Dividendi Pirelli: come saranno nel 2025? Aggiornato il piano industriale

Come cambia la politica dei dividendi di Pirelli - BorsaInside

In occasione della presentazione dei conti dell’esercizio 2023 il management di Pirelli non solo ha deciso l’ammontare del dividendo 2024 ma ha anche aggiornato il piano industriale per il biennio 2024-2025 rispetto a quella che era la versione originaria presentata il 31 marzo 2021. L’aggiornamento si è reso necessario per tenere conto delle mutazioni dello scenario di riferimento e soprattutto della volatilità che ha caratterizzato gli ultimi tre anni. La notizia interessante è che nel nuovo aggiornamento c’è un riferimento anche ai dividendi Pirelli del futuro. La stessa dividend policy, infatti, è stata modificata rispetto a quella precedente.

Tirando quindi le somme, il management del colosso degli pneumatici non sono ha comunicato l’ammontare del dividendo Pirelli 2024, relativo all’esercizio 2023, ma ha anche anticipato come saranno i dividendi del futuro. Si tratta di due notizie entrambe price sensitive soprattutto in un ottica di investimento di lungo termine.

Partiamo quindi dall’analisi di tutto quello che riguarda la cedola sull’esercizio 2023 (non solo ammontare ma anche data di stacco e rendimento) per poi passare all’aggiornamento della politica dei dividendi Pirelli deciso dal consiglio di amministrazione della quotata.

Dividendo Pirelli 2024: importo, data di stacco e dividend yield

Il consiglio di amministrazione della Bicocca ha deliberato la distribuzione di un dividendo Pirelli 2024 pari a 0,198 euro per azione. Considerando le azioni che danno diritto alla remunerazione, i dividendi Pirelli ammontano a complessivi 198 milioni di euro. La data di stacco della cedola è il 24 giugno, quella di pagamento il 26 giugno.

Tenendo conto del fatto che le azioni Pirelli hanno chiuso la seduta dello scorso 5 marzo a quota 5,74 euro, il dividend yield ammonta al 3,45 per cento.

Ricordiamo che il rendimento da dividendo è una metrica utilizzata dagli investitori ai fini della valutazione del ritorno del dividendo di una società in rapporto al prezzo attuale delle sue azioni. Matematicamente viene espresso come percentuale e si calcola dividendo il dividendo annuale per azione per il prezzo attuale dell’azione e moltiplicando il risultato per 100.

Dividendi Pirelli dei prossimi anni: ecco come saranno

Lasciamo il dividendo sull’esercizio 2023 e andiamo a guardare a quello che potrebbe accadere nei prossimi anni. Il consiglio di amministrazione del colosso degli pneumatici nell’ambito dell’aggiornamento del piano industriale ha rivisto al rialzo politica dei dividendi. Adesso la previsione per il 2025 vede la distribuzione di circa il 50 per cento del risultato netto consolidato del 2024 contro il 40 per cento indicato nella versione precedente del piano. C’è quindi un miglioramento di ben il 10 per cento che si tradurrà in cedole più sostanziose per gli investitori.

L’incremento della remunerazione degli azionisti è parallelo da un miglioramento di numerosi parametri del piano industriale al 2025.

Piano industriale 2024/2025 di Pirelli: i nuovi target

I vertici di Pirelli hanno indicato quelli che sono i nuovi target sia in relazione al 2024 che in riferimento al 2025. Più nel dettaglio in relazione all’esercizio in corso si prevedono ricavi nel range tra 6,6 e 6,8 miliardi di euro con volumi totali compresi fra +1,5 per cento e +2,5 per cento. Il margine Ebit adjusted è invece visto nel range tra il 15 e il 15,5 per cento grazie alla performance commerciale e al rapporto price/mix. L’impatto positivo di questi fattori andrà a compensare gli effetti negativi derivanti dalle materie prime e dai cambi. Sempre nel 2024, il flusso di cassa netto ante dividendi è atteso tra gli 0,5 e gli 0,52 miliardi di euro mentre a fine anno l’indebitamento netto dovrebbe riuscire a ridursi a 1,95 miliardi di euro.

Per quello che invece riguarda l’esercizio 2025 il management punta a conseguire ricavi tra i 6,8 e i 7 miliardi di euro con volumi e price/mix in leggero miglioramento. Per quello che riguarda la marginalità, il margine Ebit adjusted dovrebbe salire al 16 per cento in una dinamica in cui le efficienze lorde, pari a 140 milioni di euro nel 2024 e pari a 135 milioni nel 2025, andranno a bilanciare l’impatto dell’inflazione. Nel 2025, poi il flusso di cassa netto ante dividendi viene stimato nella forchetta tra 0,55 e gli 0,57 miliardi di euro mentre l’indebitamento dovrebbe contrarsi ancora scendendo a 1,6 miliardi di euro ossia una volta l’Ebitda adjusted.

Come investire sfruttando la politica dei dividendi Pirelli e il piano industriale

Tanto l’aggiornamento del piano industriale di Pirelli quanto il miglioramento della politica dei dividendi possono essere cavalcati per investire sul titolo. Accanto alla possibilità di comprare azioni Pirelli reali c’è sempre l’opzione del trading con i CFD che permette di speculare anche al ribasso.

Ecco due piattaforme che consentono di operare in entrambi i modi:

  • eToro: consente di comprare azioni Pirelli reali anche frazionate e sempre dalla stessa piattaforma di speculare al rialzo e al ribasso attraverso i CFD azionari. Strumento esclusivo di eToro è il copy trading. Inoltre è sempre possibile usare la demo gratuita.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: è la banca con la migliore piattaforma di trading grazie anche all’ampiezza dei servizi offerti. Novità recente è il conto di solo trading senza costi fissi e senza servizi bancari. Avendo la sede in Italia Fineco è broker sostituto di imposta per i clienti con residenza in Italia.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo