La Cina “invecchia”: quali effetti su economia e finanza globale?

Come riporta Cnbc, un economista di ANZ ha recentemente sottolineato come l’invecchiamento della popolazione cinese avrà un grande impatto a livello mondiale, poiché la catena di approvvigionamento globale è altamente dipendente da quella che è oggi la seconda più grande economia del mondo. Ma in che termini?

Facciamo qualche calcolo. L’ultimo censimento cinese ha dimostrato che la popolazione è cresciuta fino a toccare quota 1,41 miliardi di persone il 1 novembre 2020, al tasso di crescita più lento dagli anni ’50. I calcoli ci dicono anche che nei prossimi anni la Cina perderà 70 milioni di persone dalla sua forza lavoro, e che già solo questo dato sarebbe potenzialmente in grado di determinare un evidente shock per la catena di approvvigionamento globale.

A ciò però bisogna anche aggiungere un altro tassello, rappresentato dall’alto tasso di risparmio della Cina che, finora, ha sostenuto i mercati globali. La Cina ha infatti uno dei tassi di risparmio più alti del mondo, con enormi masse che sono depositate in strumenti come i fondi pensione.

Ma come reagire dinanzi a questi mutamenti?

L’esperto ricordava che il problema dell’invecchiamento della Cina va ben oltre la sua “politica del figlio unico”, e che sono necessari altri cambiamenti per stimolare la crescita in un contesto di calo delle nascite e di invecchiamento della popolazione. Come in altre grandi economie, gli alti costi degli alloggi e dell’istruzione in Cina hanno scoraggiato le persone dall’avere figli.

Di qui, la necessità di cambiare la crescita “qualitativa” della Cina, con l’analista che suggeriva di sostenere lo sviluppo attraverso l’innovazione tecnologica, puntando sull’elevato valore aggiunto del business, sulla trasformazione dell’intera catena di approvvigionamento, rendendo così sostenibile la crescita economica.

Finora, infatti, l’economia cinese si è basata molto su industrie come quella manifatturiera che richiedono grandi quantità di manodopera a basso costo. Ma l’aumento dei salari sta rendendo le fabbriche cinesi meno attraenti, mentre i lavoratori avranno bisogno di competenze più elevate per aiutare il paese a diventare più innovativo.

Dunque, un problema molto urgente e, forse, sottovalutato al di fuori dei confini del Paese asiatico…

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Mercati Emergenti

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.