uomo che sta investendo in azioni
Azioni Intesa Sanpaolo - Borsainside

Manca oramai davvero poco all’inizio della stagione delle trimestrali di Borsa Italiana. Tra i conti più attesi ci sono quelli della big del settore bancario Intesa Sanpaolo. Come si può vedere dal nostro calendario trimestrali, la quotata guidata da Messina renderà noti i risultati del secondo trimestre giorno 28 luglio 2023.

C’è quindi ancora un pò di tempo per prepararsi all’evento. Cosa fare fino a quando la quotata non renderà noti i suoi risultati? La cosa peggiore è pensa che si debba restare fermi in attesa dei conti ufficiali. In realtà, e questo i trader che sono più sul pezzo lo sanno molto bene, è possibile speculare sulle stime dei conti trimestrali.

Proprio per questo è bene non perdersi neppure un report degli analisti. Ultimamente ben 4 banche d’affari/sim si sono espresse sul titolo Intesa Sanpaolo. Lo hanno fatto proprio in vista della diffusione dei risultati del secondo trimestre 2023. La loro valutazione è quindi aggiornata e per questo ancora più attendibile. Vediamo quindi nel dettaglio cosa pensano questi esperti.

Trimestrale Intesa Sanpaolo: le previsioni di Equita

La sim milanese Equita ha fornito delle stime sui risultati del secondo trimestre 2023 di Intesa SP. Secondo gli esperti la banca è ben posizionata per riuscire a superare il target di margine di interesse di oltre 13 miliardi di euro e la guidance di utile che è collocata a circa 7 miliardi. Gli analisti vedono un margine di interesse in area 3,4 miliardi di euro, in aumento del 4 per cento rispetto al trimestre precedente. Per la sim, quindi, Intesa SP va verso un trimestre molto positivo.

In linea con questa previsione, gli analisti hanno quindi confermato il rating buy su Intesa SP (comprare) con un target price a 3,5 euro. Considerando che attualmente il titolo viaggia a 2,5 euro, c’è quindi spazio per un apprezzamento potenziale di ben 1 euro e passa. Niente male.

UPGRADE di target price da UBS prima della trimestrale Intesa Sanpaolo

Proprio in vista della pubblicazione dei conti trimestrali di Intesa Sanpaolo, è arrivato l’upgrade di target price di UBS. Gli analisti hanno portato il prezzo obiettivo da 3,3 a 3,5 euro. Secondo gli esperti, la trimestrale potrebbe evidenziare un maggiore margine di interesse e parallelamente minori accantonamenti per perdite su prestiti, compensati da commissioni e risultati da trading più deboli. La banca guidata da Messina ha comunque dalla sua un buon mix tra esposizione ai tassi di interesse crescenti e forza dei rendimenti sul capitale. La view di UBS sulle azioni Intesa SP resta bullish con rating buy quindi comprare.

Azioni Intesa Sanpaolo da comprare anche per Goldmans Sachs e Morgan Stanley

Non c’è due senza tre e senza quattro e infatti anche gli esperti di Goldman Sachs e di Morgan Stanley hanno ribadito il loro buy sulla banca. I primi hanno alzato il rating da 3,7 a 3,75 euro, un valore che implica un potenziale di upside di circa il 50 per cento rispetto ai prezzi in corso del titolo. Viceversa i secondi, hanno ribadito il loro overweight con target price a 3,4 euro. Nel report di Morgan Stanley viene posto l’accento sul modello di business definito interessante e ben diversificato che la banca può vantare ma anche sulla presenza di solidi livelli di capitale. Insomma anche in questo caso la promozione è piena.

Azioni Intesa Sanpaolo: long o short trading in vista della trimestrale?

E allora, alla luce di quanto fin qui detto, meglio long o short trading su Intesa Sanpaolo? Sicuramente, in vista della trimestrale, la view prevalente è positiva. Dal punto di vista grafico, la quotata ha guadagnato nell’ultimo mese il 5 per cento mentre anno su anno la progressione è stata del 42 per cento. Il titolo è quindi cresciuto tanto, tuttavia può crescere ancora almeno secondo gli analisti.

Per comprare azioni Intesa Sanpaolo in vista della pubblicazione dei conti trimestrali, suggeriamo due broker in particolare:

logo broker etoro

eToro: da alcuni mesi consente di comprare anche le azioni italiane reali e inoltre resta sempre possibile fare trading attraverso i CFD senza il possesso fisico del sottostante. Scegliendo i CFD si può usare anche la comoda demo gratuita da 100mila euro per fare pratica senza rischi di perdere soldi veri >più informazioni sul sito eToro<

azioni FinecoBank

Fineco Bank: 50 ORDINI GRATUITI e 12 mesi a zero canone. Fineco è la piattaforma NR 1 in Italia e applica commissioni decrescenti in base all’attività di trading. Inoltre sono sempre a disposizione dei consulenti specializzati > Maggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.