Plus500 certificata MIFID 2: quali sono le novità per chi fa trading online?

Plus500 certificata MIFID 2: quali sono le novità per chi fa trading online?

Il broker Plus500 si adegua alle nuove regole introdotte dalla direttiva MIFID II, ecco le novità introdotte

CONDIVIDI

La direttiva Mifid2 ha introdotto nuove regole per quello che riguarda il trading binario (le opzioni binarie sono state praticamente vietate) e il trading online attraverso i CFD. Lo scopo generale della direttiva Mifid 2 è quello di permettere una maggiore tutela dell'investitore ossia del cliente finale. A cambiare, tra l'altro, è stata la modalità di interazione dell'impresa con i mercati e con appunto i clienti. Questi ultimi, in modo particolare, possono essere considerati oggi molto più tutelati rispetto a quanto avveniva in passato. Ma cosa è cambiato concretamente per chi opera con il trading online a seguito dell'introduzione della direttiva Mifid2? Per rispondere a questa domanda preferisco in questo post ricorrere a quelle che sono state le specifiche fornite da uno dei più importanti broker del settore ossia Plus500. In un recente documento la società (tra i principali players del settore Forex & CFD Trading e da sempre considerata esempio di affidabilità e sicurezza), ha specificato che per quello che riguarda la struttura del mercato in generale, c'è stato un forte rafforzamento della vigilanza. Parallelamente i nuovi requisiti Mifid2 hanno determinato l'estensione dei requisiti di trasparenza prima e dopo trading. La direttiva ha anche introdotto specifici criteri per il consolidamento dei dati di post trading a livello europeo e viene esercitata la riduzione dei costi di accesso ai dati di post trading per gli investitori.

Im generale, quindi, c'è stata un'assegnazione di maggiori poteri ai regolatori con l'obiettivo di un controllo più rigoroso delle posizioni in derivati su materie prime e all'allineamento dei requisiti MiFID e Market Abuse. La direttiva Mifid2 per quello che riguarda il trading online non si ferma solo all'aspetto dei controlli. E' indiscutiile, infatti, il forte innalzamento del livello di informazione garantito ai clienti.

Dal punto di vista societario, quindi dal punto di vista dei broker, è previsto, per le società si impegnino nelle seguenti aree tematiche: da un punto di vista strategico valutando le opzioni della direttiva; da un punto di vista economico analizzando gli impatti potenziali della direttiva. Per finire le società dovranno anche apportare modifiche nella pianificazione, nella regolamentazione e nella formazione. Insomma con la Mifid2 a cambiare sono molti aspetti del trading online. 

Per investire oggi sui mercati puoi fare ricorso al CFD trading. Questo è uno strumento molto importante per provafe a guadagnare anche a breve termine. Tra i vantaggi del trading online attraverso i CFD c'è quello di poter investire sia su un rialzo dell'asset che su un ribasso. In pratica puoi guadagnare sia in caso di un ipotetico aumento dei prezzi sia in caso di una possibile diminuzione (attuando ovviamente diverse strategie di gioco). Grazie ai CFD, e al meccanismo della leva finaziaria, è possibile investire anche somme molte contenute fermo restando che vale sempe la regola per cui è meglio impegnare solo somme di cui puoi fare a meno. 

Il broker Plus500 permette di imparare a fare trading attraverso i CFD usando un conto demo. In questo modo non rischierai di perdere del denaro. Grazie alle app che Plus500 fornisce puoi operare sui principali mercati finanziari, monitorando l'andamento dei tuoi investimenti in tempo reale. Potrai inoltre fare analisi ovunque ti trovi. Ovviamente il conto demo di Plus500 è del tutto gratuito. 

Plus500 si è pienamente adeguata ai nuovi requisiti della direttiva Mifid2. Ad ogni modo, e questo vale in generale, suggerisco sempre di usare broker affidabili e che vantino tutte le certificazioni e le autorizzazioni che sono previste per legge. 

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro