Skin ADV

Azioni Saipem e terremoto giudiziario: oggi possibile crollo dopo indagini su Ad Cao?

Azioni Saipem e terremoto giudiziario: oggi possibile crollo dopo indagini su Ad Cao?
© Shutterstock

Le azioni Saipem potrebbero finire subito nel mirino degli investitori a seguito delle perquisizioni effettuate ieri nella sede di San Donato Milanese

Un terremoto giudiziario si è abbattuto su Saipem e un terremoto potrebbe esserci oggi sulle azioni Saipem a seguito proprio dell'inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Milano sui vertici della società. Le accuse rivolte dagli inquirenti a una parte consistente del vertice di Saipem sono molto forti ed è per questo motivo che si può ipotizzare un crollo per le azioni Saipem su Borsa Italiana oggi

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Indagini Saipem 

Ieri la Procura della Repubblica di Milano ha disposto la perquisizione della sede centrale di Saipem, ubicata a San Donato Milanaese, e la notifica di un avviso di garanzia per i reati di manopolazioni di mercato e false informazioni sociali. Quest'ultimo reato contestato sarebbe avvenuto nel periodo compreso tra aprile 2016 e aprile 2017. L'avviso di garanzia è stato notificato dagli inquirenti all'attuale amministratore delegato Stefano Cao, a due dirigenti e a un ex dirigente non più in carica. Le ipotesi di reato su cui la Procura indaga sono essenzialmente tre: false comunicazioni sociali in merito al bilancio 2015 e 2016, manipolazione del mercato commessa dal 27 ottobre 2015 all’aprile 2017 e falso in prospetto in relazione alla documentazione dell’aumento di capitale che fu varato dalla società a gennaio 2016.

A rendere nota la notizia di perquisizioni e indagini è stata la stessa Saipem. La società ha ricordato in un comunicato stampa che le indagini sono scattate a seguito delle osservazioni di Consob che avevano portato, lo scorso 5 marzo 2018, alla contestazione della non conformità del bilancio consolidato e di esercizio 2015/2016. Circa un mese dopo, la Divisione Informazione Emittenti di Consob aveva avviato un procedimento amministrativo sanzionatorio contro Saipem. In quella circostanza era stata contestata la documentazione relativa all'aumento di capitale di Saipem che fu varato nei primi mesi del 2016.

Nel dare la notizia delle indagini e della perquisizione, Saipem si è anche detta pronta a collaborare, definendosi sicura che alla fine dell'indagine verrà dimostrata la correttezza del suo operato. 

Il prezzo delle azioni Saipem sul Ftse Mib oggi parte da 3,799 euro. Il fatto che la quotazione Saipem abbia registrato da inizio anno una progressione del 22 per cento potrebbe spingere oggi molti traders a vendere nel timore di possibili ulteriori novità negative dall'indagine. 

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro