Banche italiane battono i requisiti SREP 2019, azioni Banco BPM, BPER e UBI le migliori sul Ftse Mib oggi

I compratori fanno incetta di azioni del settore bancario su Borsa Italiana oggi. L’elenco delle azioni migliori sul Ftse Mib è infatti inequivocabile. Mentre è in corso la scrittura del post, la quotazione Banco BPM registra un rialzo del 5,56 per cento a quota 1,82 euro, a seguire c’è poi la quotazioen BPER Banca che avanza del 4,7 per cento a quota 3.43 euro e quindi la quotazione UBI Banca che registra un rialzo del 3,34 per cento a 2,19 euro. Il predomonio delle banche sul Ftse Mib ogg è interrotto dalla quotazione Juventus che si mette in mostra con un rialzo del 3 per cento circa (clicca qui per conoscere i motivi che sostengono il rally delle azioni Juve oggi). 

Juve a parte, la corsa a comprare azioni delle banche su Borsa Italiana oggi era scontata già dal pre-market. Un’importante notizia price sensitive, infatti, era destinata a sostenere le ragioni dei compratori fin dalle prime battute della prima di Ottava. Nello specifico, la Vigilanza BCE ha reso noto la soglia minima di CET1 ratio per ciascuna della più importanti banche italiane. Il fatto che tutti gli istituti italiani esaminati dalla Vigilanza BCE già oggi rispettino i requisti SREP 2019 è stato interpretato molto positivamente dagli investitori andando a determinare proprio il rally delle azioni delle banche su Borsa Italiana. 

La decisione della Vigilanza BCE è arrivata al termine del procedimento annuale di revisione e valutazione prudenziale, il Supervisory Review and Evaluation Process (SREP). Quando si parla di CET1 ratio delle banche ci si riferisce ad un importante coefficiente patrimoniale usato per procedere alla valutazione della solidità di una banca. Dal punto di vista matematico il CET1 ration è il rapporto tra il Tier 1 per le attività di bilancio e il rischio (Risk-Weighted Assets o RWA). Conoscere cosa è il CET1 ratio delle banche è importante per individuare quali siano gli istituti bancari in maggiore salute e poter quindi ponderare la composizione del proprio portafoglio di investimento. 

Fatta questa (lunga) premessa, è possibile ora esaminare quelle che sono state le decisioni della Vigilanza BCE per quello che riguarda lo SREP 2019. Il requisito fissato per Unicredit è pari al 10,07 per cento (valore che si raffronta con il 12,13 per cento già emerso a fine dicembre); il requisito fissato per Banco BPM è pari al 9,25 per cento (valore che si raffronta con il 12,1 per cento precedente) mentre il requisito fissato per il CET1 ration di UBI Banca è del 9,25 per cento (valore che si confronta con l’11,3 per cento precedente). Come si può notare da questo elenco tutte le più importanti banche italiane sono state promosse dalla Vigilanza BCE ossia rispettano i requisiti SRPE 2019. Logicamente soddisfatti gli analisti i broker. Equita, sim milanese, ha confermato il rating buy sulle azioni Unicredit a seguito delle comunicazioni della BCE. Secondo l’analista oggi Unicredit “può contare su un buffer di 200 punti base, visto che ha un CET1 del 12,13 per cento a dicembre“. Equita ritiene che la conferma del P2R sia “in linea con le nostre aspettative, visti la buona performance della banca nello stress test, la diversificazione geografica e il continuo sforzo nella riduzione delle esposizioni non performanti“.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.