2 azioni per investire sulle terre rare e sfruttare la transizione green

Stai pensando di investire sul settore delle terre rare e sei alla ricerca di azioni interessanti? Sei nel posto giusto perchè in questo articolo non solo parleremo delle potenzialità di questo comparto ma andremo anche alla ricerca di quelle quotate che potrebbero avere il migliore potenziale di crescita.

In effetti l’importanza dei metalli delle terre rare è in continua crescita. Si tratta di materie prime che sono oramai alla base dell’industria elettronica e del progresso tecnologico. I più importanti elementi delle terre rare come il lantanio (La), il cerio (Ce), il praseodimio (Pr) e il neodimio (Nd) vengono usati nella produzione di smartphone ma anche di chip di memoria per computer e e-book. Inoltre questi metalli sono essenziali per la produzione di turbine eoliche e delle batterie dei veicoli elettrici. Da ciò ne consegue che si tratta di commodities che avranno un ruolo crescente nella transizione verso un’economia verde.

In un contesto caratterizzato dalla rapida crescita dei veicoli elettrici e dell’industria alternativa, le azioni delle terre rare godono di un appeal crescente da parte degli investitori. Abbiamo selezionato per te due titoli che potrebbero beneficiare della transizione verso la green economy.

Le quotate che presidiano il comparto sono tante. Tra i vari titoli ne abbiamo individuati due che potrebbero avere un buon margine di crescita nei prossimi mesi. Si tratta di:

  • Livent Corp. (LTHM)
  • MP Materials Corp. (MP)

Nei prossimi paragrafi spiegheremo perchè queste due quotate presentano un buon potenziale di crescita e come oggi si può investire su questi titoli a condizioni particolarmente vantaggiose.

In merito alle modalità operative, possiamo già anticipare che entrambe le azioni sono disponibili sul terminale web di Freedom24, uno dei migliori broker al mondo per quanto concerne trading su azioni e ETF. Parleremo dopo delle caratteristiche di questa piattaforma che, tra i tanti vantaggi, ha anche la possibilità di comprare azioni senza commissioni per i primi 30 giorni dall’attivazione del conto.

–REGISTRATI SU FREEDOM24 E COMPRA AZIONI DELLE TERRE RARE>>

Piattaforma di Trading Freedom24

Azioni Livent Corp

Il litio è una componente fondamentale per la produzione di batterie agli ioni di litio che a loro volta sono molto usate nei veicoli elettrici e nell’elettronica di consumo. Secondo alcune previsioni che sono state elaborate da McKinsey, la domanda di batterie agli ioni di litio potrebbe registrare un aumento del 30 per cento nei prossimi 10 anni attestandosi tra i 4.000 e i 4.500 gigawattora.

Il settore è in rapida evoluzione. Le batterie, infatti, hanno rappresentato solo il 30 per cento della domanda globale di litio nel 2015. Allora, infatti, la maggior parte della domanda riguardava il vetro, le polveri metallurgiche, i polimeri e altre applicazioni industriali. Stando alle previsioni, le batterie dovrebbero rappresentare il 95% della domanda di litio entro il 2030 a fronte di una domanda totale che dovrebbe segnare una crescita del 25/26 per cento annuo fino a raggiungere un ammontare compreso tra le 3,3 e le 3,8 tonnellate complessive.

Nel 2022 la domanda globale di veicoli elettrici, batterie e litio ha battuto tutte le attese. I vertici di Livent si sono detti convinti che questa tendenza possa proseguire anche nel 2023 visto che il mercato del litio dovrebbe beneificiare di un aumento della domanda a fronte di una carenza dell’offerta. Lato geopolitico è da evidenziare come la Cina abbia portato le sue scorte ad un livello record.

Livent è attualmente il più grande produttore di litio in Usa. Nonostante il suo primato non sia mai stato messo in discussione, i vertici hanno perseguito una politica di investimenti molto pressante.

Alla fine del 2022 la società completato un progetto di espansione dell’idrossido di litio a Bessemer City, nella Carolina del Nord. Stando alle previsioni la capacità di produzione di carbonato di litio in Argentina dovrebbe aumentare di 20.000 tonnellate nel 2023-2024 e di altre 30.000 tonnellate entro la fine del 2025. Grazie a queste progressioni la capacità totale di carbonato in Argentina dovrebbe quindi raggiungere le 70.000 tonnellate.

Livent ha anche iniziato i lavori per la costruzione di un ulteriore impianto di produzione di idrossido di litio da 15.000 tonnellate in Cina.

Per quello che riguarda il portafoglio clienti, tra i nomi illustri svettano quelli di Tesla e BMW. Tra l’altro nel 2022 Livent ha anche siglato un accordo pluriennale di fornitura di idrossido di litio con la General Motors.

Dal punto di vista finanziario, Livent ha chiuso il 2022 con entrate pari a 813,2 milioni di dollari (in rialzo rispetto ai 420,4 milioni di dollari dell’anno precedente), un utile netto che è ammontato a 273,5 milioni (contro gli appena 0,6 milioni del 2021) e un MOL che è salito dallo 0,14 per cento ad oltre il 33 per cento. Il bilancio della società è quindi molto solido anche perchè il debito netto è pari a 53 milioni di dollari ed è ben 8,5 volte più basso della liquidità annuale derivante dalle operazioni.

La valutazione da parte degli analisti non può che essere positiva con queste premesse. E infatti China International Capital ha assegnato alle azioni Livent un target price pari a 25,7 per azione mentre per Loop Capital il prezzo obiettivo è di 45 dollari per azione. Secondo il consensus di Wall Street, il prezzo medio di Livent è pari a 33 dollari. Tale valutazione implica un potenziale di rialzo del 33 per cento.

–COMPRA AZIONI LIVENT SUL TERMINALE WEB DI FREEDOM24>>

Azioni MP Materials Corp.

Un secondo titolo che chi vuole investire sulle terre rare dovrebbe tenere d’occhio è MP Materials Corp. Si tratta di una società che è specializzata nell’estrazione e nella successiva lavorazione di elementi delle terre rare. La società offre neodimio-praseodimio (NdPr), lantanio, ossidi di cerio e carbonati. Si tratta di componenti che vengono usati in molte tecnologie, compresa la produzione di veicoli elettrici, di turbine eoliche e di apparecchiature mediche (settori molto differenti tra loro come si può intuire).

Ma perchè prendere in considerazione la possibilità di investire in azioni MP Materials Corp.? Secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia (EIA), da qui al 2040 la domanda di terre rare dovrebbe aumentare da 3 a 7 volte rispetto al 2020. Tutto dipenderà dal sostegno politico che sarà dato alla transizione verso fonti energetiche pulite.

Ad oggi MP Materials è uno dei players più importanti sul mercato americano dei metalli delle terre rare. Per espandere la propria attività e incrementare la capacità produttiva, MP Materials punta alla costruzione di una struttura integrata verticalmente. La società ha in corso di attuazione un piano pluriennale che è articolato in due fasi: la Fase II e Fase III.

La fase II dovrebbe essere completata nel primo semestre 2023. Nell’ambito di questa fase il management ha lanciato un’unità di tostatura ossidativa ma ha anche incrementato la sua capacità di raffinazione su vasta scala, migliorando la gestione delle acque reflue e apportando molti altri miglioramenti alla movimentazione e allo stoccaggio dei materiali. Le opere che sono in programma aiuteranno MP Materials a tagliare le spese operative e i costi di manutenzione.

La fase III prevede invece la costruzione di un impianto per la produzione di terre rare, leghe e magneti a Fort Worth, in Texas. Questa unità industriale dovrebbe produrre circa 1.000 tonnellate di magneti in terre rare finiti all’anno, sufficienti per alimentare circa 500.000 motori elettrici. Grazie a questo impianto, la società punta a migliorare la qualità del servizio ai suoi clienti americani riducendo al tempo stesso la dipendenza dalla Cina che ad oggi è il principale mercato dell’azienda.

Da evidenziare che ad aprile 2022, la quotata ha siglato un accordo a lungo termine con General Motors per la fornitura di materiali in terre rare, leghe e magneti finiti che sono prodotti in Usa per i veicoli elettrici.

Per quello che riguarda il lato finanziario, MP Materials ha chiuso il 2022 con entrate pari a 517,3 milioni di dollari rispetto ai 328,6 milioni di dollari messi a segno nell’anno precedente, un utile netto pari a 289 milioni di dollari che si raffronta con i 135 milioni realizzati nel 2021 e un margine netto che è salito dal 41,08 per cento al 55,87 per cento. Per finire, il flusso di cassa libero è aumentato da -21,9 milioni di dollari nel 2021 a 16,9 milioni di dollari.

Anche in questo caso, quindi, il bilancio è molto solido anche perchè il debito netto è profondamente negativo essendo pari a -503,9 milioni di dollari.

Perchè si dovrebbe considerare la possibilità di comprare azioni MP Materials? Tanto per iniziare la società può vantare una forte posizione competitiva visto che è il sol fornitore di elementi delle terre rare integrato verticalmente negli Stati Uniti. Inoltre MP ha anche un margine estremamente elevato oltre che un premio trascurabile sul multiplo P/E.

Le valutazioni degli analisti, riflettono questi punti di forza. Cowen ha infatti fissato il target price a 40 dollari per azione mentre D.A. Davidson ha un prezzo obiettivo pari a 50 dollari per azione. La media riportata dal consensus è di 47 dollari per azione. Si tratta di un target price che, considerando gli attuali prezzi, incorpora un potenziale di upside del 38,4 per cento.

La tabella in basso riporta il sentiment tecnico sulle azioni MP Materials. Si tratta di un utile strumento che permette di capire se, in un dato preciso momento, c’è una maggioranza di buy o di sell.

Ovviamente l’investimento in azioni MP Materials presenta dei rischi. Tanto per iniziare la società è molto condizionata dai cicli economici e quindi nel caso in cui ci dovesse essere un forte rallentamento della crescita economica o se l’inflazione dovesse accelerare ancora di più, la performance della società potrebbe finire sotto pressione. MP Materials, inoltre, è in un ciclo di investimenti attivo e quindi è attualmente costretta ad effettuare spese in conto capitale significative.

Chi volesse comprare azioni MP Materials può operare con il broker Freedom24 che ha il vantaggio di consentire l’acquisto di azioni a senza commissioni per un mese dall’attivazione del conto.

–REGISTRATI SU FREEDOM24 E COMPRA AZIONI MP MATERIALS>>

Perchè investire sulle azioni delle terre rare con Freedom24

Nel corso dei paragrafi precedenti abbiamo fatto riferimento al broker Freedom24 affermando che esso è la migliore piattaforma per investire sulle azioni delle terre rare. Il nostro giudizio non è dovuto solo al fatto che il broker consenta di fare trading online a senza commissioni per i primi 30 giorni dall’apertura del conto. Ci sono altri punti di forza che rendono questo broker, la cui holding è quotata addirittura a Wall Street, il punto di riferimento per chi vuole comprare azioni.

Tanto per iniziare Freedom24 è la sola piattaforma che permette di investire in azioni al prezzo IPO. Ma non solo. Scegliendo Freedom24 potrai anche ricevere il 3% sui conto conto in dollari. Si tratta di una remunerazione garantita a tutti, senza vincoli di alcun tipo. Scopri come funziona leggendo la nostra guida sul conto D Freeedom24.

Se invece vuoi subito ricevere l’interesse e comprare le azioni delle terre rare, allora non devi far altro che registrati seguendo il link in basso.

–REGISTRATI GRATUITAMENTE SU FREEDOM24, DEPOSITA E RICEVI IL 3% SUI CONTI IN USD>>

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo