte molto autorevole: Mark Gurman, un giornalista che è riconosciuto essere una maggiori osservatori e conoscitori di dinamiche e prodotti della Apple.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

Secondo Gurman, gli attuali clienti che usano iPhone 12 non dovrebbero effettuare automaticamente il passaggio al nuovo modello, a meno che non abbiano bisogno irrinunciabile di una nuova fotocamera ad altissime prestazioni (è proprio questo il punto di forza della nuova versione dell'iPhone). La raccomdazione rilasciata da Gurman è contenuta nell'ultima newsletter del giornalista, dal titolo ‘Power On’, pubblicata per Bloomberg.

Ovviamente quello contenuto del report è solo il punto di vista di Gurman che non è detto sia la realtà. Ad ogni modo se possiedi un iPhone 12 e sei incerto se passare alla nuova versione del melafonino, forse dovresti spendere tre minuti del tuo tempo per leggere i consigli e le opinioni di quello che comunque è uno dei più grandi esperti mondiali della Apple.

Domanda cattiva: perchè un investitore dovrebbe essere interessato a questo post che si rivolge ai possessori dell'iPhone 12? La risposta è semplice: quello di Apple è un pubblico estremamente fidelizzato e propenso a passare, di anno in anno, ai nuovi modelli di iPhone. Se le obiezioni di Gurman dovessero diventare patrimonio diffuso (ossia se tanti possesori della versione 12 dell'iPhone dovessere fare questo ragionamento), le vendite dell'ultimo modello dell'iPhone subirebbero un grave contraccolpo con conseguenza anche sull'andamento in borsa del titolo.

Ecco perchè l'articolo deve interessare chi ha un iPhone 12 ma anche i traders che hanno in portafoglio azioni Apple (e hanno o non hanno un iPhone in tasca). I traders che scommettono sull'andamento del titolo Apple sono tantissimi anche perchè su questo asset è oggi possibile speculare anche senza pagare commissioni grazie a broker come eToro

Con eToro puoi fare trading sulle azioni Apple senza commissioni>>>clicca qui per avere la demo gratuita di prova

Perché valutare di tenere l’iPhone 12

A quanto dice l’esperto, l'aggiornamento fatto dalla società statunitense sul modello 13 non è così rivoluzionario come lo si vorrebbe presentare. Dal nostro punto di vista questo "limite" era abbastanza prevedibile visto che l’iPhone 12 in realtà aveva già mostrato un rinnovamento notevole nel parco dei cellulari iPhone. E' la storia di Apple ad insegnare che dopo una versione molto rinnovata, quella successiva presenta un aggiornamento più contenuto.

Dopotutto, il numero 12 era stato il primo smartphone a marchio Apple in grado di suportare il 5G e francamente un’altra della stessa portata rivoluzionaria era impossibile averla anche quest'anno. Infatti quello che è in corso è solo il secondo anno caratterizzato dalla transizione verso il 5G e altri grandi cambiamenti non erano possibili.

iPhone 13: le funzionalità migliorate

Ma quindi il nuovo modello iPhone si distingue così poco della versione precedente (talmente poco da rendere inutile l'acquisto?). Le novità non mancano a partire dalla presenza di funzionalità aggiornate per quanto riguarda la fotocamera e da una batteria (tradizionale tallone d'Achille di iPhone) che presenta una maggiore durata. I quattro i nuovi modelli targati numero 13 saranno infatti alimentati dal SoC A15 Bionic; questa dispone di una CPU a sei core, due ad alta prestazione e quattro efficienti, oltre alla presenza di un Neural Engine a 16 core.

Ma questi elementi, secondo l'analisi di Gurman, non sono sufficienti per parlare di particolari aggiornamenti rivoluzionari rispetto all’iPhone12. Da ciò ne consegue che l'acquisto della nuova versione di iPhone non è indicato per tutti ma solo per chi ha particolari esigenze come ad esempio l'utilizzo di una fotocamera a prestazioni migliori del passato. 

Immaginiamo cosa potrebbe accedere alle azioni Apple se tanti clienti iPhone dovessero pensarla in questo modo....E proprio perchè gli effetti si possono ben ipotizzare, consigliamo di imparare a fare trading sulle azioni Apple per sfruttare la possibile volatilità del titolo. 

>>>Investi in azioni Apple con i CFD: apri un conto demo eToro, è gratis>>>clicca qui

iPhone 12: presentazione del modello e effetti sulle azioni

La Apple ha ufficialmente presentato il suo iPhone 13 – anzi, tutti e 4 i nuovi modelli: standard, mini, Pro e Pro Max – martedì 14 settembre, durante l’evento aziendale autunnale; dal venerdì successivo si sono aperti i pre ordini.

Il modello standard ha un costo intorno ai 940 euro; il modello Mini circa 100 euro in meno; il Pro sale a 1190 euro, il Pro Max arriva quasi a 1300 euro.

L’apertura delle ordinazioni però non sembra aver lanciato la società sui mercati, almeno per quel giorno; venerdì 17 le azioni della Apple hanno chiuso in calo dell’1,8 per cento, portandosi a una quotazione pari a 146,06 dollari. La flessione è poi proseguita anche nella giornata di ieri (in un contesto generale fortemente negativo che ha visto il Nasdaq perdere oltre il 2 per cento) e sembrebbero consolidarsi anche nel pre-market di oggi 21 settembre con il titolo che scambia a 142,94 dollari. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS