modello di architettura Apple
Vision Pro e azioni Apple - Borsainside

Ultimamente Apple è tornata ad essere sulla bocca di tutti e questa volta i modelli tradizionali che hanno reso celebre il gruppo di Cupertino in tutto il mondo (iPhone e Mac) non centrano nulla. Del colosso tech si è ripreso a parlare a proposito a seguito della presentazione di un prodotto nuovo di zecca: Vision Pro. Il dispositivo è stato annunciato lo scorso mese di giugno e tra meno di 7 mesi potrà essere acquistato. Dal punto di vista tecnico, Vision Pro è quanto di più avanzato esista in questo segmento di mercato visto che combina realtà aumentata (AR), realtà virtuale (VR) e funzionalità di realtà mista (MR).

Durante questi 7 mesi gli sviluppatori prepareranno il software necessario per il debutto di Vision Pro.

Essendo questo un sito di investimenti, poco ci interessano le argomentazioni di tipo tecnico. Quello che ci interessa è capire se e in che misura il lancio del rivoluzionario Vision Pro potrà servire ad Apple per aumentare il proprio volume d’affari e di conseguenza se il nuovo prodotto potrà avere degli effetti sull’andamento delle quotazioni di Apple.

Secondo gli analisti di Freedom24 ci sono tutti gli elementi per affermare che Vision Pro possa presto essere essere un driver di crescita per Apple(AAPL) consentendo addirittura alla società di arrivare fino ad una capitalizzazione di 10 trilioni di dollari.

Nei prossimi paragrafi esamineremo tutti i punti di forza di Vision Pro. Prima di scendere nel dettaglio, però, ricordiamo che proprio il broker Freedom24 offre condizioni molto interessanti per iniziare a fare trading su azioni di ben 15 diverse borse mondiali. Ne parleremo più diffusamente dopo ma già adesso possiamo anticipare che aprendo ora un conto si può operare senza commissioni per ben 30 giorno. E’ quindi il mondo giusto per acquistare azioni Apple a condizioni di vantaggio.

COMPRA AZIONI APPLE A SENZA COMMISSIONI PER 30 GIORNI SU FREEDOM24>>

Perchè Vision Pro è un grande driver di crescita per le azioni Apple

Gli analisti di Freedom24, sempre molto attenti quando si parla di analisi, hanno individuato tutta una serie di motivi per cui il lancio di Vision Pro può spingere molto in alto la market cap di Apple e quindi i prezzi delle azioni.

Si tratta di driver che fanno riferimento ad ambiti molto diversi tra loro ed è per questo che l’analisi di Freedom24 è una delle più complete sull’argomento.

Primo punto è di ordine sociologico. Giustamente gli analisti hanno messo in evidenza come il proprietario medio di uno smartphone iOS guadagni circa $ 88.300 all’anno, ovvero il 27 per cento in più
l’utente medio di un dispositivo Android.

C’è poi da considerare il rapporto tra Apple e Meta. Da tempo il colosso social sta investendo tantissimo per migliorare la sua tecnologia VR/AR. Ebbene non va tralasciato il fatto che gli stessi sviluppatori di Apple sono in trepidante attesa di creare app che si adattino all’ecosistema di Meta. C’è quindi una convergenza tra i due colossi del settore tech.

C’è poi da considerare la situazione generale del mercato che sembra proprio essere caratterizzata da una forte incertezza. Secondo gli analisti, il settore AR/VR/MR è ancora fermo poiché le aziende non riescono ad attrarre e soprattutto a trattenere utenti sulle loro piattaforme. Un dato su tutti per meglio comprendere questa situazione: sei mesi dopo l’acquisto di Quest da Meta Platforms, molti proprietari
hanno smesso di usare il dispositivo. Il settore, quindi, è molto complesso e particolare.

Ancora, la strategia di prezzo. Anche se in tanti lo hanno quasi scordato, il primo iPhone costava $ 499 e nello stesso tempo c’era Nokia che vendeva i suoi telefoni per $ 200-250. Pur partendo da queste premesse, Apple è stata in grado di vendere 1 milione di iPhone in 74 giorni dal lancio. Ora pur essendo vero che Visione Pro non è un prodotto di massa ma è palesemente indirizzato ad una fascia più stretta del mercato (anche se non si può parlare di nicchia), ci sono ottime probabilità per ipotizzare che esso possa andare esaurito già a dicembre. In questo contesto, il prezzo diventa quasi un fattore secondario.

Infine, la gamma dei modelli. A giudicare dalla presenza di quel Pro nella denominazione, si può pensare che la società di Cupertino stia puntando a lanciare presto sul mercato una versione economica del dispositivo. Con tutta probabilità essa sarà un concorrente di Quest di Meta Platforms.

Come investire sulle azioni Apple sfruttando il nuovo Vision Pro

Adesso spostiamoci alla parte più operativa dell’articolo: come investire sulle azioni Apple assumendo come catalyst Vision Pro?

Ci sono una serie di fattori che si devono considerare. Partendo dalla redditività va tenuto conto che a partire dal 2007, Apple ha aumentato la redditività dal 14 per cento al 25 per cento. Ad oggi il primo smartphone Apple costerebbe 700 dollari mentre gli ultimi modelli partirebbero da 799. E’ da ritenersi altamente probabile che lo stesso calcolo possa essere applicato a Vision Pro e che quindi il colosso di Cupertino da questo prodotto passa realizzare profitti molto alti.

Per quello che invece riguarda il reddito, va tenuto conto che la quota dell’iPad sulle entrate totali di Apple è inferiore al 10 per cento e che l’azienda ha venduto circa 550 milioni di questi dispositivi nell’ultimo decennio. Se si applica questo scenario (che è anche conservativo) a Vision Pro, Apple potrebbe avere quasi 2 trilioni di dollari nel prossimo decennio. La capacità del colosso di Cupertino è sempre stata quella di non essere la prima a creare un prodotto unico, ma di prenderne uno esistente e di rivoluzionarlo.

In conclusione: poichè l’era dei gadget sta iniziato, e questo non farà altro che avvicinare il mondo a quel modello di futuro che solo la fantascienza ha previsto, si può ipotizzare che Apple possa effettivamente riuscire a centrare nuovi record proprio grazie a Vision Pro.

Per investire sulle azioni Apple ci sono tantissimi broker a disposizione. Del resto la fama delle azioni Apple è tale che sia semplicissimo accedere a questo asset. Per chi vuole il massimo dell’affidabilità suggeriamo il broker Freedom24 (qui la recensione) che è specializzato proprio sulle azioni di Wall street.

Freedom24 fa riferimento ad una holding che è addirittura quotata a Wall Street (è quindi il solo broker presente sul Nasdaq). La piattaforma presenta ben 8 punti di forza che la rendono molto competitiva:

  • La possibilità di ricevere una remunerazione dei depositi non investiti grazie al conto D (conto di risparmio) che garantisce un rendimento annuo del 3% in dollari statunitensi e del 2,5% in euro (tutto senza vincoli).
  • Tantissimi servizi esclusivi che consentono ai clienti di tagliare i costi di negoziazione.
  • La presenza die investimento provenienti dal pluripremiato team di analisti di Freedom Finance.
  • La possibilità di avere accesso alle azioni al prezzo IPO
  • La possibilità di fare trading di opzioni sulle azioni statunitensi.
  • La possibilità di accedere alle principali 15 borse valori in America, Europa e Asia.
  • Oltre 1.000.000 di azioni, ETF, opzioni su azioni e futures disponibili.

Per quello che riguarda i costi che sono applicati, tutti i nuovi clienti del broker possono operare sui mercati senza commissioni per i primi 30 giorni dall’apertura del conto.

COMPRA AZIONI APPLE A SENZA COMMISSIONI PER 30 GIORNI SU FREEDOM24>>

Gli investimenti in titoli e altri strumenti finanziari comportano sempre il rischio di perdita del capitale. Le previsioni e le performance passate non sono indicatori affidabili dei risultati futuri. Prima di effettuare qualsiasi investimento, è essenziale compiere una propria analisi.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.