Semestrale BPER Banca: tema caldo di domani in borsa, valutazione conti primo semestre 2019

BPER Banca ha pubblicato i conti del primo semestre 2019 dopo la chiusura di Borsa Italiana. Come spesso avviene in questi casi, è quindi probabile che il mercato esprima il suo giudizio domani in apertura di contrattazioni. C’è quindi tutto il tempo per esaminare i conti del primo semestre 2019 di BPER Banca e arrivare con la giusta strategia operativa all’appuntamento di domani.

Oltre alla semestrale, per posizionarsi in modo efficacie sulle azioni BPER Banca va tenuta conto anche quella che è stata la performance del titolo su Borsa Italiana oggi 7 agosto. L’ex Banca Popolare dell’Emilia Romagna ha chiuso la seduta con un rialzo dell’1,91 per cento a quota 3,47 euro. L’apprezzamento di BPER Banca è stato sostenuto proprio dal clima di attesa per la pubblicazione dei numeri al 30 giugno. Nonostante il recupero di oggi, la performance di BPER Banca su base mensile resta negativa per il 10,83 per cento. 

Fatta tutta questa premessa, vediamo ora quali sono stati i conti semestrali di BPER Banca. L’istituto ha reso noto di aver chiuso il primo semestre con un utile netto pari a 100,5 milioni. La banca ha precisato che il risultato non può essere confrontato con il risultato di un anno fa che era positivo per 307,9 milioni. L’utile del primo semestre 2018, infatti, includeva voci e capitoli non ricorrenti realizzati su titoli di debito.

Per quello che riguarda il margine di interesse la banca si è presentata al traguardo del 3 giugno con un dato pari a 546,2 milioni di euro che si raffronta con i 573,5 milioni del primo semestre 2018. In questo caso la flessione è stata causata dagli effetti contabili dei nuovi principi IFRS9 e IFRS16.

In relazione alle sofferenze, i crediti deteriorati netti (voce che include sofferenze, inadempienze probabili e scaduti) sono stati pari alla fine del primo semestre 2019 a 3,1 miliardi di euro con un ribasso del 2,1 per cento rispetto al dato di fine 2018. L’indicenza dei crediti deteriorati netti sull’ammontare complessivo dei crediti netti è stata del 6,7 per cento. 

Buoni i risultati raggiunti da BPER Banca nell’ambito patrimoniale. I ratios patrimoniali al 30 giugno 2019 sono stati pari al 14,43 per il Common Equity Tier 1 (CET1) ratio Phased In (contro il 14,24 per cento al 31 marzo 2019) e al 14,42 per cento per quello che riguarda il Tier 1 ratio Phased In (contro il 14,32 per cento emerso  al 31 marzo 2019 e il 14,37 per cento di fine esercizio 2018. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.