Saipem, Eni e Tenaris: fine rally per prezzo petrolio, prospettive sul Ftse Mib oggi

Saipem, Eni e Tenaris: fine rally per prezzo petrolio, prospettive sul Ftse Mib oggi
© Shutterstock

Il rally della quotazione del petrolio si esaurisce e i titoli legati all'oil sono sopraffatti dai realizzi

CONDIVIDI

Tra le quattro peggiori azioni su Borsa Italiana oggi, ben tre fanno parte di un settore specifico, quello dei petroliferi. Dietro alle vendite sulle azioni Saipem, Tenaris e Eni, c'è il ribasso della quotazione del petrolio. Mentre scriviamo il prezzo del Brent registra un calo dell'1,6% su quota 71,41 dollari al barile mentre il prezzo del WTI è in flessione dell'1,56% su quota 66,3 dollari al barile. Le indicazioni in arrivo dal prezzo del petrolio oggi sono quindi molto chiare: la dinamica rialzista del greggio, che aveva caratterizzato tutta la scorsa settimana, si è bloccata. Era appena lo scorso venerdì, infatti, quando si parlava di una possibile corsa del greggio fino a quella quota a 80 dollari al barile che era stata fissata dai sauditi. Secondo l'opinione prevalente fino allo scorso fine settimana a determinare un progressivo aumento del prezzo del petrolio sarebbe stato l'intensificarsi della tensione in Siria. Il week end ha cambiato le carte in tavola con gli strike in Siria che ci sono stati ma hanno dato l'impressione di essere solo un simbolo, senza implicazioni successive. Il mutare del contesto, ha determinato sulle commodities, il ribasso del prezzo del petrolio. Le novità sullo scenario siriano, quindi, hanno riallontanato il prezzo del greggio dal target degli 80 dollari al barile e dai record raggiunti nella seduta di venerdì quando il Brent aveva toccato i massimi da giugno 2015 e il Brent i top da dicembre 2014. 

Un andamento negativo del prezzo del petrolio ha ovviamente delle ripercussioni sulle azioni legate all'oil. A Piazza Affari è questo il caso di Eni, Saipem e Tenaris. Mentre scriviamo Saipem è in ribasso dell'1% su quota 3,21 euro, Tenaris è in calo dello 0,76% su quota 14,89 euro e Eni registra un ribasso dello 0,3% su quota 15,38%. L'andamento peggiore tra i tre titoli del settore oil è quello di Saipem. Tra l'altro le vendite che interessato oggi il titolo, hanno determinato un allargamento della performance negativa su base mensile al 2,78% mentre la performance delle azioni Saipem su base annua è negativa per il 22,3%. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro