Nonostante la mossa della Fed che ha praticamente azzerato i tassi di interesse, portandoli nella forchetta tra 0-0,25%, i principali listini azionari mondiali continuano a registrare forti perdite.

A Piazza Affari ieri il Ftse Mib ha perso il 6,1%, vanificando così il rimbalzo di venerdì scorso.

A pesare enormemente sull’indice italiano sono stati gli scivoloni di FCA (-14,46%) e Unicredit (-12,58%).

Tra i pochi titoli con il segno verde spicca Salvatore Ferragamo, con un +3,64% e il titolo Juventus che registra un +1,97%.

La casa di moda Italiana ha aggiornato i minimi storici (9,498 euro), prima di effettuare un deciso rimbalzo e chiudere la seduta al rialzo a quota 10,535 euro.

La struttura tecnica su Ferragamo è comunque debole ormai da inizio anno e la crisi legata al covid-19 non ha fatto altro che accentuare la pressione dei venditori.

Nell’attuale mese di marzo il prezzo delle azioni di Ferragamo è sceso del 26,28%, mentre da inizio anno la performance negativa è di quasi il 50%.

Nonostante il rimbalzo di ieri non vi sono al momento chiari segnali di inversione rialzista, motivo per il quale non è escluso di assistere a nuovi scivoloni del titolo.

Per l’apertura di nuove posizioni in acquisto sarà quindi necessario attendere un chiaro miglioramento della struttura tecnica, ovvero una chiusura giornaliera superiore alla resistenza posizionata a quota 14.75 euro; a quel punto con target fissato a quota 19 euro.

Nella seduta odierna le azioni di S. Ferragamo continuano a muoversi al rialzo e al momento della scrittura vengono scambiate in area 11 euro, in rialzo del 5%.

A differenza di quanto avvenuto ieri, però, Salvatore Ferragamo non è il solo titolo in rialzo a piazza affari. Sul paniere principale di Borsa Italiana, infatti, ci sono molti titoli in rialzo a partire da Telecom Italia e da Recordati

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.