Aumento capitale Saipem oggi al via: ecco il nuovo valore e i fattori di rettifica

azioni saipem

Come da calendario prende il via oggi 27 giugno 2022 l’aumento di capitale di Saipem. Come noto, l’importo dell’operazione è di 2 miliardi di euro. Nei giorni scorsi, Borsa Italiana ha puntualizzato che la ricapitalizzazione di Saipem si configura come fortemente diluitiva e proprio questa è stata una delle ragioni alla base del sell-off che ha affossato la quotata del settore engineering nelle sedute di mercoledì, giovedì e venerdì scorsi.

Ciò premesso, vediamo adesso, alla luce dell’avvio dell’aumento di capitale di Saipem, quale sarà il nuovo valore iniziale delle azioni e il prezzo dei diritti relativi alla ricapitaliazzione. Entrambe le informazioni sono contenute in una nota che è stata diffusa da Borsa Italiana il 24 giugno scorso dopo la chiusura della contrattazioni.

Sulle azioni ordinarie e di risparmio Saipem è stato applicato un fattore di rettifica pari, rispettivamente, a 0,05271405 e a 0,76367708. Alla luce di questo fattore di rettifica il prezzo di chiusura delle azioni ordinaria Saipem nella seduta di venerdì 24 giugno pari a 23,7 euro è stato rettificato a 1,2495 euro. Per quello che invece riguarda il prezzo dei titoli di risparmio esso è stato rettificato a 72,55 euro.

Borsa Italiana ha anche reso noto che il prezzo iniziale dei diritti che inizieranno a essere quotati oggi 27 giugno è stato fissato a 22,45 euro.

Ricordiamo che l’aumento di capitale di Saipem che prenderà il via oggi terminerà l’11 luglio, mentre i diritti resteranno quotati fino al 5 luglio.

La stessa società ha puntualizzato che l’aumento di capitale ha natura inscindibile e di conseguenza si perfezionerà solo nel caso in cui sarà integralmente sottoscritto per l’importo di 2 miliardi di euro.

LEGGI ANCHE >>> Perchè azioni Saipem crollano dopo annuncio aumento di capitale? Cosa non piace ai traders?

Saipem ha comunque siglato un contratto di garanzia per l’operazione. BNP Paribas, Citigroup, Deutsche Bank, HSBC, Intesa Sanpaolo e Unicredit agiranno in qualità di joint global coordinators; ABN AMRO, Banca Akros (Gruppo Banco BPM), Banco Santander, Barclays, BPER Banca, Goldman Sachs International, Société Générale e Stifel (in qualità di joint bookrunners) si sono invece impegnati a procedere con la sottoscrizione, secondo i termini e le condizioni che sono previsti dal contratto di garanzia, le nuove azioni non sottoscritte al termine dell’Asta dell’Inoptato fino a un importo massimo complessivo pari a circa 1,12 miliardi di euro.

Lato operativo, l’avvio dell’aumento di capitale di Saipem potrebbe condizionare l’andamento del titolo. Dopo i tracolli messi a segno nelle ultime tre sedute (praticamente a partire dal giorno successivo all’ufficializzazione delle condizioni relative alla ricapitalizzzazione), adesso si tratta di capire se oggi, con l’inizio dell’operazione, ci possa essere una risalita dei prezzi di Saipem oppure se a dominare continueranno ad essere i rossi?

Vuoi fare trading online sulle azioni a zero commissioni? Clicca qui (sito ufficiale) per aprire un conto con il broker eToro. Con questo fornitore il deposito minimo iniziale necessario per operare è pari a solo 50 dollari!

Aumento capitale Saipem determinante per futuro della società

Nel prospetto informativo il management di Saipem non ha fatto mistero del fatto che la ricapitalizzazione della società engineering è fondamentale per il futuro aziendale. Le prospettive del gruppo, di legge nella nota, sono strettamente legate all’esito dell’operazione e in caso di “mancato buon esito della manovra, le risorse finanziarie della società” dovrebbero esaurirsi entro il primo trimestre del 2023.

La manovra in questione, oltre all’aumento di capitale da 2 miliardi di euro, prevede anche una linea di credito aggiuntiva da 1,5 miliardi di euro così formata: 846 milioni da erogarsi da parte di Eni e Cassa Depositi e Prestiti a valere sull’aumento di capitale e la restante parte sotto forma di un finanziamento per complessivi 855 milioni di euro.

Una buona notizia nel giorno dell’inizio dell’aumento di capitale

Nel giorno in cui ha preso ufficialmente il via l’aumento di capitale di Saipem da 2 miliardi di euro, una buona notizia ha riguardato la società engineering. Saipem ha infatti siglato un MoU con BW Energy avente ad oggetto la vendita dell’unità galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico Cidade de Vitória, che è attualmente di proprietà di Saipem ma viene gestita operativamente per conto di Petrobras nel giacimento di Golfinho (Brasile).

Nel comunicato stampa si afferma che la vendita della FPSO è subordinata alla chiusura dell’acquisizione, da parte di BW Energy, del 100% dei diritti di Petrobras nel giacimento di Golfinho che è prevista per il primo trimestre 2023.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Saipem

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.