Dividendo Enel 2024 (saldo e totale): ammontare, stacco e rendimento. Cedola a +7,5% annuo

Aggiornamento del
Rendimento da dividendo forte per Enel sia sul saldo che sul totale - BorsaInside

La notizia del giorno riguarda Enel. Il colosso dell’energia ha reso noto l’ammontare del dividendo 2024 relativo all’esercizio 2023. La comunicazione è contenuta nel bilancio al 31 dicembre della quotata. Gli investitori stavano aspettando le decisioni di Enel sulla remunerazioni degli azionisti anche per poter effettuare le loro valutazioni e quindi decidere come posizionarsi sul titolo. A gennaio Enel aveva già staccato un acconto sul dividendo e quindi l’attesa era soprattutto per la determinazione del saldo.

A seguito della pubblicazione dei conti 2023, oggi è possibile dare una risposta a tutte le domande che riguardano la cedola dell’utility ovvero:

  • a quanto ammonta il saldo dividendo Enel 2024
  • quale è la sua data di stacco
  • a quanto ammonta il dividendo totale di Enel sull’esercizio 2023 (acconto e saldo)
  • quando rende il dividendo Enel 2024 totale
  • quanto rende il solo saldo sul dividendo Enel 2024

Come si può subito vedere gli ultimi due interrogativi riguardano il dividend yield. Si tratta di un parametro molto importante anche ai fini del corretto posizionamento sul titolo.

Vediamo quindi tutto nel dettaglio.

Saldo dividendo Enel 2024: a quanto ammonta

Il dividendo totale di Enel a valere sull’esercizio 2023 è pari a 0,43 euro per azione. Tenendo conto che a gennaio erano stati già staccati gli 0,215 euro che la società aveva corrisposto a titolo di acconto, il saldo sul dividendo Enel 2024 è pari a ulteriori 0,215 euro (le due tranche in cui è articolato il dividendo Enel sono di pari importo).

Il monte dividendi di Enel è pari a circa 4,37 miliardi di euro. Si tratta di un dato che è in linea con la politica dei dividendi a suo tempo annunciata dal management.

La data di stacco del saldo sul dividendo Enel 2024 è il 22 luglio mentre quella di pagamento è il 24 luglio.

Queste sono le informazioni essenziali in materia di politica di remunerazione degli azionisti. Grazie a questi parametri si possono fare alcune considerazioni.

La prima riguarda la convenienza della cedola.

Dividendo Enel 2024 è aumentato?

Facendo un raffronto tra il dividendo Enel a valere sull’esercizio 2023 e quello relativo all’esercizio 2022 (quest’ultimo staccato lo scorso anno) balza subito all’occhio un dato fondamentale: il forte incremento della consistenza della cedola.

Il dividendo Enel 2023 (anche esso staccato in due tranche, la prima a titolo di acconto e la seconda come saldo) fu pari a 0,4 euro per azione. Il rialzo rispetto alla cedola totale sul 2023 è del 7,5 per cento. Su base annua il dividendo di Enel è quindi aumentato e questa non può che essere una buona notizia per gli investitori.

Il rialzo della remunerazione degli azionisti è stato in linea con la politica di payout seguita dalla società e quindi non ha sorpreso più di tanto il mercato (e infatti la reazione del titolo è contenuta).

Rendimento dividendo Enel 2024: saldo e totale

Accanto all’ammontare del dividendo c’è un secondo fattore che contribuisce a farsi un’idea sulla bontà della cedola. Parliamo del dividend yield. Si tratta di un parametro finanziario che misura il rendimento di un investimento in azioni in termini di distribuzione dei dividendi.

Il dividend yield viene calcolato come il rapporto tra l’ammontare annuo dei dividendi per azione pagati da una società e il prezzo corrente dell’azione sul mercato. Il rendimento da dividendo fornisce agli investitori un’idea del reddito in dividendi che possono aspettarsi per ogni euro investito in quelle azioni, escluso il potenziale guadagno (o perdita) derivante da variazioni del prezzo dell’azione.

Fatta questa premessa, visto che la cedola di Enel si articola in un acconto e in un saldo, si possono calcolare due diversi dividend yield. Il primo in relazione al dividendo totale e il secondo in relazione al solo saldo. Come punto di riferimento usiamo il prezzo delle azioni Enel al termine della seduta del 21 marzo scorso. Il titolo ieri ha chiuso a 6,07 euro e alla luce di questo dato il rendimento del dividendo totale ammonta al 7,08 per cento mentre quello del solo saldo è pari al 3,54 per cento.

Anche per quello che riguarda il dividendo, i numeri non sono affatto male. Alla luce della tendenza che è in atto sui mercati il dividend yield di Enel sarà sicuramente uno dei più interessanti.

Previsioni Enel 2024: cosa si attende la società

Tutta la parte dedicata ai dividendi Enel è inserita nei conti 2023 della società. In realtà Enel ha anche annunciato quelle che sono le previsioni sull’esercizio in essere.

Il management punta a chiudere l’anno in corso con un margine operativo lordo MOL che dovrebbe attestarsi tra i 22,1 e i 22,8 miliardi di euro e con un utile netto tra i 6,6 e i 6,8 miliardi di euro.

L’aspetto più interessante delle previsioni riguarda però sempre la cedola. Il dividendo Enel 2025, relativo all’esercizio 2024 sarà pari ad un minimo di 0,43 euro con un aumento potenziale fino a un payout del 70 per cento sull’utile netto ordinario nel caso in cui ci dovesse essere un raggiungimento della neutralità dei flussi di cassa.

Le indicazioni sulle prospettive di Enel per il 2024 sono positive così come gli obiettivi sui dividendi.

Chi volesse comprare azioni Enel può farlo sia inserendo nel portafoglio titoli reali e sia speculando con strumenti derivati come i CFD. Le due piattaforme riportate di seguito permettono di operare in entrambi i modi:

  • eToro: permette di comprare azioni reali Enel anche frazionate e sempre dalla stessa piattaforma di fare trading al rialzo e al ribasso attraverso i CFD azionari. Punto di forza di eToro è il copy trading con cui replicare le strategie dei traders più bravi. Il broker offre anche la demo gratuita per fare pratica a zero rischi.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: banca italiana con la migliore piattaforma di trading, Fineco permette di comprare azioni Enel reali ma anche di fare trading con i CFD e i super CFD. Tra le recenti novità di Fineco c’è il conto di solo trading senza costi fissi e senza servizi bancari. Avendo la sede in Italia, Fineco è sostituito di imposta per i clienti con residenza italiana.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo