Dividendi Poste Italiane: come saranno in futuro? I dettagli del piano

Poste Italiane ha confermato le indicazioni sul dividendo 2021 che erano state già fornite in sede di conti preliminari. La cedola che la quotata gialla staccherà sull’esercizio 2020 è pari a 0,486 euro, il 5 per cento in più rispetto a quanto staccato un anno fa a valere sull’esercizio 2019.

Considerano che Poste ha già staccato un acconto sul dividendo 2021 pari a 0,162 euro per azione, il saldo residuo che gli azionisti della quotata gialla incasseranno sarà pari a 0,324 euro. Fissata anche la data di stacco del saldo dividendo Poste Italiane 2021 che sarà giorno 21 giugno mentre il pagamento della cedola avverrà il successivo 23 giugno. 

La consistenza del dividendo Poste Italiane 2021 conferma gli obiettivi in materia di remunerazione degli azionisti che la quotata gialla si era data nell’ambito del piano Delivery 2022

Una buona notizia che oggi potrebbe essere sfruttata per investire sulle azioni Poste Italiane. Tra i vari strumenti a tua disposizione per speculare sull’andamento dei prezzi, noi consigliamo il CFD Trading. Solo attraverso i Contratti per Differenza, infatti, è possibile investire in borsa da casa. Per imparare ad operare ti consigliamo di leggere la nostra guida su come fare trading online. Grazie al conto demo che i migliori broker Forex e CFD ti offrono, puoi anche fare pratica. Ad esempio scegliendo il broker eToro avrai subito 100.000 euro per imparare ad investire in azioni con i CFD. 

Apri un conto demo eToro e avrai subito account gratis e 100.000 euro virtuali per fare CFD Trading

inizia trading etoro

Proprio questo piano lascerà presto si affiancherà a 2024 Sustain & Innovate, un nuovo progetto che punta a  consolidare il percorso di crescita profittevole e sostenibile che da tempo caratterizza Poste. Tra i target che la quotata gialla ha fissato nel nuovo piano spicca quello relativo all’utile netto che, stando alle stime, dovrebbe essere pari a 1,6 miliardi di euro nel 2024. Un target ambizioso visto che è maggiore del 33 per cento rispetto all’utile netto messo a segno nel 2020. 

Nel nuovo piano di Poste Italiane c’è anche un riferimento ai dividendi. La società ha fatto sapere che è sua intenzione adottare una politica dei dividendi il più possibile chiara e competitiva. Nel dettaglio il 2024 Sustain & Innovate prevede una cedola per azione in aumento del 35 per cento nel corso del piano. Anche in questo caso il target è ambizioso considerando quello che è l’attuale valore del dividendo di Poste. Il fatto che, anche in relazione all’esercizio 2020, la società sia riuscita a rispettare l’impegno di incrementare la remunerazione degli azionisti, aumenta le possibilità che anche i nuovi impegni assunti nel nuovo piano, possano essere rispettati.

Nel dettaglio la politica dei dividendi Poste Italiane per i prossimi anni prevede un aumento del 14 per cento nel 2021 – che si traduce in un dividendo pari a 0,55 euro per azione – e successivamente una crescita della cedola del 6 per cento all’anno, fino al 2024.

Una politica dei dividendi così forte può incoraggiare gli investitori a puntare sul titolo Poste Italiane. A tal proposito ricordiamo che per investire in azioni della quotata gialla senza essere tenuti a diventare azionisti, si può usare il CFD Trading. Il già citato broker eToro permette di fare trading sulle azioni senza commissioni e in più, come già detto, la demo è gratis. 

eToro – Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

0 commissioni%20broker

Oltre a quelli su utile e dividendo anche i target sui ricavi previsti nel piano 2024 Sustain & Innovate di Poste Italiane sono molto ambiziosi. Il tasso di crescita annuale su cui sono basati i nuovi obiettivi dei ricavi è del 3 per cento fra il 2019 e il 2024.

In merito ai nuovi target che Poste Italiane ha fissato, l’amministratore della società Matteo Del Fante ha affermato che Poste punta ad essere il più “prezioso motore d’innovazione e digitalizzazione del Paese, nonché un attore attento ai temi ambientali, con l’obiettivo di diventare un’azienda a zero emissioni nette entro il 2030“. Il managaer ha anche aggiunto che la società è perfettamente in grado di “costruire e crescere sulle solide basi gettate dal Piano Deliver22, con obiettivi raggiungibili in tutte e quattro le nostre divisioni di business“.

Facendo poi riferimento ai singoli settori, Del Fante ha posto l’accento sul segmento Corrispondenza e Pacchi che è “in piena implementazione”. Per la prima volta, ha aggiunto il manager che guida la società, “i pacchi avranno un’incidenza sui ricavi più elevata rispetto alla corrispondenza, mentre diverremo un player logistico a 360 gradi con un business sostenibile”.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Poste Italiane

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.