Skin ADV

Decreto Crescita 2019 è legge: cosa prevede?

Decreto crescita
Decreto crescita © iStockPhoto

Scopri cosa prevede il decreto crescita 2019; tutti gli articoli e le proposte approvate in questa guida

Il decreto crescita 2019 è legge. Si tratta del Decreto crescita ovvero del DL 34/2019 che finalmente diventa legge, la n.58 del 28 giugno 2019 pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 26 lo stesso 29 giugno.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Essendo stato pubblicato in gazzetta il testo del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 coordinato con la legge di conversione 28 giugno 2019, n. 58 recante: «Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi.». GU n.151 del 29-6-2019 - Suppl. Ordinario n. 26, è divenuto legge.

Di seguito potete trovare un allegato contenente il Testo del decreto legge coordinato con la legge di conversione. Nonostante tutto sono state apportate delle misure fiscali inserite nel corso dell'esame in sede referente, che viene poi approvata senza modificazioni dal Senato.

Tassazione al 7%

Si tratta in particolar modo della semplificazione per l'accesso e per il mantenimento del regime fiscale agevolato, con un’aliquota al 7 %, per tutti i titolari di pensione derivante da fonte estera i quali hanno deciso di trasferirsi all’interno di un piccolo comune ricadente nel Mezzogiorno.

>>Leggi anche: Cos'è la flat tax? Tutto quello che c’è da sapere per la tassazione 7%, 15% e 20%

Lotteria degli scontrini

Tanto discussa la lotteria degli scontrini, prevede una modifica alla disciplina del cd. scontrino elettronico e della "lotteria scontrini", la quale si pone come scopo quello di semplificare gli adempimenti dei contribuenti e allo stesso tempo incentivare l'uso di strumenti legati al pagamento tracciabile.

>>Leggi anche: Decreto Crescita Italia: Novità, lotteria degli scontrini, invio corrispettivi, affitti brevi

Trasmissione telematica dei corrispettivi

Secondo quanto stabilito dall’articolo 12-quinquies, introdotto durante l'esame presso la Camera dei deputati, viene autorizzata la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.

Questo onere ricade sui commercianti al minuto e sui soggetti assimilati, i quali hanno un tempo massimo di 12 giorni dall’effettuazione dell’operazione per effettuare dette operazioni.

Ricordiamo anche che questo prevede l’eliminazione della norma la quale consente l’individuazione di specifiche aree all’interno delle quali è possibile documentare tutti i corrispettivi, tramite ricevuta o scontrino.

Proroga scadenze IRAP e IVA

Viene prorogata al 30 settembre il termine ultimo per il versamento delle imposte dirette, dell’IRAP e dell’IVA, che avevano scadenza 30 giugno e 30 settembre 2019. Questo vale per i soggetti nei confronti dei quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale – ISA i quali effettuano una dichiarazione a per cui i ricavi o i compensi non sono superiori ad un determinato limite stabilito.

Norme antievasione

In merito alle norme antievasione presenti all’interno del settore turistico-ricettivo, con le quali si responsabilizzano gli intermediari immobiliari e si consente all'Amministrazione finanziaria, è possibile accedere ad un’apposita banca dati legata alle strutture ricettive e agli immobili destinati alle locazioni brevi.

Pace fiscale

Si parla della riapertura al 31 luglio 2019 di alcune misure legate alla "pace fiscale", ossia la rottamazione-ter e il saldo e stralcio per contribuenti in difficoltà economiche.

>>Legi anche: Pace fiscale e stralcio per tutti? Possibile condono dello Stato per 32 miliardi

Di seguito potete trovare gli articoli del decreto-legge approvato definitivamente:

  • Articolo 1 (Maggiorazione dell’ammortamento per beni strumentali nuovi)
  • Articolo 2 (Revisione mini-IRES)
  • Articolo 3 (Maggiorazione deducibilità IMU dalle imposte sui redditi)
    • Articolo 3-bis (Soppressione dell’obbligo di comunicazione proroga cedolare secca e della distribuzione gratuita dei modelli cartacei delle dichiarazioni)
    • Articolo 3-ter (Termini per la presentazione delle dichiarazione IMU e TASI)
    • Articolo 3-quater (Semplificazioni per gli immobili concessi in comodato d'uso)
    • Articolo 3-quinquies (Redditi fondiari percepiti)
    • Articolo 3-sexies (Disposizioni in materia di premi e contributi INAIL ed in materia di tutela assicurativa INAIL)
  • Articolo 4 (Modifiche alla disciplina del Patent box)
    • Articolo 4-bis (Semplificazioni controlli formali delle dichiarazioni dei redditi e termine per la presentazione della dichiarazione telematica)
    • Articolo 4-ter (Impegno cumulativo a trasmettere dichiarazioni o comunicazioni)
    • Articolo 4-quater (Semplificazioni in materia di versamento unitario)
    • Articolo 4-quinquies (Semplificazione in tema di Indici sintetici di affidabilità fiscale)
    • Articolo 4-sexies (Termini di validità della dichiarazione sostitutiva unica)
    • Articolo 4-septies (Conoscenza degli atti e semplificazione)
    • Articolo 4-octies (Obbligo di invito al contraddittorio)
    • Articolo 4-novies (Difesa in giudizio dell'Agenzia delle entrate-Riscossione)
    • Articolo 4-decies (Norme di interpretazione autentica in materia di ravvedimento parziale)
  • Articolo 5, commi 1-5 (Rientro dei cervelli)
    • Articolo 5, comma 5-bis (Ricercatori universitari)
    • Articolo 5-bis (Imposta sostitutiva per titolari di pensione estera trasferiti nei piccoli comuni del Mezzogiorno)
    • Articolo 5-ter (Disposizioni in materia di progetti di innovazione sociale)
    • Articolo 6 (Modifiche al regime dei forfetari)
  • Articolo 6-bis (Semplificazione degli obblighi informativi dei contribuenti che applicano il regime forfettario)
  • Articolo 7 (Incentivi per la valorizzazione edilizia e disposizioni in materia di vigilanza assicurativa)
    • Articolo 7-bis (Esenzione TASI per gli immobili costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita)
    • Articolo 7-ter (Estensione interventi agevolativi Fondo di garanzia imprese in difficoltà settore edile)
  • Articolo 8 (Sisma bonus)
  • Articolo 9 (Trattamento fiscale di strumenti finanziari convertibili)
  • Articolo 10 (Modifiche alla disciplina degli incentivi per gli interventi di efficienza energetica e rischio sismico)
    • Articolo 10, comma 3-bis (Modifiche alla disciplina attuativa degli incentivi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili )
    • Articolo 10-bis (Modifiche alla disciplina degli incentivi per la rottamazione e per acquisto veicoli non inquinanti)
  • Articolo 11 (Aggregazioni d’imprese)
    • Articolo 11-bis (Estensione del regime di cd. realizzo controllato)
  • Articolo 12 (Fatturazione elettronica Repubblica di San Marino)
    • Articolo 12-bis (Luci votive)
    • Articolo 12-ter (Semplificazione in materia di termine per l’emissione della fattura)
    • Articolo 12-quater (Comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche dell'imposta sul valore aggiunto)
    • Articolo 12-quinquies (Trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi)
    • Articolo 12-sexies (Cedibilità dei crediti IVA trimestrali)
    • Articolo 12-septies (Semplificazioni in materia di dichiarazioni di intento relative all’applicazione dell’imposta sul valore aggiunto)
    • Articolo 12-octies (Tenuta della contabilità in forma meccanizzata)
    • Articolo 12-novies (Imposta di bollo virtuale sulle fatture elettroniche)
  • Articolo 13 (Vendita di beni tramite piattaforme digitali)
    • Articolo 13-bis (Reintroduzione della denuncia fiscale per la vendita di alcolici)
    • Articolo 13-ter (Disposizioni in materia di pagamento o deposito dei diritti doganali)
    • Articolo 13-quater (Contrasto all’evasione nel settore turistico)
  • Articolo 14 (Enti associativi assistenziali)
  • Articolo 15 (Estensione della definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali)
    • Articolo 15-bis (Efficacia delle deliberazioni regolamentari e tariffarie relative alle entrate tributarie degli enti locali)
    • Articolo 15-ter (Misure preventive per sostenere il contrasto dell'evasione dei tributi locali)
    • Articolo 15-quater (Contabilità economico patrimoniale dei piccoli comuni)
  • Articolo 16 (Credito d’imposta per commissioni su pagamenti elettronici presso i distributori di carburante)
    • Articolo 16-bis (Riapertura dei termini per gli istituti agevolativi relativi ai carichi affidati agli agenti della riscossione)
  • Articolo 16-ter (Interpretazione autentica in materia di IMU sulle società agricole)
    • Articolo 16-quater (Contabilizzazione annullamento debiti tributari da parte degli enti creditori)
    • Articolo 16-quinquies, comma 1 (Definizione agevolata carichi contributivi casse e gestioni previdenziali)
    • Articolo 16-quinquies, comma 2 (Misure per il riequilibrio finanziario dell'INPGI)
  • Articolo 17, commi 1-4 (Fondo di garanzia PMI – Sezione speciale “Garanzia sviluppo media impresa”)
    • Articolo 17, comma 2-bis (Intervento del Fondo di garanzia PMI su operazioni di sottoscrizione di “Mini-bond”)
  • Articolo 18 (Norme in materia di semplificazione per la gestione del Fondo di garanzia per le PMI)
    • Articolo 18-bis (Fondo di rotazione per la concessione di finanziamenti a tasso agevolato - L. n. 394/1981)
    • Articolo 18-ter (Piattaforma telematica denominata «Incentivi.gov»)
    • Articolo 18-quater (Disposizioni in materia di Fondi per l’internazionalizzazione)
  • Articolo 19 (Rifinanziamento del Fondo di garanzia per la prima casa)
    • Articolo 19-bis (Norma di interpretazione autentica in materia di rinnovo dei contratti di locazione a canone agevolato)
    • Articolo 19-ter (Disposizioni relative al Fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti)
  • Articolo 20 (Nuova Sabatini)
  • Articolo 21 (Sostegno alla ricapitalizzazione delle PMI)
  • Articolo 22 (Tempi di pagamento tra le imprese)
  • Articolo 23 (Cartolarizzazioni)
  • Articolo 24 (Sblocca investimenti idrici nel sud)
  • Articolo 25 (Dismissioni immobiliari enti territoriali)
  • Articolo 26, commi 1-6-bis (Agevolazioni a sostegno di progetti di ricerca e sviluppo per la riconversione dei processi produttivi nell'ambito dell'economia circolare)
    • Articolo 26, comma 6-ter (Contributi dello Stato a società partecipate)
    • Articolo 26-bis (Disposizioni in materia di rifiuti e di imballaggi)
    • Articolo 26-ter (Agevolazioni fiscali sui prodotti da riciclo e riuso)
    • Articolo 26-quater (Contratto di espansione)
  • Articolo 27 (Società di investimento semplice - SIS)
  • Articolo 28 (Semplificazioni per la definizione dei patti territoriali e dei contratti d’area)
    • Articolo 28-bis (Modalità di calcolo dell’ISEE corrente)
  • Articolo 29, commi 1-9 (Nuove imprese a tasso zero, Smart & Start e Digital Transformation)
    • Articolo 29, commi 9-bis-9-novies (Disposizioni per assicurare lo sviluppo dei servizi digitali delle pubbliche amministrazioni)
  • Articolo 30, commi 1-14-bis, 14-quater e 14-quinquies (Contributi ai comuni per interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile)
    • Articolo 30, comma 14-ter (Interventi vari)
    • Articolo 30-bis (Norme in materia di edilizia scolastica e antincendio)
    • Articolo 30-ter (Agevolazioni per la promozione dell'economia locale mediante la riapertura e l'ampliamento di attività commerciali, artigianali e di servizi)
    • Articolo 30-quater (Imprese radiofoniche private che abbiano svolto attività di informazione di interesse generale)
  • Articolo 31 (Marchi storici)
  • Articolo 32 (Contrasto all’Italian sounding e incentivi al deposito di brevetti e marchi)
    • Articolo 32-bis (Transazioni su cartelle di pagamento e ingiunzioni fiscali per somme dovute a INVITALIA per incentivi autoimpiego e autoimprenditorialità)
  • Articolo 33, commi 1 e 2 (Assunzione di personale nelle Regioni a statuto ordinario e nei Comuni in base alla sostenibilità finanziaria)
    • Articolo 33, commi 2-bis-2-quater (Personale educativo degli enti locali)
    • Articolo 33-bis (Potenziamento del sistema di soccorso tecnico urgente del Corpo nazionale dei vigili del fuoco)
    • Articolo 33-ter (Disposizioni di finanza pubblica di interesse delle Regioni a statuto speciale)
  • Articolo 34 (Piano grandi investimenti nelle Zone economiche speciali)
  • Articolo 35 (Obblighi informativi erogazioni pubbliche)
  • Articolo 36, commi 1, 2, 2-undecies, 2-duodecies e 2-terdecies (Banche Popolari, Fondo indennizzo risparmiatori, Brexit)
    • Articolo 36, commi 2-bis-2-decies (Innovazione di servizi e prodotti finanziari – Regulatory sandbox. Rimborsi spese Comitato educazione finanziaria)
    • Articolo 36-bis (Regime fiscale speciale ELTIF )
    • Articolo 36-ter (Proroga termine per concedere supporto di liquidità a Banca Carige)
  • Articolo 37 (Ingresso del Ministero dell’economia e delle finanze nel capitale sociale della NewCo Nuova Alitalia)
  • Articolo 38, commi 1, 1-bis-1-sexies e comma 2 (Debiti enti locali – Roma)
    • Articolo 38, commi 1-septies-1-octies e 1-decies-1-terdecies (Comuni capoluogo delle città metropolitane in dissesto, anticipazioni di tesoreria e durata del piano di riequilibrio finanziario pluriennale)
    • Articolo 38, comma 1-novies (Accantonamento di somme per trapianti pediatrici e adroterapia tumorale)
    • Articolo 38, comma 1-quaterdecies (Contributo al Comune di Alessandria)
    • Articolo 38, comma 1-quinquiesdecies (Differimento termini Rendiconto di gestione dei Comuni interessati da eventi sismici della provincia di Campobasso e della Città metropolitana di Catania)
    • Articolo 38, commi 2-bis–2-quater (Piani di riequilibrio finanziario pluriennale)
    • Articolo 38, comma 2-quinquies (Contributo al comune di Campione d’Italia)
    • Articolo 38-bis (Anticipazioni di liquidità agli enti territoriali per il pagamento dei debiti delle pubbliche amministrazioni)
    • Articolo 38-ter (Procedura di riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio delle regioni derivanti da sentenze esecutive)
    • Articolo 38-quater (Recepimento dell'accordo integrativo del 15 maggio 2019 tra Governo e Regione Siciliana per il sostegno ai liberi consorzi e alle città metropolitane regionali)
  • Articolo 39 (Implementazione piattaforme informatiche per l’attuazione del Reddito di cittadinanza)
    • Articolo 39-bis (Bonus giovani eccellenze)
    • Articolo 39-ter (Incentivo assunzioni nel Mezzogiorno)
  • Articolo 40 (Misure di sostegno al reddito a seguito della chiusura della strada SS 3 bis Tiberina E45)
  • Articolo 41 (Mobilità in deroga in aree di crisi industriale complessa)
    • Articolo 41-bis (Riconoscimento della pensione di inabilità ai soggetti che abbiano contratto malattie professionali a causa dell'esposizione all'amianto)
  • Articolo 42 (Controllo degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale ed europea)
  • Articolo 43, commi 1-4 (Semplificazione degli adempimenti per la gestione degli enti del Terzo settore e modificazioni alla disciplina sugli obblighi di trasparenza dei partiti e movimenti politici)
    • Articolo 43, comma 4-bis (Termini per l’adeguamento degli statuti degli enti del Terzo settore e delle imprese sociali)
  • Articolo 44 (Semplificazione ed efficientamento dei processi di programmazione, vigilanza ed attuazione degli interventi finanziati dal Fondo per lo sviluppo e la coesione)
    • Articolo 44-bis (Incentivo fiscale per promuovere la crescita dell’Italia Meridionale)
  • Articolo 45, comma 1 (Proroga del termine per la rideterminazione dei vitalizi regionali)
    • Articolo 45, comma 2 (Correzione di errori formali al Testo unico finanziario)
  • Articolo 46 (Ilva di Taranto)
  • Articolo 47, comma 1 (Assunzioni presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti)
    • Articolo 47, commi 1-bis–1-septies (Fondo salva opere)
    • Articolo 47-bis (Misure a sostegno della liquidità delle imprese)
  • Articolo 48, comma 1 (Disposizioni in materia di energia)
    • Articolo 48, commi 1-bis-1-quater (Modifiche ai criteri di ammissione di progetti di efficienza energetica alla disciplina incentivante)
  • Articolo 49 (Credito d'imposta per la partecipazione di PMI a fiere internazionali)
    • Articolo 49-bis (Misure per favorire l’inserimento dei giovani nel mercato del lavoro)
    • Articolo 49-ter (Strutture temporanee sisma centro Italia)
  • Articolo 50 (Disposizioni finanziarie)
    • Articolo 50-bis (Clausola di salvaguardia)
  • Articolo 51 (Entrata in vigore)

iQOption
Tommaso Piccinni ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro