Queste 3 azioni è meglio lasciarle perdere almeno per adesso

Equinix, Carvana e Walgreens Boots Alliance sono tre titoli da evitare per adesso - BorsaInside

Su questo sito spesso suggeriamo quali sono le azioni che, dal nostro punto di vista, vale la pena comprare. Adesso facciamo una cosa un pò diversa: parliamo di titoli azionari che è meglio lasciar perdere del tutto. Si tratta di alcune azioni che, a causa delle loro caratteristiche o alla luce di determinate notizie sul loro conto (oppure entrambe le cose) proprio è meglio non tenere nel proprio portafoglio. I titoli che andremo a citare potrebbero non essere noti agli investitori italiani. Tuttavia, oltre oceano, si tratta di quotate che hanno la fortuna di godere di una certa fama.

Ecco i nomi: Equinix, Carvana e Walgreens Boots Alliance. A suggerire di queste quotate è stato Rick Munarriz di The Motley Fool, una società privata di consulenza finanziaria e di investimento con sede ad Alexandria, in Virginia che edita un sito molto interessante.

Iniziamo l’analisi dal primo titolo citato: Equinix.

Azioni Equinix: perchè è meglio lasciarle perdere?

Con i tassi di interesse che sono previsti (le banche centrali non alzeranno più il costo del denaro ma al tempo stesso non lo abbasseranno), i REIT (Real Estate Investment Trust) che presentano rendimenti relativamente bassi attraversano una fase molto difficile.

C’è però una eccezione a questo trend ed è rappresentata da un REIT, Equinix, che invece presenta una quotazione vicinissima ai massimi delle ultime 52 settimane.

Equinix può vantare un elenco impressionante e in costante crescita di aziende che dipendono dalla sua vasta flotta di data center per espandere la loro presenza digitale. Tuttavia, nonostante il suo ruolo chiave nell’ecosistema digitale, Equinix offre un modesto rendimento del 1,9 per cento, che è meno della metà di quanto gli investitori possono tranquillamente ottenere da altri principali fondi del mercato monetario.

Allora, perché Equinix è così attraente per gli investitori? La risposta risiede nella sua prospettiva di crescita e nel basso rapporto di distribuzione dei dividendi. Molti investitori vedono Equinix come un’opportunità legata all’intelligenza artificiale e all’espansione del settore digitale. Tuttavia, è importante tenere presente che le aspettative potrebbero non essere pienamente soddisfatte, soprattutto se si verificherà una recessione economica che rallenterà gli investimenti in conto capitale.

In conclusione, mentre i tassi di interesse alti possono rappresentare una sfida per i REIT in generale, Equinix si distingue come una potenziale stella solitaria nell’universo dei REIT, grazie alla sua prospettiva di crescita nel mondo digitale, sebbene il rendimento dei dividendi possa risultare meno allettante per alcuni investitori.

Ecco il motivo per cui le azioni Equinox sarebbe meglio evitarle.

Azioni Carvana: ancora una volta meglio lasciarle perdere

Rick Munarriz di The Motley Fool sembra avercela a morte con le azioni Carvana e questo è dimostrato dal fatto che proprio questo titolo puntualmente compare nella lista delle quotata da cui è meglio stare alla larga.

Detto questo, recentemente l’industria automobilistica è stata interessata da una serie di notizie incoraggianti. Ad esempio i dati sulle vendite di settembre hanno evidenziato un miglioramento significativo delle vendite sia nel mese in corso che per tutto il trimestre. In particolare c’è stata una domanda robusta per veicoli elettrici e autocarri leggeri. Tesla, il gigante della produzione di veicoli elettrici, ha tagliato i suoi prezzi proprio la scorsa settimana.

Non è de escludere che la decisione del colosso dell’auto elettrica guidato da Musk, possa avere un impatto significativo sui premi che Carvana sarà in grado di addebitare per le sue auto di seconda mano. Gli sconti sui veicoli elettrici possono influenzare il mercato delle auto usate, rendendo più accessibili i modelli elettrici a un pubblico più ampio.

In un momento in cui l’industria automobilistica sta affrontando cambiamenti radicali e una crescente adozione di veicoli elettrici, gli sviluppi più recenti indicano una crescente dinamicità del settore definendo opportunità interessanti sia per i consumatori che per le aziende.

