etoro

Come e dove investire con l'aumento dell'inflazione: migliore portafoglio trading

Come e dove investire con l'aumento dell'inflazione: migliore portafoglio trading

Cosa possono fare gli investitori per proteggere i propri portafogli dal rischio inflazione? La guida pratica per fare trading quando l'inflazione sale

Viviamo in una fase che è caratterizzata da un alto rischio di inflazione. Una scenario prevedibile alla luce delle premesse e in quanto tale gestibile purchè vengano adotatte le giuste strategie di investimento.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Il fatto che l'argomento sia sempre più sentito è dimostrato dalla crescita delle ricerche di domande specifiche del tipo:

  • come investire se l'inflazione sale
  • come investire proteggendosi dall'inflazione
  • dove investire per difendersi dall'inflazione in aumento

Tutti questi interrogativi nascono in realtà da una sola questione: cosa deve fare l'investitore per proteggere il suo portafoglio dall'inflazione? Proprio a questa domanda proveremo a dare una risposta nella presente guida. Nella seconda parte del post, poi, cercheremo di individuare quali sono i mercati che possono offrire buoni rendimenti in una fase caratterizzata dall'aumento dell'inflazione. 

Il rischio inflazione c'è

La maggior parte dei trader è consapevole dell'esistenza del rischio inflazione ma ve ne sono molti che preferiscono nascondere la testa sotto la sabbia negando che questo problema possa diventare sempre più grave. Questo è un primo grave errore poichè se si nega l'esistenza del rischio, si perde di vista la realtà e si espone il proprio portafoglio di investinenti a problemi di ogni tipo. Essere consapevoli che il rischio di inflazione c'è è fondamentale per orientare il timone degli investimenti nella giusta direzione. 

Per tanto tempo l'inflazione è rimasta repressa ma adesso, a causa delle forti iniezioni di liquidità decise per contrastare la crisi causata dal covid19, i consumatori hanno a disposizione ampie risorse. I primi market mover Usa confermano la possibilità che ci possa essere un forte e prolungato aumento dell'inflazione. La prospettiva peggiore è che a causa dell'incremento dell'inflazione, le banche centrali si vedano costrette ad aumentare i tassi di interesse. 

Inflazione in aumento e tassi di interesse più alti, possono fare molto male ai portafogli di investimento. Diventa quindi necessario capire come investire se l'inflazione sale

Come investire con l'aumento dell'inflazione 

Assodato che il rischio inflazione c'è (e non è uno spauracchio), come investire in casi di incremento prolungato dei prezzi al consumo. La prima cosa da fare è verificare la capacità del proprio portafoglio di resistere ad uno scenario inflattivo. In pratica è necessario essere pronti a cambiare la composizione del proprio portafoglio di investimento. A volte si tratta di modificare i vari pesi, altre volte di sostituire alcuni asset con altri.

Tutte queste operazioni sono molto semplici da fare se si opera con un broker CFD (qui la lista dei migliori). Intermediari autorizzati, infatti, consentono di investire su tanti asset diversi da una sola piattaforma e questo è fondamentale quando si tratta di introdurre novità nel proprio portafoglio. Un broker che consente di modificare rapidamente il portafoglio è eToro (leggi qui la recensione). Tra l'altro eToro offre che la demo gratuita da 100 mila euro virtuali per imparare ad investire con l'aumento dell'inflazione e questo rappresenta un grande vantaggio per il trader principiante. Per iniziare a fare trading con eToro è necessario seguire il link in basso. 

Impara ad investire con l'aumento dell'inflazione in modalità demo>>>clicca qui per la demo eToro

Dove investire con l'aumento dell'inflazione: petrolio, oro e banche 

Quali sono gli asset su cui investire con l'aumento dell'inflazione? Mercati come il petrolio, l'oro e il settore bancario possono dare buoni rendimenti nel corso dei periodi di crescita dell'inflazione. Ciò significa che il proprio portafoglio di investimento andrebbe in qualche modo adeguato per dare più spazio a questi asset nel caso in cui ci dovessero essere avvisagli su un prossimo aumento dell'inflazione. 

Nei prossimi paragrafi spiegheremo come investire su ognuno dei mercati citati

Investire in petrolio per proteggersi dall'aumento dell'inflazione

Il petrolio è il primo asset cu cui investire quando l'inflazione sale. A causa del vastissimo utilizzo che viene fatto dal petrolio nell'economia moderna, l'incremento del prezzo del greggio è uno dei segnali più evidenti della crescita dell'inflazione. 

Il rapporto di azione e reazione è il seguente: con il miglioramento dell'economia, la domanda di petrolio sale e quindi aumenta il prezzo. Ciò a sua volta fa salire l'inflazione. 

Stando alle previsioni degli analisti, c'è la possibilità che il prezzo del petrolio passa salire ancora, oltre i 75 dollari attuali (qui le previsioni petrolio 2021). Alcuni addirittura prevedono un prezzo del petrolio a 100 dollari al barile

Insomma, tutto lascia presuppore che la quotazione petrolio crescerà ancora. E allora come inserire il petrolio in portafoglio per proteggersi dall'inflazione? Le soluzioni possibili sono in reatà molteplici: 

  • E' possibile aprire una posizione diretta sul prezzo del petrolio attraverso i CFD e quindi speculare sulel variazioni di prezzo (qui il sito ufficiale eToro per fare CFD trading sul petrolio)
  • In alternativa è possibile investire in società petrolifere (inutile dire che se la quotazione petrolio sale allora anche i prezzi delle azioni petrolifere sono in aumento) sempre attraverso i Contratti per Differenza (anche in questo caso non è quindi necessario comprare azioni in senso fisico).
  • Poichè investire in azioni implica un certo livello di rischio legato ai singoli titoli, si può optare per investire su un ETF legato ai titoli petroliferi come ad esempio l'ETF SPDR S&P Oil & Gas Exploration & Production (qui la pagina ufficiale eToro)
  • Quarta alternativa adatta a chi non se la sente proprio di investire in azioni petrolifere, è l'investimento in un CopyPortfolio eToro come ad esempio OilWorldWide che è interamente allocato con esposizione su tuitoli delle principali società globali attive nell'estrazione, esporazione e produzione di petrolio e di prodotti correlati nonchè su ETF del settore. Anche nel caso dell'investimento nei CopyPortfolio eToro è possibile fare prima pratica con un conto demo gratuito. 

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading sul petrolio

Tirando quindi le somme: è assodato che l'incrementi dei costi dell'energia altro non farà che alimentare le tensioni inflazionistiche e incrementare le ragioni delle banche centrali globali per procedere ad una riduzione degli stimoli nei prossimi mesi.

Attualmente il prezzo del petrolio spinge verso gli 80 dollari al barile e ciò altro non fa che incrementare il rischio di una guerra dei prezzi. In fin dei conti i precedenti non mancano: basta pensare a quello che è successo a marzo scorso. 

Investire in oro per proteggersi dall'aumento dell'inflazione 

Per difendersi dall'aumento dell'inflazione, non c'è asset migliore su cui investire dell'oro. Il grande vantaggio dell'oro è che è limitato e quindi possiede un grande valore intrinseco che è riconosciuto da tutti in tutto il mondo. 

A differenza delle valute (tutte), non ci sarà mai una banca centrale che un bel giorno si sveglia e decide di incrementare il quantitativo di oro presente sul mercato. E' per questo motivo che quando c'è paura che l'inflazione possa salire, l'oro diventa super-redditizio. 

E' sempre stato così e sempre sarà così. Non è quindi un mistero se molti analisti (per la verità non tutti) vedono nell'attuale dinamica dell'oro qualcosa di molto simile con quello che avvenne negli anni Settanta quando si verificò un forte e prolungato aumento dell'oro a causa dell'inflazione. 

Assodato che anche l'oro è da inserire in portafoglio per proteggersi dal rischio inflazione, come fare per operare? Come nel caso del petrolio, anche in questo caso ci sono molte strade a disposizione. 

  • Aprire una posizione sull'oro attraverso i Contratti per Differenza (non è quindi necessario comprare oro fisico facendo trading con eToro sito ufficiale). 
  • Investire su ETF oro come ad esempio SPDR Gold e iShares Gold Trust.
  • Investire in società che sono legate all'estrazione dell'oro poichè è ovvio che se il prezzo del gold sale, allora anche le quotazioni di questi titoli sono in aumento. In alternativa è possibile su un ETF che è focalizzato sulle società minerarie come ad esempio l'ETF VanEck Vectors Gold Miners (qui la pagina ufficiale)
  • Investire sull'oro con un CopyPortofolio eToro calibrato sull'oro come ad esempio GoldWorldWide

E se sei un trader alle prime armi? In questo caso è consigliabile usare i servizi che eToro mette a disposizione come ad esempio il Copy Trading grazie al quale è possibile copiare dai traders migliori. Anche il Copy Trading può essere testato in modalità demo. 

Trading CFD sull'oro: copia le strategie dei traders più bravi >>> clicca qui

Investire nelle azioni delle banche per proteggersi dall'inflazione

Anche l'inserimento di azioni delle banche in portafoglio trading è un'idea da prendere in considerazione per proteggersi dal rischio inflazione. A fare la differenza, in questo caso, sono i tassi di interesse. Una situazione caratterizzata da alti tassi di interesse, è positiva per il settore bancario e questo perchè gran parte del guadagno delle banche deriva dalla differenza tra tassi attivi e tassi passivi. 

Quindi nei momenti in cui l'inflazione sale conviene investire in azioni delle banche. Fondamentale è la scelta dei titoli da mettere in portafoglio. Considerando le potenzialità è sempre meglio puntare sulle banche americane. Tra l'altro scegliendo il broker eToro per investire non si dovranno neppure pagare commissioni nel trading sulle azioni. Se il rischio titolo è alto, una alternativa, anche in questo caso, è il CopyPortfoglios. Tra gli asset disponibili su eToro c'è da esempio TheBigBanks che permette di investire sulle 25 più importanti banche mondiali. 

Ad ogni modo, la lezione da ricordare sempre è la seguente: nel monento in cui l'inflazione è in crescita, gli investitori hanno più possibilità di tutelare gli investimenti puntando sulle banche che crescono nel corso dei periodi di inflazione. Le banche, infatti, concedono prestiti sui quali poi riscuotono degli interessi. Quando c'è inflazione i tassi di interesse sono più elevati e quindi le banche riescono ad ottenere profitti maggiori dai prestiti. Una volta fatto proprio questo principio, diventa fondamentale la diversificazione del portafoglio.

Dove NON investire quando l'inflazione aumenta 

Fino ad ora ci siamo occupati di dove investire quando l'inflazione è in aumento. Adesso cambiamo punto di vista e cerchiamo di capire quali sono invece i mercati da cui stare alla larga. In poche parole, dove NON investire quando l'inflazione sale? Ci sono tanti asset da cui è bene stare alla larga nelle fasi caratterizzate da una crescita dell'inflazione. Tra questi ve ne sono alcuni che è bene maneggiare davvero con molta attenzione prima di incappare in cocenti perdite. E' questo il caso dei titoli tech. L'inflazione erode i profitti reali delle società tecnologiche. 

Nel corso dell'ultimo anno il governo americano ha speso oltre 5 miliardi di dollari per i sostegni anti-Covid-19. Questo pacchetto di aiuti si è andato ad aggiungere al normale bilancio federale con il risultato che il debito federale americano oggi è spropositato. 

In questa situazione l'alta inflazione non fa altro che danneggiare le società tecnologiche. Ciò avviene perchè la valutazione di quotate ad alta crescita come le società tecnologiche è basata sulla previsione di un aumento percentuale del flusso di cassa. Tuttavia l'alta inflazione è da sempre una causa di erosione dei profitti reali a lungo termine.

Se a ciò aggiungiamo il fatto che l'incertezza sul futuro dei tassi di interesse impedisce una corretta valutazione dei titoli tech, si deduce il perchè quando l'inflazione sale è consigliabile NON investire in azioni tech. 

Lasciando perdere i titoli tech, sulla piattaforma eToro (qui il sito ufficiale) ci sono tanti asset da inserire in portafoglio nelle fasi di rialzo dell'inflazione. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • 100% Azioni - 0 Commissioni
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Social Trading
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Capex.com
  • Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
  • Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
  • Strumenti Intregrati
Broker pluriregolamentato, piattaforme all'avanguardia Prova Gratis Capex.com opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC / MiFID II
  • A.C. Milan PARTNER
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 250 $
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS