eToro

Prezzo rame ai massimi da 10 anni: come investire cavalcando il nuovo trend

Prezzo rame ai massimi da 10 anni: come investire cavalcando il nuovo trend
© Shutterstock

Cosa ha spinto il prezzo del rame ai massimi dell'ultimo decennio? Un'analisi sui principali catalizzatori a sostegno del rally

Alla fine il prezzo del rame è davvero riuscito ad arrivare ai massimi degli ultimi 10 anni. Il rally del'oro rosso fino a quota 9.885 dollari la tonnellata avrà sorpreso chi, fino a ieri, aveva poca confidenza con il rame ma non noi che, da tempo, sosteniamo su questo sito l'idea che il rame possa essere il nuovo petrolio.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Ricapitolando: ieri la quotazione del rame ha raggiunto i massimi degli ultimio 10 anni sul London Metal Exchange ma, in realtà, è da un pò di mesi che il valore dell'oro rosso mostra una certa esuberanza al contrario di altre materie prime.

In questo post faremo il punto su quali sono i fattori che hanno scatenato il guizzo del rame ai massimi storici e, successivamente, cercheremo di capire se investire sul rame conviene ancora oppure se al contrario, dopo il record, sarà inevitabile una fase di ritracciamento. 

Prezzo rame ai massimi su 10 anni: cosa è successo?

Per vedere una quotazione del rame a oltre 9885 dollari la tonnellata, è necessario andare molto a ristroso nel tempo. Era il febbraio 2011, infatti, quando il valore dell'oro rosso arrivò fino a 10190 dollari la tonnellata, il massimo storico di tutti i tempi. Da allora la quotazione del rame ha poi subito un calo a vui ha poi fatto seguito un periodo di incertezza. Negli mesi, però, il valore del metallo si impennato fino ad arrivare ai massimi degli ultimi 10 anni. 

Giusto per avere un'idea della dinamica rialzista: a marzo dello scorso anno, il prezzo del rame scambiava a 4700 dollari la tonnellata contro gli oltre 9900 dollari attuali. Allora le quotazioni erano andate a picco a causa dello scoppio dell'emergenza covid19 che, come certamente in tanti ricorderanno, affossò quasi tutte le materie prime con la sola eccezione dell'oro che, grazie alla sua natura di bene rifugio, riuscì  trarre vantaggio da questa situazione. Ebbene chi in quel momento ebbe la lungimiranza (e il coraggio) di aprire una posizione al rialzo sul rame approfittando dei prezzi a sconto, avrà certamente tratto molto profitto dalla sua scelta. 

Contrariamente a quello che si può pensare, tutti oggi possono investire sul prezzo del rame. Molti dei migliori broker online, infatti, includono anche il rame tra i mercati disponibili per tradare con i CFD. Tra le varie piattaforme che consentono di fare trading sulle materie prime, noi di Borsa Inside consigliamo eToro (leggi qui la recensione completa). Questo broker infatti offre la demo gratuita da 100 mila euro virtuali che può essre usata per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi reali. 

Scopri come fare trading sulle materie prime con i CFD>>>eToro ti offre account gratis e demo da 100mila euro virtuali per fare pratica

Perchè prezzo rame è ai massimi da 10 anni?

Il rally del prezzo del rame ai massimi degli ultimi 10 anni significa solo una cosa: gli investitori sono certi che la ripresa economica globale sia oramai in atto. A rafforzare l'ottimismo sono l'andamento della campagna di vaccinazione e le positive indicazioni economiche che arrivano dalla Cina. 

Anche gli impegni sul clima sono un elemento catalizzatore che spinge in alto il valore del rame. Secondo Vivek Dhar, di Commonwealth Bank of Australia, i market mover su produzione industriale e indici manifatturieri continuano ad indicare condizioni di forte domanda per il rame. In più, ha aggiunto l'analista, c'è anche la rivoluzione green che in più parti del mondo si sta concrerizzando. Gli investitori, ha proseguito l'esperto, scommettono sull'aumento della domanda nel cablaggio di reti elettriche ma nel boom delle stazioni di ricarica per auto e turbine eoliche. Si tratta di comparti che, per loro natura, sono caratterizzati da una forte richiesta di rame. 

Del resto, secondo un report di Morgan Stanley che è stato pubblicato a gennaio, la richiesta di rame dal settore energetico e automobilistico, aumenterà con un tasso medio annuo del 7 per cento da qui al 2020. 

Insomma, ci sono tutti gli elementi affinchè il valore del rame possa crescere ancora (qui trovi le previsioni 2021). 

Come investire sul rame adesso?

Solitamente quando in asset registra un apprezzamento molto forte, c'è il rischio che poi passa scattare una base dominata dalle prese di profitto. Non sembra essere questo il caso del rame. Le quotazioni dell'oro rosso non inviano alcun segnale di stanchezza ma al contrario sono sempre i bull a dominare. Questo significa che non è tardi per approfittare del rally del rame.

Ti ricordiamo che per investire sulle materie prime puoi usare il CFD Trading. Il citato broker eToro ti consente anche di copiare le strategie dei traders più bravi grazie al Copy Trading. Puoi testare questo strumento in modalità demo. 

Trading CFD sulle materie prime: copia le strategie dei traders più bravi >>> clicca qui

Il rally del rame lancia anche altre materie prime

Effette contagio del rame sui prezzi di altri metalli. Grazie alla progressione dell'oro rosso fino ai massimi degli ultimi 10 anni, asset come l'allumionio o il minerale del ferro sono cresciuti tantissimo. In particolare, il prezzo dell'alluminio a Londra è salito ai massimi degli ultimi tre anni. 

Le materie prime proseguono il loro rally verso i massimi dell'ultimo superciclo, momento in cui, ad inizio 2000, le quotazioni erano salite a livello molto alti grazie al boom degli ordini cinesi. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato