Nuove quotazioni in borsa: 3 titoli pronti a salire ancora dopo le IPO

Nuove quotazioni in borsa: 3 titoli che faranno molto parlare di se
© iStockPhoto

Il 2020 anno delle IPO? Il paniere Renaissance IPO ETF, in effetti, ha registrato una crescita del 65%. Non solo Snowflake tra i titoli tech neoquotati e pronti a volare

Pul sembrare quasi un'assurdità ma il 2020 potrebbe davvero passare agli annali come uno degli anni più fecondi per quello che riguarda le nuove quotazioni in borsa. Le IPO che si sono tenute a Wall Street da inizio anno ad oggi sono davvero tante e questo stupisce se si considera quello che è sentiment dei mercati. Ci si sarebbe attesi un rallentamento delle nuove quotazioni in borsa a causa dell'emergenza coronavirus.  Così però non è stato. In attesa dell'IPO Tik Tok (qui una  guida su come comprare azioni), vediamo quale è stato il destino delle neo-quotate a Wall Street. 

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Un numero mette subito ben in chiaro le cose: il l'ETF Renaissance IPO che replica un paniere di società americane che sono recentemente sbarcate a Wall Street, ha registrato da inizio anno ad oggi un apprezzamento di ben il 65 per cento. Non male se si considera che il più noto S&P 500 (grafico in basso) si è apprezzato, nello stesso arco temporale, di appena il 3 per cento.

Si potrebbe obiettare affermando che a marzo i mercati sono letteralmente crollati a causa della scoppio della pandemia di coronavirus ma allora, se le condizioni erano così sfavorevoli, perchè le nuove quotate sbarcate in borsa hanno registrato una progressione come quella semplificata dall'andamento del Renaissance IPO ETF? A spingere le quotazioni delle nuove arrivate è stato, con tutta probabilità il clima di euforia che si è respirato tra gli investitori. 

Prima di fare tre esempi concreti di titoli che sono volati in borsa nelle settimane successive alla quotazione, ricordo che per investire in questi titoli senza diventare azionionisti (quindi senza comprare azioni) c'è una sola strada davvero alla portata di tutti: il CFD Trading. Scegliendo un broker affidabile come ad esempio eToro (qui trovi la recensione completa) avrai subito a tua disposizione 100.000 euro virtuali per imparare a comprare e vendere CFD Azioni senza rischi. 

Trading CFD sulle azioni: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

I tre titoli tech appena arrivati a Wall Street che è consigliabile seguire sono: Snowflake, JFrog e Unity Software. 

IPO Snowflake: andamento azioni in borsa

Di Snowflake ci siamo già occupati nelle scorse settimane a proposito della massiccia discesa in campo di Warren Buffett che aveva all'operazione di collocamento, mettendo così le ali alla società fin dal suo primo giorno di quotazione in borsa.

LEGGI ANCHE - Quotazione Snowflake al via: IPO conclusa e Warren Buffett passa all'incasso

L'IPO Snowflake è stata la più grossa da inizio anno. Dopo il rally iniziale il titolo ha però segnato il passo in borsa scendendo in area 235 dollari contro gli oltre 250 dollari del giorno successivo al debutto.

La capitalizzazione di Snowflake è pari a 65 miliardi di dollari. Un numero importante ma attenzione all'eccessiva euforia perchè ad oggi Snowflake, come del resto molti diretti competitors, non è ancora redditizia. Se dovesse restarlo per lungo tempo, questo potrebbe essere un problema. 

Se vuoi investire in azioni Snowflake attraverso i CFD parti sempre dal conto demo eToro (qui il link ufficiale). Fare paper trading con eToro è gratuito. 

IPO Palantir Technologies: andamento azioni in borsa

Palantir Technologies è una società che fornisce software e servizi per l'analisi dei dati. Tra i clienti ci sono agenzie governative ma anche grandi compagnie. Palantir Technologies ha debutatato in borsa lo scorso 29 settembre attraverso direct listing e presentandosi agli investitori con un prezzo di apertura di 10,00 dollari ad azione.

Da allora il titolo PLTR ha messo a segno guadagni molto forti registrando un rally di ben il 185,9 per cento rispetto al prezzo di inizio. Le quotazioni hanno raggiunto un massimo storico di 31,21 dollari nella seduta del 29 settembre, prima di chiudere a quota 28,59 dollari. Grazie alla performance messa a segno in borsa, la capitalizzazione di mercato di Palantir Technologies è salita a 50,1 miliardi di dollari.

Per quello che riguarda le previsioni sul futuro, Palantir ha rivisto al rialzo le stime sull'intero anno fiscale salendo da circa 1,06 a circa 1,071 miliardi di dollari. Se così fosse la crescita rispetto a un anno fa sarebbe del 44 per cento. 

Le ultime notizie riferiscono che Palantir ha messo in cassaforte un contratto di tre anni con la U.S. Food and Drug Administration dal valore di circa 44,4 milioni di dollari!

Gli analisti si attendono che Palantir possa ancora crescere grazie alla straordinaria impennata delle vendite.

 Se vuoi investire in azioni Palantir Technologies attraverso i CFD parti sempre dal conto demo eToro (qui il link ufficiale).

IPO Unity Software: andamento azioni in borsa

E per finire, terzo titolo tech appena sbarcato a Wall Street al termine di un'IPO vincente e con le carte in regola per apprezzarsi nei prossimi mesi, è Unity Software. Si tratta di una società che offre strumenti per creare videogiochi. L'avventura di Unity Software a Wall Street è iniziata lo scorso 18 settembre. Nonostante questo titolo ad oggi possa essere davvero considerato una matricola tra le matricole, l'andamento dei prezzi in borsa è stato impressionante. Il prezzo delle azioni, infatti, ha registrato una progressione a 84,82 dollari contro i 68,35 dollari al termine del primo giorno di scambi e i 52 dollari del prezzo di collocamento. Insomma un record dietro l'altro e tutto nel giro di pochi giorni. 

La capitalizzazione di Unity Software è ora pari a 43,7 miliardi di dollari. Attenzione però a non farsi prendere troppo la mano da questi numeri poichè la società non è ancora una compagnia redditizia avendo registrato, al termine del primo semestre dell'esercizio in corso, una perdita netta pari a 54,1 milioni di dollari, comunque in ribasso nel confronto con la perdita di 67,1 milioni di dollari emersa nello stesso periodo di un anno fa. 

Per il trimestre attuale, Unity Software punta a mettere a segno ricavi nel range compreso tra i 200 e i 204 milioni di dollari, decisamente oltre le stime degli analisti che sono fissate a 196,1 milioni di dollari. Unity ha anche fornito ottime indicazioni sull'intero anno fiscale 2020 che dovrebbe chiudersi con ricavi in una forchetta compresa tra 752 e 756 milioni di dollari.

>>>Investi in azioni con i CFD: apri un conto demo eToro, è gratis>>>clicca qui

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS