Calcolo e calcolatore di dividendi nel CFD Trading: come funziona. Esempio pratico

Aggiornamento del
dividend yield - BorsaInside.com

Per chi investe in azioni, i dividendi rappresentano un aspetto fondamentale della strategia operativa. Soprattutto chi è orientato al lungo termine, tende a guardare non tanto agli scostamenti di prezzo giornalieri ma alle prospettive di lungo periodo. Comprare azioni in ottica investimento significa poter beneficiare anche dello stacco del dividendo. Se si comprende questo passaggio, si capisce perchè l’interesse dei traders che guardano al lungo termine è costantemente rivolto all’inserimento in portafoglio delle migliori azioni da dividendo.

Fai trading su dividendi, però, richiede una serie di competenze e anche alcuni strumenti di supporto per la propria attività. Ad esempio è impensabile andare alla ricerca delle azioni da dividendo senza conoscere i meccanismi che sono alla base del calcolo della cedola.

In questo post di approfondimento parleremo di uno strumento molto utile per calcolare il dividendo: il calcolatore di dividendi.

Già prima di scendere nel dettaglio del tema, possiamo tranquillizzare tutti: nei prossimi paragrafi non parleremo di formule e complesse equazioni per calcolare le cedole. Ovviamente effettuare il calcolo a mano può avere un suo fascino, tuttavia chi deve scegliere quali azioni comprare non può perdersi in questo genere di discorsi avendo bisogno di strumenti rapidi proprio come il calcolatore di dividendi.

Forse ti può anche interessare — Dividendi azionari: cosa sono, a cosa servono e come trovare azioni con buoni dividendi

Come viene calcolato il dividendo

strumenti per il calcolo

Dire calcolo del dividendo significa tutto e niente. In realtà è fondamentale capire quale è l’obiettivo finale prima di procedere al calcolo. Quello che intendiamo dire è che una cosa è calcolare il rendimento da dividendo (il famosissimo dividend yield) e un’altra è invece calcolare il rapporto di distribuzione dei dividendi. Gli obiettivi delle operazioni cambiano e di conseguenza a cambiare sono anche le procedure da seguire.

I casi da distinguere sono essenzialmente 3:

  • calcolo del dividendo per azione
  • calcolo del rapporto di distribuzione dei dividendi
  • calcolo del rendimento da dividendo

Vediamo più nel dettaglio.

Calcolo del dividendo per azione

Il dividendo per azione non deve essere confuso con l’utile per azione in quanto si tratta di parametri che sono del tutto diversi tra di loro.

A noi interessa il dividendo per azione, un dato molto importante per valutare il livello di redditività di una certa azienda.

Il valore del dividendo per azione viene calcolato prendendo la somma dei dividendi totali, sottraendo eventuali dividendi speciali e moltiplicando il risultato per il numero delle azioni della società che sono in circolazione.

In linea di principio, nel momento in cui il valore del dividendo per azione sale, allora le prospettive dell’azienda sono positive. Nel caso opposto, ossia se il valore dovesse scendere allora ci si potrebbe trovare dinanzi a due situazioni differenti: o la società che si sta monitorando ha emesso più azioni p semplicemente la società sta guadagnando meno di quello che guadagnava prima.

Quindi il dividendo per azione che scaturisce dal calcolo effettuato indica l’ammontare della cedola per azione che ci si attende di guadagnare investendo su quella specifica società.

Più informazioni nell’articolo dedicato — Dividendo: come si calcola, esempio e tipologie

Calcolo del rapporto di distribuzione dei dividendi

C’è poi il calcolo del rapporto di distribuzione dei dividendi. In questo caso l’indicatore misura la quantità dell’utile netto complessivo che viene pagata agli azionisti.

La procedura per calcolare questo parametro è molto semplice: si tratta di dividere il dividendo totale per l’utile netto della società stessa. Si tratta di un’informazione che oramai sono le stesse società che staccano la cedola a riportare nel loro bilancio.

Facciamo un esempio. Se un’azienda promette un dividendo del 20 per cento sui suoi utili forse è il caso d farsi qualche domanda perchè una remunerazione simile è eccessiva in quando comporterebbe la cessione a titolo di remunerazione di in quinto dei profitti realizzati. E come farebbe una società simile a guardare al futuro?

Quindi rapporti di distribuzione dei dividendi che sono troppo alti, sono da prendere con le pinze.

Calcolo del rendimento da dividendo

E parliamo adesso del parametro più importante: il rendimento da dividendo o dividend yield.

Il rendimento da dividendo è il pagamento annuo dei dividendi della società diviso quella che è la capitalizzazione di mercato della società stessa oppure il dividendo per azione diviso il prezzo dell’azione stessa il giorno prima dello stacco della cedola. Il dividend yield è espresso in percentuale. I rendimenti da dividendo più alti sono quelli con maggiore appeal.

Gli investitori impazziscono letteralmente quando si è dinanzi a dividend yield elevati.

Calcolatori di dividendi: dove si possono trovare

Fino a pochi anni fa solo chi aveva accesso a determinate risorse poteva avere a disposizione un calcolatore di dividendi da usare nell’attività di trading. Nulla di nuovo sotto al sole in quanto noi sappiamo bene che, prima dell’avvento dei migliori broker CFD, tutta l’attività di investire in borsa era prerogativa di chi aveva risorse idonee per farlo.

Con la democratizzazione del trading online tutto è cambiato. Oggi anche chi ha un capitale esegui puoi speculare in azioni grazie ai CFD. Con i Contratti per Differenza non è necessario acquistare l’asset sottostante ma si specula solo sulla differenza di prezzo (e lo si può fare sia al rialzo che al ribasso).

In quest’ottica i migliori broker hanno iniziato a mettere a disposizione gratuitamente i calcolatori di dividendi. Un pò quello che è avvenuto ricorda il lancio del conto demo. All’inizio il conto simulato si pagava mentre oggi è sempre gratis perchè i broker hanno compreso che è fondamentale per imparare ad operare sui mercati senza correre il rischio di perdere soldi veri.

Tra i broker che propongono il calcolatore di trading c’è InstaForex. Ne parleremo nel prossimo paragrafo.

Calcolatore dividendi Instaforex: come funziona

calcolatore dividendi

InstaForex è uno dei migliori broker ECN con accesso diretto al mercato che sono oggi presenti sulla piatta. Proprio grazie alla tecnologia ECN InstaForex, fornisce l’accesso a una vasta gamma di risorse
tra cui azioni, materie prime, indici, criptovalute, ETF, forex, azioni sintetiche americane
e panieri di azioni, tutto attraverso i Contratti per Differenza. Complessivamente il numero di asset tradabili con il broker InstaForex supera i 2.500.

InstaForex mette a disposizione tre diversi tipi di conto sia per la piattaforma MetaTrader4 che per la sua versione evoluta MetaTrader5. La presenza di un’ampia selezione di tipi di account rappresenta un chiaro vantaggio visto che, proprio grazie a questo ampio ventaglio di offerte, ogni trader può trovare le
condizioni che meglio si addicono al suo stile di trading. Logicamente non può mancare il conto demo gratuito che nel caso di InstaForex è anche particolarmente dotato essendo il suo ammontare pari a 100mila euro virtuali.

–REGISTRATI GRATIS SU INSTAFOREX PER AVERE LA DEMO DA 100MILA EURO VIRTUALI>>

Abbiamo detto che InstaForex premette l’accesso a una vasta gamma di asset tra cui le azioni. Non parliamo di titoli azionari reali ma di strumenti derivati. Ad ogni modo chi negozia CFD su azioni ha bisogno di un calcolatore di dividendi proprio alla luce di quello che abbiamo detto nei precedenti paragrafi. Lo strumento è disponibile sul sito ufficiale InstaForex in una sezione apposita.

In pratica si tratta di un programma automatico dove inserendo due semplici dati come

  • il codice alfanumerico dell’azione
  • il volume espresso in lotti

Si ottiene, una volta premuto il tasto calcola, un trittico di informazioni molto preziose:

  • quantità
  • dividendo
  • ex-date

Il calcolatore di dividendi InstaForex è molto semplice da usare, tuttavia spiegheremo adesso come avviene il calcolo anche attraverso il ricorso ad un esempio.

Come calcolare il dividendo su Instaforex: esempio pratico

Ammettiamo che alla ex-date del dividendo A per azione #B, sia attiva una posizione di acquisto di 2 lotti. In questo caso l’importo del dividendo verrà calcolato con la semplice formula: 2 lotti x 100 azioni x A.

Nel caso in cui invece ci fossero più posizioni aperte per azione #B, la somma di tutte le posizioni rappresenta il valore A. Quindi nel momento in cui il saldo di tutte le operazioni è negativo (situazione che si genera se il volume totale delle attuali posizioni di vendita supera il volume totale delle posizioni di acquisto per lo strumento), allora il dividendo avrà un valore negativo.

–APRI UN CONTO SU INSTAFOREX E FAI TRADING CON I CFD SULLE AZIONI >>

Ma vediamo ancora meglio con un esempio.

Ammettiamo che il consiglio di amministrazione di Microsoft abbia deciso di assegnare un dividendo per azione pari a X.

Tre le date calde da considerare ai fini del calcolo:

  • Ex-Date
  • Record Date
  • Pay Date

L’importo del dividendo per l’operazione con il volume di 1 lotto sarà pari a 100 x 0,130 ossia 13 dollari.

Se c’è una posizione di vendita di 1 lotto (100 azioni) nel giorno di Ex-Date allora saranno addebitati 13 USD mentre se allo stesso giorno risulta esserci una posizione di acquisto di 1 lotto, allora saranno accreditati 13 USD.

Ricordare sempre che i pagamenti sono effettuati nel giorno in cui il registro viene fissato.

Lo strumento fornito da InstaForex per il calcolo dei dividendi è davvero molto utile per chi negozia CFD su azioni. Infatti nel trading di CFD è fondamentale conoscere l’adeguamento del dividendo. Tecnicamente l’importo dell’aggiustamento del dividendo viene aggiunto al saldo del conto se l’operazione di acquisto rimane aperta alla data ex-date del dividendo mentre viene detratto dal saldo del conto se c’è un’operazione di vendita che risulta essere aperta alla data ex (ex-date) del dividendo.

Servizi come il calcolatore sono uno dei punti di forza di InstaForex. Ce ne sono anche altri che si possono testare semplicemente aprendo un conto demo con questo broker.

–APRI UN CONTO DEMO CON INSTAFOREX DAL SITO UFFICIALE>>

L’unico limite all’uso del calcolatore riguarda la tipologia di azioni. Sono infatti presenti strumenti di trading NYSE ma non ci sono le azioni italiane.

Un limite di poco conto primo perchè i dividendi realmente remunerativi sono quelli della borsa Usa e secondo perchè InstaForex ha dalla sua una velocità di elaborazione degli ordini da record visto che le posizioni sono eseguite in soli 0,15 secondi in media.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo