Prezzo oro previsioni: con boom inflazione dove arriverà la quotazione?

La forte crescita dell’inflazione rende inevitabile una riformulazione di quelle che sono le previsioni sulla quotazione oro. Fino a ieri le stime sul metallo giallo, infatti, includevano uno scenario basato su un momentaneo aumento dell’inflazione. Man mano che passano le settimane, però, appare sempre più probabile che rialzo dei prezzi al consumo sia destinato ad essere più duraturo del previsto.

Ci sono una serie di elementi, a partire dal rally del gas naturale fino al boom delle quotazioni petrolifere (il contratto relativo a novembre 2021 ha raggiunto sulla borsa americana quota 83 dollari proprio oggi 18 ottobre 2021) che suggeriscono una portata dell’inflazione ben più estesa rispetto a quella ipotizzata in estate.

Ovviamente se l’inflazione è vista in aumento per lungo tempo, le previsioni sul prezzo dell’oro non possono che essere riviste al rialzo. Come messo in evidenza da Ned Naylor-Leyland, Head of Strategy, Gold & Silver di Jupiter AM, ogni discorso sull’inflazione fa entrare in gioco anche il prezzo dell’oro. Il fatto che la quotazione oro sia decisamente sotto ai record di oltre un anno fa, suggerisce anche che il metallo giallo sia addirittura a sconto in questo frangente storico.

Cosa si deduce da questa opinione basata sulla strettissima correlazione tra oro e inflazione? Semplicemente che comprare oro ai prezzi attuali può essere molto conveniente in uno scenario caratterizzato da un miglioramento delle previsioni. Quando parliamo di acquisto di oro non facciamo riferimento al possesso fisico.

In base alla nostra esperienza sui mercati, possiamo dire che acquistare oro fisico sia si un buon investimento ma solo se poi si hanno i mezzi per la conservazione di monete e lingotti. Molto più comodo e pratico è l’acquisto di oro finanziario attraverso strumenti derivati come i Contratti per Differenza.

Sempre secondo l’analista di Jupiter AM, l’oro appare molto interessante in questo frangente a causa della divergenza pronunciata tra i tassi di interesse reali e il valore stesso del gold. Questi due elementi sono inversamente correlati. Guardando allo storico è possibile rendersi conto come in passato, una divergenza simile era durata un trimestre o al massimo sei mesi. Nella situazione attuale, però, l’oro dovrà per forza mettere a segno un forte rally o i tassi reali inizieranno a scontare un sell-off deflazionistico.

L’ultima volta nella storia in cui si è vista una divergenza simile è stato nel 2019. In quella circostanza la situazione evolse in un boom del prezzo del gold. Leyland ritiene che la ragione per cui continua ad essere questa divergenza sia da ricercare nel fatto che il mercato obbligazionario continui a credere che l’inflazione sia transitoria nonostante un contesto macro che si rivela, sempre di più, una base perfetta per un aumento dei prezzi di oro e argento.

Una prospettiva simile (rialzo della quotazione di gold e siilver) può essere sfruttata per impostare strategie di tipo rialzista su entrambi gli asset. Per operare basta una sola piattaforma come quella del broker eToro (qui la nostra recensione). Tra l’altro questo fornitore offre sempre la demo gratuita da 100 mila euro per imparare a fare pratica senza rischi.

Impara a fare trading sull’oro con la demo eToro>>>è gratis e dà diritto a 100 mila euro virtuali per fare pratica

inizia trading etoro

Tornando all’analisi di Leyland, l’esperto ritiene che i mercati stiano prezzando un’inflazione transitoria piuttosto che duratura. Se questa ipotesi dovesse venir meno (ma il discorso vale anche per le prospettuve di irrigidimento della politica monetaria Usa rispetto all’aumento dei tassi), il valore dell’oro e dell’argento potrebbero avviare una profonda fase rialzista.

Per la cronaca, una delle ragioni per cui l’inflazione potrebbe essere più duratura rispetto a quello che è stato percepito da molti analisti, è che i mercati globali siano alla fine di un superciclo monetario piuttosto che all’interno di un superciclo delle materie prime.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Americana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.