ingresso borsa di Milano e logo di CNH Industrial
Le azioni CNH Industrial lasciano Borsa Italiana - Borsainside

La notizia del giorno a Piazza Affari è il prossimo delisting delle azioni CNH Industrial. Un’altra quotata di primo piano del mercato azionario italiano è quindi pronta a dire addio alla borsa di Milano. Probabilmente è proprio in scia all’annuncio del delisting (vedremo tra poco termini e condizioni) se le azioni le azioni di CNH Industrial sono balzate in vetta al paniere di riferimento di Borsa Italiana.

Il primato solitario della quotata al vertice del Ftse Mib (il titolo è arrivato a guadagnare oltre 3 punti percentuali contro un paniere di riferimento di Piazza Affari in leggero calo) è durato fino a quando non sono stati pubblicati i suoi conti trimestrali: a partire dal quel momento i prezzi hanno fatto retrofront con CNH Industrial che è arrivata a perdere oltre 11 punti percentuali posizionandosi all’ultimo posto nel paniere di riferimento.

In questo articolo non ci concentreremo sui conti trimestrali di CNH Industrial (ossia sui responsabili dell’improvviso crollo del titolo) ma focalizzeremo l’attenzione solo sull’annunciato delisting di CNH Industrial da Piazza Affari spiegando come avverrà e come, prescindere dall’addio del titolo al mercato italiano, sarà comunque possibile continuare a fare trading online.

Delisting CNH Industrial da Borsa Italiana: cosa è

Il delisting dalla borsa sarà il processo tramite il quale CNH Industrial rimuoverà le proprie azioni dalla borsa di Milano. In altre parole, le azioni dell’azienda non saranno più scambiate pubblicamente sul mercato finanziario italiano.

In generale ragioni per cui un’azienda può optare per il delisting sono varie: dalla fusione o acquisizione di altra società ai problemi finanziari, dalla bassa liquidità (parliamo di volume di scambi delle azioni di una società talmente basso da rendere difficile il trading) fino alla regolamentazione (in questo caso sono le autorità di regolamentazione o le borse valori a richiedere il delisting di una società per mancato rispetto di determinati standard o requisiti).

Nel caso specifico di CNH Industrial, il motivo è solo uno: la preferenza per la sola quotazione a Wall Street (dove il titolo è già listato).

A prescindere dalle motivazioni specifiche, il delisting può avere un impatto significativo sugli investitori e sul valore delle azioni e di conseguenza è un evento importante da monitorare.

Come si svolgerà il delisting di CNH Industrial

Dopo aver chiarito cosa è il delisting dalla borsa, vediamo adesso come si svolgerà quello di CNH Industrial. Tanto per iniziare è bene chiarire subito un aspetto: l’annuncio non era inatteso. In realtà è già da molto tempo che si parlava di un addio di CNH Industrial a Borsa Italiana. Per molti analisti non era questione di “se” ma solo di “quando”. Adesso anche le tempistiche sono state esplicitate.

Il consiglio di amministrazione di CNH Industrial ha infatti annunciato l’approvazione della mozione di delisting volontario. In base alle norme vigenti, la revoca dalle quotazione delle azioni ordinarie CNH Industrial sarà effettiva non prima di 45 giorni dalla pubblicazione dell’apposito comunicato da parte di Borsa Italiana. Alla luce di questa timeline, l’ultimo giorno di quotazione del titolo CNH Industrial su Borsa Italiana sarà il 29 dicembre 2023. In pratica il titolo resta listato per tutta la parte restante dell’anno, ma non si vedrà più nel 2024.

La decisione di lasciare Borsa Italiana, deriva dalla volontà di concentrarsi solo sul listino NYSE (New York Stock Exchange) alla luce di una attenta analisi sull’andamento del volume di scambi sia a Piazza Affari che a Wall Street. Per farla breve, i volumi a Piazza Affari sono strutturalmente inferiori a quelli della borsa Usa e da qui la decisione di restare listati solo a New York e non più in Usa e a Milano.

Un’altra big lascia quindi il mercato azionario italiano…

Come fare trading sulle azioni CNH Industrial dopo il delisting

In linea di principio, una volta che una società ha completato il suo processo di delisting, le sue azioni non potranno più essere né comprate e né vendute sulla borsa. Tuttavia c’è da precisare che esse potrebbero continuare a essere scambiate sul mercato delle azioni non quotate in borsa o su mercati over-the-counter (fuori borsa).

A prescindere, però, da questa tendenza generale, nel caso specifico di CNH Industrial non ci sono problemi. Il titolo resterò quotato a Wall Street e quindi sarà possibile comprare azioni CNH Industrial come si è fatto fino ad oggi solo che il mercato di rifermento non sarà più quello italiano ma quello americano.

Per chi utilizza broker professionali per investire in borsa non cambia assolutamente Su piattaforme come quelle indicate in basso si potrà continuare normalmente a fare trading online:

eToro small
  • eToro: si tratta di un broker con cui si possono comprare azioni frazionate reali ma che permette anche di fare trading attraverso i CFD (sia al rialzo che al ribasso) operando a leva finanziaria. La celebrità di eToro è anche dovuta al sistema di copy trading grazie al quale si possono copiare le strategie dei traders migliori. Per operare viene chiesto un deposito minimo di soli 50 dollari.

Aumenta le tue conoscenze di trading con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<

azioni FinecoBank
  • FinecoBank: piattaforma NR 1 in Italia, consente di fare trading su tantissime azioni americane. Al conto standard da sempre presente nell’offerta di Fineco, è stato recentemente affiancato un conto 100% trading senza costi fissi e canone mensile. Fineco, inoltre, essendo banca con sede in Italia opera da sostituto di imposta per i clienti con la residenza in Italia.

Fai trading con la piattaforma NR 1 in ItaliaMaggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.