trader in azione e logo di Iren
Doppio buy sulle azioni Iren dopo l'offerta vincolante - Borsainside

Iren è una società italiana quotata operante nel settore dell’energia, dell’acqua e dell’ambiente. La denominazione “Iren” è l’acronimo di “Impresa Risorse Idriche Energia Natura” e ben raffigura l’ampio spettro delle attività svolte dall’azienda, che include la gestione dei servizi idrici, l’approvvigionamento energetico e le iniziative ambientali.

Attualmente Iren è una delle più importanti rappresentanti del settore utility di Piazza Affari. Proprio analizzando l’andamento in borsa della quotata si possono fare interessanti considerazioni. Tanto per iniziare gli attuali prezzi, pari a 1,85 euro, sono praticamente gli stessi di un mese fa ma sono più alti del 37 per cento su base annua. Il titolo è quindi rimasto fermo nel frame temporale più breve fermo restando che anno su anno si sia invece apprezzato tanto.

Nonostante la situazione di immobilismo dell’ultimo mese, la view degli analisti resta comunque positiva. Di questo avviso sono ad esempio gli esperti di Banca Akros e quelli di Equita che, proprio nei giorni scorsi, hanno ribadito la loro indicazione bullish sulla quotata dell’Emilia Romagna. Per entrambi gli analisti, le azioni Iren sono da comprare. Vediamo di capire quali sono le ragioni di questa valutazione così ottimistica e perchè le quotazioni di Iren dovrebbero crescere ancora rispetto ai prezzi attuali.

Akros resta bullish sulle azioni Iren: ecco le motivazioni

Iniziamo dal giudizio che è stato espresso da Banca Akros. Secondo gli esperti la recente presentazione di un’offerta vincolante per l’acquisizione di Egea, potrebbe portare all’acquirente, ossia Iren, interessanti benefici di sinergie di ricavo e di costo anche perchè, dal punto di vista geografico, l’area in cui Egea svolge la sua attività è molto vicina a quella di Iren.

Alla luce di questa valutazione, Banca Akros ha quindi assegnato alle azioni Iren un target price di 2,3 euro che è decisamente più alto rispetto alle valutazioni attuali. Ciò significa che è presente un bel potenziale di upside che può essere sfruttato in ottica bullish.

Azioni Iren da comprare anche per Equita

Anche Equita, nel commentare l’offerta vincolante che è stata presentata per Egea, ha ribadito il rating buy. Il target price assegnato dalla sim milanese è di 2,6 euro, più alto rispetto a quello di Banca Akros e ciò si traduce in un potenziale di upside migliore.

Second Equita, l’acquisizione di Egea ha senso sia dal punto di vista industriale che alla luce della prossimità geografica. Tra l’altro una operazione di acquisizione offrirebbe sinergie e sviluppo congiunto oltre a portare sotto il controllo un concorrente sul territorio.

Dal punto di vista industriale, Egea opera in settori uguali a quelli di Iren e quindi teleriscaldamento, distribuzione acqua, distribuzione gas ma anche vendita di energia. Per quello che riguarda questa attività in particolare, i clienti sono 240mila e valgono un Ebitda potenziale di circa 50 milioni di euro.

Commentando l’offerta vincolate avanzata da Iren, gli esperti di Equita hanno affermato che la proposta permetterebbe alla quotata emiliana di acquisire il controllo del gruppo solo a valle della ristrutturazione del debito. Ad ogni modo, tutti i dettagli dell’operazione saranno resi noti solo nelle prossime settimane e quindi bisognerà attendere allora per saperne qualcosa di più.

Vendendo alle prospettive delle azioni Iren, nel confermare la strategia bullish, Equita ha evidenziato come il titolo stia trattando 9,5 volte il multiplo prezzo-utili e 5,8 volte quello enterprise value/Ebitda. Nel 2023 ci potrebbe essere una crescita del 10 per cento a livello di Ebitda. Si tratta di una ipotesi che potrebbe risultare anche conservativa se si tiene conto che i prezzi dell’energia sono ancora elevati e che il livello di piovosità (necessario per l’attività idroelettrica) è positivo.

View bullish sulle azioni Iren: il focus sull’offerta per Egea

Come si può dedurre da quanto abbiamo detto nei precedenti paragrafi, sia nel caso di Equita che in quello di Banca Akros, il focus è sempre rivolto all’offerta vincolante presentata per Egea. Ad ora non ci sono indicazioni sui parametri e sulle condizioni dell’offerta e quindi il solo aspetto noto è quelo saputo e risaputo da mesi ossia il fatto che il via libera all’operazione sarà condizionato alla ristrutturazione del gruppo.

Ad ogni modo, in base alle indiscrezioni, la proposta dovrebbe avere un contenuto modulato in base al quale Egea dovrebbe essere conferita in un veicolo, con Iren in minoranza con una quota del 49 per cento e le banche creditrici in maggioranza dopo la ristrutturazione del debito. Iren conserverebbe la possibilità di salire a maggioranza solo al termine del rilancio del gruppo Egea che comunque richiederebbe almeno 3 anni per l’attuazione.

Lato operativo, l’offerta vincolante per Egea sembra essere un buon catalizzatore per Iren. Chi volesse investire nelle azioni della multiutility dell’Emilia Romagna può considerare le proposte di questi due broker entrambi affidabili e sicuri.

logo broker etoro
  • eToro: è un broker che permette di comprare azioni italiane reali e al tempo stesso di fare trading attraverso i CFD operando sempre dalla stessa piattaforma. I CFD sono strumenti a leva che presentano un certo livello di rischio. Anche per questo motivo, prima di operare con soldi veri (deposito minimo di 50 dollari) è sempre consigliabile fare pratica con la demo gratis.

Puoi affinare subito le tue competenze di trading con un conto virtuale da $100.000più informazioni sul sito eToro <

azioni FinecoBank
  • FinecoBank: piattaforma NR 1 in Italia, Fineco mette a disposizione tantissimi asset su cui investire. Tra l’altro le commissioni che vengono applicate si abbassano con l’aumento dell’attività di trading. Recentemente Fineco ha lanciato un nuovo conto di solo trading (nel senso che non ci sono i servizi banking tradizionali) molto interessante per chi è alle prime armi

Scegli la piattaforma NR 1 in Italia per la migliore esperienza trading > Maggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.