Azioni Saipem e giudizio analisti: spunti operativi sul Ftse Mib oggi

Azioni Saipem e giudizio analisti: spunti operativi sul Ftse Mib ogg

Ben tre broker hanno un approccio positivo alla quotazione Saipem che su Borsa Italiana ha segnato un rialzo del 18% nell'ultimo mese

CONDIVIDI

Spunti operativi per fare trading sulle azioni Saipem arrivano da analisti e broker. In particolare ad alzare la raccomandazione ossia il rating sulle Saipem sono stati gli esperti della banca d'affari JP Morgan. Gli analisti hanno deciso di rivedere al rialzo il rating su Saipem dal precedente neutral al nuovo overweight fissando un nuovo target price a 4,3 euro. L'upgrade esecitato da JP Morgan sul prezzo obiettivo di Saipem vede quindi una discreta crescita delle quotazioni della società engineering rispetto ai 3,75 euro del prezzo di chiusura di ieri. Il messaggio che JP Morgan lancia agli investitori è quindi ben definito: le azioni Saipem oggi hanno lo spazio per apprezzarsi ulteriormente fino, appunto, al prezzo obiettivo indicato. 

Dall'analisi di JP Morgan si deduce che la risalita della quotazione Saipem non è affatto terminata. Nonostante le turbolenze che Borsa Italiana ha conosciuto nell'ultimo mese, a causa della tensione sui titoli di stato italiani dovuta alla confusione politica, il prezzo delle azioni Saipem ha segnato un apprezzamento di circa il 18%. Dall'analisi del grafico relativo all'andamento della quotazione Saipem si evince anche che il valore delle azioni è salito del 9% su base semestrale e del 5% su base annua. Basterà l'upgrade sul rating deciso da JP Morgan per far salire Saipem su Borsa Italiana oggi?

La banca d'affari Usa nel suo giudizio sulle Saipem ha scritto che la società è ben "posizionata sulla pipeline nel secondo semestre di quest’anno" e per questo motivo gli analisti vedono "un potenziale rialzo con gli ordini che sosterranno la copertura". Proprio la recente nuova commessa che Saipem si è aggiudicata in Qatar è stata da input per la promozione e il passaggio del rating o overweight.

Ovviamente i fattori di criticità non mancano. Gli stessi analisti americani hanno ricordato che nella prima parte del 2018 Saipem è stata alle prese con tutta una serie di problemi riguardanti gli ordinativi limitati e la ventilata e poi rientrata ipotesi di revisione ribassista degli utili. Secondo JP Morgan tali problematiche continueranno ad esserci anche il prossimo anno quindi nel 2019. In considerazione di queste deduzione conviene inziare a pensare ad uno short sul lungo termine nelle proprie strategia di trading? Stando a quello che si deduce dal report di JP Morgan una strategia simile sarebbe inutile. Per gli esperti, infatti, i rischi di cui sopra, sono già scontati nel prezzo delle azioni Saipem. Per farla breve, quindi, non ci sarà alcun crollo nel lungo termine. Long sia sul breve che sul lungo periodo, anche attraverso il trading di CFD, purchè la quotazione petrolio resti su livelli alti. 

Oltre a JP Morgan ad essere molto positive sulle Saipem sono anche Banca Akros e Equita. La prima ha confermato il rating buy e il target price a 4,4 euro mentre la nota sim di Milano, in relazione alla notizia della nuova commessa, ha dichiarato che si tratta di una "notizia positiva in quanto aumenta la visibilità sulle nostre stime sul 2019". Per Equita il rating su Saipem resta fisso a hold e il target price a 3,5 euro. Per Equita le azioni Saipem sono ancora da tenere nel proprio portafoglio. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro