Indice DAX ai massimi storici: come si può investire sull’indice tedesco?

La scorsa settimana la borsa di Francoforte è entrata nella storia. L’indice di riferimento DAX, infatti, ha raggiunto i suoi massimi di tutti i tempi. La scalata vincente, iniziata nelle Ottave precedenti, è culminata venerdì scorso quando il paniere di riferimento della borsa tedesca ha messo a segno un balzo dello 0,9 per cento sufficiente per agganciare quei 16302 punti che altro non sono che il nuovo massimo storico. Stracciato il record precedente che risaliva al 5 gennaio 2022, prima dello scoppio della guerra tra Russia e Ucraina.

Come si può vedere dal grafico in basso che fotografa l’andamento del DAX in tempo reale, se nell’ultimo mese la performance è stata positiva di appena il 2 per cento, su base annua il dato è pesante: +14 per cento. Addirittura da inizio anno ad oggi, il benchmark della borsa di Francoforte ha registrato un balzo di quasi il 16 per cento.

Questo significa che chi ha avuto la lungimiranza di inserire nel suo portafoglio di investimento, strumenti correlati al DAX tedesco alla fine dello scorso anno, oggi si ritrova con un profitto molto consistente.

La domanda, a questo punto, è quasi scontata: come si fa ad investire su un intero indice di borsa? Tanto per iniziare ci sono molti ETF che hanno come sottostante il più importante indice del mercato azionario tedesco. Tuttavia lo strumento che garantisce una immediata esposizione con possibilità di speculare sia al rialzo che al ribasso, si chiama CFD. Acronimo di Contratti per Differenza, i CFD sono uno strumento di tipo derivato grazie ai quali si può fare trading sulle differenze di prezzo senza che sia necessario il possesso fisico del sottostante.

Tutti i migliori broker CFD permettono di speculare sul DAX tedesco (stiamo parlando di uno degli indici di borsa più importanti a livello europeo). La nostra preferenza va però ad Avatrade (qui la recensione completa), broker affidabile che offre strumenti avanzati e un supporto personalizzato. Nei prossimi paragrafi spiegheremo quali sono i passaggio che è necessario seguire per fare trading con i CFD sul DAX usando Avatrade. Già ora, però, possiamo fornire il link esclusivo grazie al quale è possibile aprire un conto demo 100% gratuito con Avatrade.

–REGISTRATI GRATIS SU AVATRADE PER AVERE LA DEMO ESCLUSIVA>>

Perchè il DAX è salito ai massimi storici

Come abbiamo già anticipato, grazie al guizzo di venerdì l’indice DAX ha aggiornato i suoi massimi storici. Il balzo di venerdì è stato un pò la sintesi di quanto avvenuto negli ultimi mesi. Le quotate che hanno trascinato il DAX sono state Rheinmetall, una società del comparto difesa, Siemens Energy, numero uno dell’energia, il noto produttore di abbigliamento sportivo Adidas e per finire il gigante tecnologico europeo, SAP. Ebbene tutti e 4 questi titoli figurano nella lista delle quotate tedesche che hanno maggiormente spinto in avanti il DAX da inizio anno.

La forte progressione del DAX è stata sostenuta dalle tante trimestrali migliori delle attese che sono state diffuse negli ultimi mesi. Grazie infatti al calo dei prezzi dell’energia, il settore industriale tedesco ha preso fiato. Inoltre il DAX, che comprende anche i giganti tedeschi del comparto automobilistico come Volkswagen e BMW, ha sfruttato anche le condizioni macro migliori delle attese. Non va infatti dimenticato che della recessione terribile che si doveva abbattere sull’Europa, almeno per adesso, non c’è traccia. Insomma il generalizzato miglioramento del contesto macro ha permesso al DAX di mettere a segno una vera e propria cavalcata che in pochi potevamo immaginare.

DAX ai massimi storici: il commento degli analisti

Dopo il recente balzo in avanti, è normale e fisiologico che oggi il DAX si sia preso una pausa di riflessione. Il leggero calo non va però inteso come una inversione di tendenza. Il quadro resta molto costruttivo.

Premesso questo, secondo Joachim Klement di Liberum Capital, se il DAX di Francoforte è riuscito a prendersi la scena è grazie ai titoli del comparto dei consumi e industriali orientati all’esportazione che stanno traendo molto beneficio dal calo sostanziale dell’inflazione. Ciò che emerge con evidenza, ha quindi aggiunto l’analista, è che oggi i consumatori hanno più potere d’acquisto e quindi una maggiore possibilità di spendere. Tra l’altro, ha poi concluso Klement, “grazie al ritorno della domanda cinese, gli industriali e soprattutto i titoli del comparto automobilistico hanno rivisto i loro valori in crescita”. 

Non solo DAX, tutte le borse europee sui massimi

In questo articolo noi abbiamo rivolto la nostra attenzione all’indice DAX. In realtà sono tutte le borse europee a performare bene negli ultimi mesi. Infatti prima che il paniere di riferimento della borsa tedesca raggiungesse i suoi massimi storici, erano stati il CAC40 della borsa di Parigi e il Ftse 100 della borsa di Londra ad arrivare ai picchi più alti di sempre. In particolare il CAC40 fu spinto a questo traguardo destinato ad entrare negli annali dai titoli del settore lusso a partire la LVMH.

Giustamente lo stesso Klement ha fatto notare che nel 2023 le azioni europee stanno riuscendo a sovraperformare le controparti globali grazie soprattutto alla ripresa della domanda da parte della Cina.

Come investire sui CFD DAX con Avatrade

I CFD sono uno degli strumenti più agevoli per investire su un indice di borsa come il DAX. Tecnicamente si tratta di contratti tra un cliente e un broker basati sul cambio di valore di un determinato indice di borsa. Se il prezzo dell’indice di riferimento si muove nella direzione prevista dall’investitore, questo potrebbe generare un profitto. Al contrario, se il prezzo si muove nella direzione opposta, si potrebbe incorrere in una perdita.

La negoziazione dei CFD sul DAX prevede l’uso del margin trading. Ciò significa che l’investitore può negoziare con una quantità di denaro superiore a quella effettivamente presente sul conto. In pratica, l’investitore deposita un margine (una percentuale del valore totale dell’operazione) e può prendere una posizione di valore superiore. Non sono previste commissioni, ma si applicano spread, ovvero la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

logo avatrade

Tra le migliori piattaforme di CFD trading che sono oggi presenti sul mercato, c’è la citata AvaTrade. Questo broker, grazie alla vasta gamma di mercati disponibili per fare trading, nonchè alle condizioni molto interessanti della proposta, è stato già scelto da oltre 1 milione di traders di tutto il mondo.

Avatrade garantisce ottime condizioni di trading. Infatti l’hedging consentito e inoltre non sono presenti restrizioni sulle vendite allo scoperto e sullo scalping. Gli ordini di trading sull’indice DAX (ma il discorso vale per tutti gli asset) sono eseguiti rapidamente e in modo affidabile. A completare il quadro poi ci sono gli spead molto bassi che vengono applicati.

Per imparare ad investire con i CFD sul DAX con Avatrade è poi possibile usare il conto demo gratuito da 100mila euro virtuali che il broker mette a disposizione. Il conto simulato replica perfettamente le funzionalità previste dal conto reale ed è quindi un alleato prezioso per fare pratica senza rischi.

>>> Clicca qui per aprire gratis un conto demo con AvaTrade (sito ufficiale) <<<

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading