Skin ADV

Fondi di investimento migliori: chi rende più del 20% nei primi 4 mesi 2019

Fondi di investimento migliori: chi rende più del 20% nei primi 4 mesi 2019

La classifica dei migliori fondi comuni di investimento sulla base dei rendimenti nei primi 4 mesi 2019

Ci sono tantissimi fondi di investimento che hanno reso più del 20 per cento nei primi 4 mesi del 2019 ossia dall'1 gennaio al 30 aprile. Si tratta di fondi che investono su Borsa Italiana, sulle altre borse europee e sui mercati internazionali.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

I migliori fondi di investimento hanno avuto un rendimento compreso tra il 20 e il 30 per cento. Prima di analizzare nel dettaglio questa classifica, stilata in approfondito articolo apparso su L'Economia del Corriere della Sera, ricordiamo che i fondi comuni di investimento sono uno strumento che consente di diventare investitori anche se si hanno a disposizione pochi soldi.

APPROFONDISCI>>>Cosa sono i fondi comuni di investimento

Il meccanismo di funzionamento dei fondi di investimento è semplice. Essi infatti permettono al singolo investitore di entrare in un portafoglio collettivo che acquista titoli in tutto il mondo spendendo anche poche centinaia di euro. Sotto questo punto di vista i fondi di investimento rappresentano un modo per tenere bassi i rischi e i costi. Un fondo di investimento possiede un certo livello di appeal se chi lo gestisce offre un rapporto tra rischio e rendimento che sia perlomeno accettabile.

Gli elementi che l'investitore ha a disposizione per valutare se un fondo comune di investimento conviene oppure no non sono tanti. Certamente però il rendimento è uno degli elementi di cui tenere conto per capire dove sia meglio investire. Quando di parla di rendimenti dei fondo di investimento il pensiero è rivolto al futuro ma gli elementi concreti cui fare affidamento sono tutti nel passato. In altre parole, poichè nessun gestore può garantire per il futuro, è ovvio che sia necessario fare riferimento alle statistiche di rendimento storico per capire a chi affidarsi.

La classifica dei migliori fondi di investimento prende in esame i rendimenti dei primi 4 mesi del 2019 ma presenta anche le perfomance storiche con risultati a 1, 3, 5 e 10 anni. Tutti i risultati sono perfettamente annualizzati per poter consentire una valutazione il più possibile oggettiva.

Migliori fondi di investimento su Borsa Italiana

Quali sono stati i migliori fondi comuni di investimento sulla borsa di Milano nei primi mesi del 2019? E' questa la prima domanda che ci poniamo per analizzare le performance di rendimento dei fondi comuni su base geografica. A spiccare è Azimut Trend Italia con un rendimento del 19,1 per cento. Alle spalle del primo fondo della classe troviamo poi Credit Suisse Equity Italy Fund IB con un rendimento del 19 per cento. La medaglia di bronzo va quindi a ING Direct Top Italia Arancio B il cui rendimento dall'1 gennaio al 30 aprile 2019 è stato pari al 18,8 per cento. Questi i tre migliori fondi azionari italiani con almeno tre anni di vita che hanno avuto il migliore rendimento nei primi 4 mesi del 2019.

Nel complesso il rendimento medio annuo dei ben 125 fondi che investono su Borsa Italiana nei primi 4 mesi 2019 è stato pari al 16,6 per cento. La performance è stata senza dubbio positiva sia pure non sufficiente per portare in verde l'andamento del rendimento degli ultimi 12 mesi che resta negativo del 7,9 per cento.

Ma come è possibile che, nonostante un forte aumento dei rendimenti nei primi 4 mesi del 2019, la variazione sui 12 mesi sia negativa? Anzitutto c'è da precisare che il problema non è assolutamente solo italiano ma è comune a tutte le borse dell'area Euro. I mercati dell'Eurozona, infatti, fino alla fine di dicembre, sono stati caratterizzati da ribassi costanti che sono poi rientrati con l'inizio del nuovo anno.

Confrontando i rendimenti medi dei 125 fondi azionari che investono su Borsa Italiana con quelli degli ETF, si evince come dall'inizio dell'anno il rendimento dell'investimento in ETF sia stato più redditizio. Attenzione perchè anche fino a 5 anni il rendimento dell'investimento in ETF è è stato più profittevole.

Migliori fondi di investimento in Europa (Europa large cap)

Secondo i dati che sono stati diffusi da Morningstar, i migliori fondi azionari Europa Large Cap nei primi 4 mesi del 2019 sono stati Fidelity, Aberdeen e Gam. La performance del rendimento del fondo Fidelity AC - FAST Europe Fund Y, è stata pari al 25,1 per cento. A seguire c'è poi la prestazione offerta dal fondo Aberdeen SS - European Equity Fund A, che ha evidenziato un rendimento del 22 per cento da gennaio al 30 aprile 2019. Il bronzo è andato a GAM Star European Equity il cui rendimento è stato pari al 21,6 per cento.

Considerando i 568 fondi comuni di investimento che investono in tutte le borse europee, il rendimento medio nei primi 4 mesi del 2019 si è attestato al 15,9 per cento. Grazie a questa progressione, il rendimento medio dell'ultimo anno è tornato positivo. Dal confronto con la media degli ETF (in primis con quelli che hanno come sottostante l'indice Stoxx 600), si evince che il rendimento medio dei fondi Europa Large Cap sia stato superiore. Questa indicazione conferma la tendenza che vede i fondi passivi capaci di offrire performance medie superiori sia ai fondi e che ai comparti di Sicav azionari Europa.

Migliori fondi comuni di investimento mondiali

Da Borsa Italiana siamo passati alle borse europee e in questo paragrafo è ora la volta dei fondi comuni che investono nelle borse mondiali. Quali sono stati i migliori nei primi 4 mesi del 2019? Sulla base dei dati Mornigstar ed elaborazione L'Economia del Corriere della Sera, i fondi di investimento migliori nei primi 4 mesi del 2019 sono stati H20, Goldman Sachs e quindi Guinness Global.

Nel dettaglio la classifica dei migliori fondi comuni aggiornata al 30 aprile 2019 è così composta: al primo posto c'è il fondo H20 Multiequities RC che ha ottenuto un rendimento del 30,7 per cento. Alle sue spalle si è collocato il fondo Goldman Sachs Global Millennials Eq. Port. con un rendimento pari al 26,7 per cento. La medaglia di bronzo di questa classifica è andata al fondo Guinness Global Innovators Fund X il cui rendimento dei primi 4 mesi del 2019 è stato pari al 26,7 per cento.

Nel complesso i rendimenti medi dei 546 fondi comuni di investimento che investono nelle borse mondiali è stato pari al 17,5 per cento.

Sempre seguendo la stessa impostazione di confronto già adottata nei paragrafi precedenti emerge che le prestazioni dei fondi sono più basse rispetto a quelle medie che sono emerse dagli ETF di categoria. Ci sono però dei fondi comuni che sono riusciti ad avere dei rendimenti migliori rispetto a quelli dei fondi di categoria. Si tratta dei dei seguenti prodotti: Goldman Sachs Global Millennials Eq. Portfolio, Kames Global Sustainable Equity , Nordea 1 - Global Opportunity Fund BP e, per finire, Morgan Stanley IF Global Discovery Fund.

Fondi comuni di investimento costi

Fin ad ora si è parlato di classifica dei migliori fondi comuni in base al livello di rendimento. E' però utile fare riferimento anche ad una questione che rappresenta la classica nota dolente: i costi. L'Economia del Corriere della Sera, cita a tal riguardo il responsabile strategie di AdviseOnly Raffaele Zenti, secondo il quale se si ammette che per i prossimi 10 anni il rendimento reale dei fondi sia in linea con la storia, 5 per cento, più l’inflazione attesa nell’area euro, 2 per cento, allora a parità di performance le spese di gestione più alte rispetto ad un fondo passivo o ETF influenzeranno in modo rilevante quelli che saranno i risultati finali.

APPROFONDISCI>>>Quanto costa investire in fondi

Zenti fa quindi un esempio: i 10mila euro investiti oggi in un fondo azionario costoso diventeranno 16 mila euro tra 10 anni e ben 25.800 euro tra due decenni. Lo stesso investimento su prodotto però low cost avrebbe come effetto un incremento del capitale a 18900 euro in 10 anni e a 35,700 euro in 20 anni. Da un rapido raffronto tra le due ipotesi emerge una differenza pari a circa il 29 per cento.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro