Trimestrali Meta, Amazon, Microsoft e Google: ecco le previsioni. Quali sono le azioni con miglior upside?

Aggiornamento del

Chi è solito investire in azioni sa bene che uno dei driver in assoluto più potenti quando si parla di trading azionario è rappresentato dalla pubblicazione di trimestrali e bilanci.

Proprio per questo motivo, la settimana iniziata oggi rappresenterà una grande occasione di posizionamento per i traders. In programma, infatti, ci sono i conti trimestrali di 4 quotate americane pesantissime. Stiamo parlando di Meta, Amazon, Microsoft e Google, tutti colossi del web che renderanno noti i rispettivi conti nei prossimi giorni.

L’attesa è altissima anche perchè, come giustamente molti analisti hanno messo in evidenza, dal punto di vista dei corsi azionari, il primo trimestre 2023 è stato molto generoso con i titoli in questione e quindi adesso è da verificare se l’attuale valutazione rispecchia o no i fondamentali economico-finanziari.

Operativamente parlando, l’evento pubblicazione di una trimestrale (a prescindere da quale trimestrale sia) può essere sfruttato in due distinte fasi per speculare. Tanto per iniziare nei giorni precedenti all’approvazione e poi diffusione dei risultati, si può fare trading cavalcando le previsioni. E poi si può ovviamente operare sfruttando i conti reali. E in questo caso il principio da seguire è grossomodo quasi sempre lo stesso: se i risultati sono stati migliori delle attese allora si può attendere anche un apprezzamento della quotata ma nel caso in cui i risultati dovessero deludere le stime della vigilia, allora l’esito sarebbe all’opposto: raffica di vendite.

–REGISTRATI GRATIS SUL SITO ETORO (LINK UFFICIALE)>>

Trimestrali Meta, Amazon, Microsoft e Google previsioni analisti

Esaminiamo in un unico paragrafo quelle che sono le previsioni degli analisti sui conti trimestrali dei 4 colossi Usa del web.

Tanto per iniziare è bene precisa che per nessuna delle quattro quotate è prevista una crescita degli utili e delle vendite nel primo trimestre 2023. I tempi delle crescite esponenziali appartengono al passato.

Scendendo nel dettaglio, nel caso di Microsoft il consensus per l’EPS (utile per azione) è di 2,22 dollari, l’1 per cento in più rispetto a un anno fa. I ricavi del colosso di Bill Gates, invece, si dovrebbero attestare a 51,12 miliardi di dollari, evidenziando una progressione del 3,5 per cento rispetto all’anno precedente.

Forse ti può anche interessare leggere — Comprare azioni Microsoft in attesa della trimestrale. Sale il target price!

Se la trimestrale Microsoft sembra essere destinata a regalare spunti moderatamente positivo, non c’è da attendersi nulla di buono dai conti trimestrali di Alphabet. La casa madre di Google dovrebbe chiudere il trimestre con un EPS a 1,08 dollari, più basso del 12 per cento anno su anno. Magra consolazione dai ricavi che invece dovrebbero crescere dell’1,2 per cento attestandosi a quota 68,87 mld di dollari.

Ancora peggio potrebbe andare a Meta Platforms il cui EPS alla fine del primo trimestre si dovrebbe attestare a 2,02 dollari, il 25 per cento in meno rispetto a un anno fa. Malissimo l’utile per azione ma male anche i ricavi che, stando alla premesse, dovrebbero calare dell’1 per cento attestandosi a quota 27,61 miliardi di dollari.

In un contesto davvero poco incoraggiante (Microsoft tiene, Google vacilla e Meta va in crisi), la sola big tech che non solo sembra difendersi ma addirittura attacca pure è Amazon. Il colosso e-commerce dovrebbe chiudere il primo trimestre con un EPS che si dovrebbe attestare a quota 0,2117 dollari contro la perdita per azione di 0,378 dollari dell’anno precedente. Buone anche le previsioni sui ricavi con il fratturato che dovrebbe essere pari a 124,55 miliardi di dollari, evidenziando una crescita del 7 per cento anno su anno.

In poche parole, Amazon è il solo titolo che presenta una buona previsione sugli utili del primo trimestre 2023. Gli altri o tengono la posizione o addirittura registrano ribassi.

Diciamo che queste previsioni, sono abbastanza chiare su vincitori e vinti.

Chi volesse comprare azioni Amazon oppure azioni degli altri tre titoli tech può farlo grazie alla proposta del broker eToro.

–COMPRA AZIONI CON ETORO (SITO UFFICIALE)>>

Azioni Amazon, Microsoft, Meta e Google: quali sono le migliori?

L’avere previsioni in rialzo non è il sono primato di Amazon. Il colosso e-commerce è infatti il solo, tra i 4 big tech, a presentare un potenziale di upside di un certo interesse alla luce del target price medio assegnato al titolo dagli analisti per il prossimo anno.

Scendiamo quindi in un aspetto più tecnico dell’argomento che si traduce anche in precise scelte di investimento.

E allora, essendo il target price sulle azioni Amazon pari a 135 dollari, alla luce di quelli che sono gli attuali prezzi del titolo, il potenziale di upside è del 26,2 per cento. Si tratta di una percentuale molto consistente che sicuramente stuzzica i traders.

Molto distaccate le azioni Microsoft che ai prezzi attuali presentano un potenziale di rialzo del 6,7 per cento mentre le Meta e le azioni Alphabet potrebbero segnare un rialzo pari al 9,7 per cento la prima e del 14,7 per cento la seconda.

Per la cronaca, Microsoft e Alphabet renderanno noti i conti domani 25 aprile, Meta mercoledì 26 e Amazon chiuderà giovedì.

Forse ti può anche interessare — Comprare azioni: come iniziare ad investire e dove (Guida 2023)

Come comprare azioni Amazon, Microsoft, Meta e Google

Lo abbiamo già accennato in precedenza: oggi grazie a broker come Toro è possibile acquistare azioni senza pagare commissioni. Questa è una grande possibilità perchè le azioni cui fa riferimento la proposta di eToro sono quelle reali e quindi non stiamo parlando di strumenti derivati come i CFD. L’acquisto è un’opzione valida solo per le strategie trading rialziste.

Se invece si volesse investire al ribasso (short trading) si può operare con i Contratti per Differenza ricorrendo alla leva finanziaria (non possibile invece nelle posizioni di acquisto di titoli veri).

Per comprare azioni Amazon, Microsoft, Meta e Google con eToro senza pagare commissioni è anzitutto necessario aprire un conto reale con il broker. L’operazione è moto semplice da eseguire anche perchè viene richiesto un deposito minimo di soli 50 dollari (tra i più bassi del settore). Tra l’altro eToro ha anche tante funzionalità aggiuntive e strumenti esclusivi come ad esempio il social trading grazie al quale si può copiare dai traders migliori.

–COMPRA LE MIGLIORI AZIONI SU ETORO>>

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo