Decisione SEC su ETF Bitcoin Spot causerà boom criptovalute? Settimana calda per BTC

Grandi novità in arrivo per Bitcoin? - BorsaInside

Il mercato delle criptovalute è entrato in una settimana che, almeno potenzialmente, potrebbe essere cruciale. Non è da escludere, infatti, che proprio nell’Ottava in corso la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti possa prendere una decisione finale in merito agli ETF su Bitcoin Spot. Se dovesse davvero arrivare il via libera tanto atteso, si potrebbe ulteriormente ampliare il recente rally che ha interessato tutto il comparto dei crypto-asset.

Entro questo venerdì, quindi, la SEC potrebbe anche approvare tutti i 12 ETF Bitcoin spot, compresi quelli di Franklin Templeton e Hashdex. Interessante evidenziare che questa decisione potrebbe arrivare in una fase macro molto particolare. Fervono, infatti, i preparativi per un possibile shutdown del governo statunitense che avverrebbe nello stesso giorno. Ricordiamo che un evento simile, tradizionalmente, è sempre stato favorevole alle criptovalute.

La situazione è complicata ulteriormente dal declassamento del rating deciso dagli analisti di Moody’s. In risposta all’incombente shutdown, sono state proposte misure temporanee e le agenzie governative si stanno preparando a potenziali interruzioni.

Dati sull’inflazione Usa in primo piano

Ad aumentare la suspense della settimana, martedì è prevista la pubblicazione del rapporto sull’indice dei prezzi al consumo Usa (CPI), che dovrebbe indicare un calo su base annua al 3,3 per cento e un’inflazione mensile dello 0,1 per cento.

La stabilità dei tassi di inflazione di base intorno allo 0,3 per cento potrebbe influenzare la posizione della Federal Reserve in merito ai rialzi dei tassi di interesse, un fattore attentamente monitorato dagli operatori del mercato delle criptovalute. Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha indicato che i dati macro saranno fondamentali per determinare la politica monetaria del Fomc.

Oltre il Bitcoin, ecco le crypto più interessanti della settimana

Oltre agli indicatori macroeconomici, anche le singole criptovalute stanno vivendo i loro sviluppi. ApeCoin ha mostrato una divergenza ribassista nonostante i recenti guadagni di circa il 40 per cento e questo potrebbe essere il segnale di una possibile correzione in vista dello sblocco dei token di giovedì. Nel frattempo, Amber Group ha aumentato significativamente le sue partecipazioni in token Optimism, portando a un’impennata del 50 per cento del prezzo nell’ultimo mese.

Mentre gli investitori si destreggiano tra questi diversi fattori, mercoledì si avranno ulteriori informazioni sull’andamento dell’economia Usa grazie alla pubblicazione del rapporto sull’indice dei prezzi alla produzione (PPI), che probabilmente mostrerà un leggero aumento su base annua dal precedente 2,2 per cento al 2,3 per cento.

Questi dati forniranno una maggiore prospettiva sulle tendenze dell’inflazione a livello di produttori in un momento in cui il prezzo del Bitcoin si aggira intorno ai 36mila dollari.

Insomma la settimana in corso si potrebbe rivelare molto interessante per chi volesse investire in criptovalute. Ricordiamo che per speculare sugli asset digitali non è necessario per forza comprarli fisicamente. Grazie a strumenti derivati come i CFD, infatti, si può semplicemente fare trading sulle differenze di prezzo e investire sia al rialzo (long trading) che al ribasso (short trading).

I broker che più ci piacciono per fare trading su Bitcoin sono:

eToro logo piccolo2
  • eToro: consente di fare CFD trading su Bitcoin e su tante altre criptovalute beneficiando dell’effetto della leva finanziaria che incrementa il guadagno in caso di successo del trading (salgono però anche i rischi). Ad eToro si deve l’evoluzione del trading in social trading grazie al quale gli investitori possono scambiare idee tra di loro proprio come in una comunità.

Aumenta le tue conoscenze di trading sulle crypto con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<

Fineco logo piccolo
  • Fineco: permette di fare trading con strumenti che hanno come sottostante le criptovalute più conosciute, compreso Bitcoin. L’operatività è direttamente dal conto personale senza la necessità di attivare alcun portafoglio secondario. I tre modi per far trading sulle cripto con Fineco: CFD, Knock Out Options con sottostante CFD sui Futures su Bitcoin ed Ethereum, ETP con sottostante Bitcoin, Ethereum e Ripple. Da non tralasciare che, rispetto ad eToro, Fineco opera anche da sostituto di imposta per i clienti con la residenza in Italia.

Inizia a fare trading con la piattaforma NR 1 in Italia >Clicca qui per iniziare a fare trading su Ethereum con Fineco>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Crypto News e previsioni

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.