trader che pensa e sullo sfondo chart trading
I consigli per investire quando un titolo è in calo - Borsainside

Un titolo in calo prolungato è sempre fattore di preoccupazione per gli investitori. Il rischio di imbattersi in veri e propri trend ribassisti è infatti molto alto. Per inquadrare questa situazione non serve andare tanto a ritroso nel tempo ma basta guardare al contesto di oggi. Secondo molti analisti il rischio di una recessione globale favorita dalla crisi geopolitica è molto alto.

Recessione globale significherebbe crollo delle borse e dell’azionariato. E’ proprio in questa cornice che vanno inquadrate le due domande al centro di questo post: come si può fare trading su un titolo al ribasso? Come si fa a capire quando è arrivato il momento di comprare un titolo in calo?

Queste due domande rientrano nel capitolo dello short ovvero del come guadagnare nel trading online speculando su un calo del titolo.

Considerata quella che è la fase attuale del mercato, assumere queste competenze significa avere la possibilità di trarre profitto da situazioni contrarie. Anche nel caso in cui le pessimiste previsioni sulle borse dovessero rivelarsi infondate, capire quando arriva il momento di comprare un titolo in calo è determinate per impostare la propria strategia trading.

Comprare un titolo in calo conviene?

La maggior parte dei trader è solita tenersi alla larga da titoli che sono al centro di un crollo molto accentuato. Ci vuole una certa dose di coraggio per includere nel proprio portafoglio un asset che è in forte e tendenziale deprezzamento. Una delle opinioni più diffuse e più difficile da sradicare è che non si debba mai andare contro un trend in atto. Le ragioni di questa prudenza sono facilmente intuibili: non c’è nessuno che possa dire quando il crollo di un asset possa arrestarsi e magari invertire la rotta.

Insomma conviene sempre non comprare un titolo in calo? La risposta è ovviamente no perchè, nella realtà, si perde molto di più durante la caduta iniziale rispetto al possibile profitto che si può ottenere nel momento in cui ha invece inizio la risalita del titolo.

Per concludere con questo paragrafo: non è possibile dire se comprare un titolo in calo conviene poichè tutto dipende da quando comprare o investire in questo titolo.

Abbiamo usato la parola “investire” non a caso. I consigli su come fare trading quando i prezzi di un titolo sono in calo valgono anche nel caso in cui si preferisca investire su quel titolo attraverso il CFD Trading. Tra l’altro i migliori broker di CFD Trading permettono anche di operare in modalità demo e questo è molto importante se si vuole capire come investire su un titolo al ribasso. Tra i broker che permettono di investire con un titolo in calo c’è eToro.

Come fare trading su un titolo in calo con eToro

etoro logo

Vuoi avere subito a disposizione 100000 dollari virtuali per imparare a fare trading online con i CFD e magari avere la possibilità di capire quando è tempo di comprare un titolo in calo? Se vuoi approfittare di questa occasione non devi far altro che aprire una demo eToro e inizierai così ad operare con un broker di social trading.

Per capire come funziona eToro non devi far altro che lettere la nostra recensione

Puoi approfittare della modalità demo per imparare a riconoscre il momento in cui conviene comprare un titolo che ha raggiunto il suo punto massimo di ribasso. Grazie ad eToro, inoltre, puoi anche interagire con altri trader con più esperienza a farti aiutare da loro per capire come fare trading con un titolo in calo. 

I vantaggi non finiscono qui perchè eToro, grazie alla funzione Copy Trading, ti permette anche di copiare dalle mosse dei traders più bravi. In questo modo potrai replicare le strategie degli investitori più bravi. 

–APRI GRATIS UN CONTO DEMO ETORO E IMPARA A FARE TRADING AL RIBASSO>>

Trading sui titoli in ribasso consigli di Jeff Clark

Poichè fare trading sui titoli in ribasso non è da tutti, crediamo sia necessario fare riferimento solo ai consigli di chi sa operare in questa modalità. Certamente i migliori traders al mondo sanno investire con i titoli in ribasso ed è a questi che è necessario guardare.

Tra i traders che sanno come investire con i titoli in ribasso c’è Jeff Clark, ex manager finanziario della Silicon Valley. Clark segue due linee guida per fare trading sui titoli in ribasso.

Prima di esaminare questi due suggerimenti che aiuteranno a capire quando è arrivato il momento di comprare un titolo in calo, alcune note biografiche per meglio inquadrare lo spessore di Clark.

Jeff, infatti, è noto per riuscire a trasformare una situazione di crisi in una grande occasione di trading. Al suo attivo ha importanti opererazioni realizzate a margine del Black Friday.

Quando comprare un titolo in calo

Per capire quando è arrivato il momento di comprare si tenga presente questo consiglio di Clark. Secondo il noto trader un titolo in rosso va comprato nel momento in cui il prezzo dell’asset è arrivato al suo minimo ed è quindi imminente una ripartenza. E’ nel momento in cui il prezzo del titolo è al minimo che bisogna aprire una posizione al rialzo. Ovviamente questo consiglio, per quanto importante, apre un altro interrogativo ossia quando il titolo in ribasso raggiunge il suo minimo ed è pronto a risalire.

Secondo Jeff Clark è necessario non comprare mai al primo calo poichè al primo ribasso ne seguirà sempre un secondo. Comprando al primo calo si corre il rischio di rimediare solo perdite che potrebbero essere anche molto pesanti. A questa prima domanda che dà il titolo al paragrafo possiamo quindi rispondere in questo modo: certamente non al primo calo.

Comprare un titolo dopo il secondo calo

indicatore%20macd%20trading

Secondo Clark, un titolo in ribasso, andrebbe comprato solo dopo il secondo calo e solo se l’analisi tecnica dovesse supportare l’idea di acquisto. Nel caso in cui dall’analisi tecnica non derivi alcun supporto allora è il caso di attendere anche un terzo calo e così via. Per capire quando comprare un titolo in calo è possibile usare l’indicatore di oscillazione MACD.

Se il MACD registra nuovi livelli minimi allora il trend negativo non solo non è pronto ad invertire la rotta ma potrebbe anche subire un ulteriore rafforzamento.

Viceversa, nel caso in cui il prezzo del titolo è in calo ma il MACD è in aumento, allora il rimbalzo potrebbe essere ad un passo. In molti casi quando un MACD inizia a risalire, allora, a distanza di brevissimo tempo, anche il prezzo del titolo inizierà a muoversi verso su mettendo fino alla tendenza ribassista.

Quindi alla domanda su quando è il momento di comprare un titolo possiamo rispondere facendo riferimento all’indicatore MACD. E’ il caso di fare trading al rialzo su un titolo in calo se il MACD cambia rotta e risale.

Ovviamente quella citata è solo l’opinione di Jeff Clark che, tuttavia può essere di valido aiuto a tutti gli investitori per capire quando comprare un asset in calo.

Altri broker per fare trading al ribasso: FP Markets

logo FP Markets

I CFD sono lo strumento ideale per investire su un titolo quando esso è in calo. Per questo motivo l’alternativa ad eToro che suggeriamo non può che essere un altro broker sempre focalizzato sul CFD trading. Si tratta di FP Markets (qui la recensione).

Questo broker è l’ideale per i trader che desiderano accedere a una vasta gamma di opportunità di trading su azioni provenienti da tutto il mondo. Con oltre 10.000 CFD su azioni disponibili, gli investitori possono diversificare il loro portafoglio in modo efficace e sfruttare le fluttuazioni dei mercati globali.

Una delle caratteristiche distintive di FP Markets è l’offerta di due potenti piattaforme di trading: la IRESS e la MetaTrader 5 (MT5). La piattaforma IRESS offre Direct Market Access (DMA) per il trading di CFD su azioni, consentendo agli utenti di eseguire operazioni direttamente sulle borse internazionali. Questo significa un accesso immediato ai mercati globali e una maggiore trasparenza nelle operazioni.

D’altra parte, la piattaforma MetaTrader 5 (MT5) è un’apprezzata versione avanzata della famosa MT4, ampiamente utilizzata da trader di tutto il mondo. MT5 offre strumenti di analisi tecnica avanzati, indicatori personalizzabili e un ambiente di trading altamente flessibile.

Un vantaggio significativo offerto da FP Markets è la possibilità di utilizzare un conto demo gratuito. Questo conto demo è disponibile per un periodo di 30 giorni, il che offre ai trader la possibilità di esercitarsi e testare le strategie di trading senza il rischio di perdere denaro reale. Questa è un’opportunità preziosa per i principianti che vogliono acquisire esperienza e per i trader esperti che desiderano testare nuove strategie focalizzandosi anche sul trading al ribasso.

Il conto demo gratuito FP Markets si può aprire dal link in basso.

–REGISTRATI GRATIS SU FP MARKETS E IMPARA A FARE TRADING DI CFD SULLE AZIONI>>

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.