Azioni Walgreens Boots Alliance: anche loro meglio lasciarle perdere?

Nell’analisi di Rick Munarriz di The Motley Fool ci sono poi le azioni Walgreens Boots Alliance. Si tratta di una società americana che opera principalmente nel settore della salute e del benessere. Nata dalla fusione tra Walgreens e Alliance Boots avvenuta 2014, Walgreens Boots Alliance è quasi subito diventata una principali società nel settore delle farmacie e della vendita al dettaglio. Tra le principali attività di Walgreens Boots Alliance ci sono le farmacie, i negozi di beni di consumo e la fornitura di servizi relativi alla salute e al benessere.

Detto questo, va preso atto che viviamo in una fase di passaggio con tutto il sistema dei rivenditori online che incalza sempre di più le tradizionali farmacie. In questo contesto, Walgreens Boots Alliance riesce a tenere la posizione anche se è evidente che non riesce più a prosperare come in passato. I conti rispecchiano perfettamente questa situazione con l’azienda che sta per concludere il suo quinto anno fiscale consecutivo senza registrare una crescita a doppia cifra nei ricavi.

Il prossimo giovedì, Walgreens Boots Alliance renderà noti i risultati fiscali del quarto trimestre, e le prospettive non sembrano promettenti. Stando alle previsioni, ci potrebbe essere un aumento dei 2 per cento dei ricavi ma in un cotesto caratterizzato da un ribasso degli utili per azione.

Tra l’altro nel terzo trimestre fiscale, l’azienda non ha raggiunto gli obiettivi di profitto attesi da Wall Street, portando a una revisione delle sue previsioni future.

Le stime future stanno gradualmente diminuendo in vista dell’aggiornamento finanziario di questa settimana. L’azienda sta anche affrontando una serie di cambiamenti nella sua leadership, con il CFO che si è dimesso a luglio e l’amministratore delegato che ha seguito a sorpresa il mese scorso.

Non c’è dubbio che questo non sia il momento ideale per comprare e inserire in portafoglio azioni di una azienda che vanta un debito considerevole in un settore in difficoltà. E’ quindi altamente probabile che gli azionisti possano reagire negativamente al rapporto trimestrale che sarà presentato giovedì prossimo. Walgreens Boots Alliance è la classica quotata che, suo malgrado, si ritrova in acque agitatissime mentre tutto il farmaceutico è in costante cambiamento.

Cosa fare quando un titolo è meglio lasciarlo perdere?

Abbiamo fatto il punto su tre azioni che è preferibile lasciar perdere in una situazione come quella attuale. Ma cosa fare, concretamente, in questi casi? Lasciar perdere può significare due cose: o evitare proprio di pensarci (e quindi metterci una pietra sopra) oppure agire in modo strategico ossia speculare al ribasso. Se le prospettive di questi titolo sono così negative allora si può scommettere sul fatto che i loro prezzi siano destinata a calare ancora.

Servono ovviamente gli strumenti idonei per farlo come i CFD. I Contratti per Differenza sono strumenti derivati che riflettono l’andamento del sottostante senza però che ciò implichi il possesso del titolo. E’ grazie alla struttura stessa dei CFD che è possibile fare short trading sfruttando un potenziale ribasso.

Tra i broker che permettono di fare trading con i CFD sulle azioni ci sono:

logo broker etoro
  • eToro: consente di investire al ribasso sulle azioni attraverso i CFD senza il possesso del sottostante e beneficiando della potenza dell’effetto leva (ma ciò aumenta il profilo di rischio). eToro offre anche lo strumento del copy trading che consente di replicare le strategie dei traders più bravi. Per iniziare ad operare viene chiesto un deposito minimo di 50 dollari.

Mettiti alla prova con un account eToro virtuale da $100.000 e potrai aumentare le tue capacità operative più informazioni sul sito eToro <

azioni FinecoBank
  • FinecoBank: stiamo parlando della piattaforma NR 1 in Italia. Fineco consente di comprare azioni vere e fare trading con i CFD. Una peculiarità di Fineco è l’esclusivo strumento dei Super CFD. Molto interessante il fatto che le commissioni calino all’aumentare dell’attività di trading.

Per fare trading usa la piattaforma NR in ItaliaMaggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading