calcolatrice, soldi e grafico di crescita
Calcolo e vantaggi dell'interesse composto - Borsainside

Quasi certamente avrai sentito parlare di interesse composto e molto probabilmente avrai un amico che ti avrà raccontato di come è riuscito a moltiplicare il valore del suo investimento proprio grazie all’intesse composto. Ma di cosa si tratta? E’ vero che questo metodo di investimento è in grado di incrementare la portata della tua attività di investitore?

Sull’interesse composto esistono miti e leggende di ogni tipo. Ci sarà chi dichiara di essere riuscito a guadagnare tantissimo applicando proprio l’interesse composto nella sua dinamica di investimento e c’è poi la realtà che potrebbe essere meno brillante di quello che si può pensare.

Proprio perchè l’interesse composto viene spesso elogiato a prescindere dalle capacità dell’investitore di applicare in modo efficiente questo metodo, ecco che abbiamo pensato ad una guida che affronta l’argomento fin dalla premesse.

Cosa sarà possibile trovare nei prossimo paragrafi? Tanto per iniziare una spiegazione di cosa sia l’interesse composto. Successivamente faremo un raffronto tra interesse semplice e interesse composto. e quindi spiegheremo come si può calcolare l’interesse composto. Per finire, nell’ultimo paragrafo, tratteremo l’argomento che potrebbe essere di maggiore interesse: quali sono gli investimenti dove meglio si applica (potenzialmente) l’interesse composto?

Come funziona l’interesse composto?

Come in tutte le guide meglio sempre partire dalle definizioni. Sull’interesse composto c’è non poca confusione e quindi è sempre meglio mettere in chiaro i concetti.

L’interesse composto è un concetto finanziario che fa riferimento al calcolo degli interessi su un investimento. In pratica gli interessi guadagnati vengono reinvestiti o aggiunti al saldo originale a intervalli regolari (solitamente periodi di tempo fissi). Di conseguenza gli interessi maturati in periodi precedenti vengono compresi nel calcolo degli interessi futuri.

In altre parole, l’interesse composto porta ad una moltiplicazione degli interessi generati visto che questi ultimi, invece di essere incassati, sono oggetto di reinvestimento. Di conseguenza può portare a rendimenti più elevati nel lungo periodo.

Ovviamente, come si può facilmente dedurre da quanto fin qui detto, è impensabile di applicare questo regime finanziario ad un investimento di breve termine. La condizione alla base dell’interesse composto è che sia presente un arco temporale molto ampio durante il quale effettuare i vari investimenti periodici che portano alla moltiplicazione del valore dell’investimento stesso.

All’opposto dell’interesse composto si colloca l’interesse semplice. Esamineremo il rapporto tra i due regimi nel prossimo paragrafo. Prima meglio chiarire come si calcola l’interesse composto anche attraverso un esempio per rendere tutto più chiaro.

Calcolo interesse composto con esempio pratico

Per calcolare l’interesse composto sugli investimenti si fa riferimento alla formula generale dell’interesse composto:

A = P(1 + r/n)^(nt)

Dove:

  • A rappresenta l’importo totale accumulato (compreso il capitale iniziale e gli interessi).
  • P è il capitale iniziale o il saldo iniziale dell’investimento.
  • r è il tasso di interesse annuale (in forma decimale).
  • n è il numero di volte in cui gli interessi vengono composti all’anno.
  • t è il numero di anni per cui l’investimento è stato effettuato.

Per usare questa formula per calcolare l’interesse composto sugli investimenti è necessario seguire questi passaggi:

  1. Identifica i dati necessari:
    • P (capitale iniziale o saldo iniziale dell’investimento).
    • r (tasso di interesse annuale in forma decimale).
    • n (frequenza di composizione degli interessi all’anno).
    • t (numero di anni per cui intendi investire o hai investito i tuoi fondi).
  2. Inserisci i valori nella formula e risolvi:A = P(1 + r/n)^(nt)
  3. Calcola A, che rappresenta l’importo totale accumulato (cioè il saldo finale dell’investimento) dopo il periodo di investimento specificato.

Ed ecco un esempio di interesse composto. I dati usati sono volutamente semplici in modo tale da facilitare la comprensione:

  • Supponiamo di investire 10.000 euro in un bond che ha rendimento annuale del 4 per cento (0,04 in forma decimale) e dove gli interessi vengono composti trimestralmente (n = 4). Obiettivo è calcolare il saldo dell’investimento dopo 5 anni (t = 5).

A = 10.000 * (1 + 0,04/4)^(4 * 5)

A = 10.000 * (1 + 0,01)^20

A = 10.000 * (1,01)^20

A ≈ 12.193,71 euro

Dopo 5 anni di interesse composto trimestralmente al 4% all’anno, l’investimento avrà un saldo di circa 12.193,71 euro.

Con questo esempio abbiamo spiegato, in modo semplice, come calcolare l’interesse composto sugli investimenti. Come si può vedere dal caso citato, sfruttando gli interessi su interessi, si possono aumentare i profitti nel lungo termine.

Interesse semplice e interesse composto: le differenze

L’interesse composto è in contrasto con l’interesse semplice, in cui gli interessi vengono calcolati solo sul capitale iniziale o sul saldo originale e non vengono reinvestiti.

Più nel dettaglio, applicando l’interesse semplice, gli interessi sono calcolati solo sul capitale iniziale o sul saldo originale del prestito. Gli interessi guadagnati rimangono costanti nel tempo. La formula per calcolare l’interesse semplice è I = P * r * t, dove I è l’ammontare degli interessi, P è il capitale iniziale, r è il tasso di interesse annuale e t è il numero di anni. Viceversa con l’interesse composto, gli interessi sono calcolati non solo sul capitale iniziale, ma anche sugli interessi precedentemente guadagnati, Gli interessi vengono reinvestiti al saldo iniziale a intervalli regolari e questo comporta un aumento progressivo degli interessi nel tempo.

Questa differenza impatta sul rendimento:

  • Interesse Semplice: determina guadagni lineari. L’importo degli interessi rimane costante nel tempo, indipendentemente da quanto tempo l’investimento sia attivo.
  • Interesse Composto: determina guadagni crescenti nel tempo. Poiché gli interessi vengono calcolati anche sugli interessi precedentemente guadagnati o pagati, l’importo totale accumulato cresce in modo esponenziale con il passare del tempo.

Vantaggi e svantaggi dell’interesse composto

Rendimenti degli investimenti più alti e aumento del patrimonio nel lungo termine sono i principali vantaggi dell’interesse composto. Attenzione però a osannare a prescindere l’interesse composto perchè, in realtà, ci possono essere anche svantaggi. Ne possiamo citare almeno tre:

  • Maggiore complessità nel calcolo: come abbiamo visto in precedenza, calcolare l’interesse composto richiede formule più complesse rispetto all’interesse semplice, il che potrebbe risultare difficile per alcune persone.
  • Meno liquidità immediata: tenendo conto che gli interessi vengono reinvestiti, si potrebbe avere meno liquidità immediata a disposizione rispetto a un investimento con interesse semplice
  • Rischio di perdita: se è vero l’interesse composto può portare a rendimenti elevati, c’è anche il rischio che gli investimenti possano perdere valore. Ad esempio gli investimenti in azioni o obbligazioni possono essere soggetti a fluttuazioni di mercato e perdite potenziali.

E allora quali sono i migliori investimenti basati sull’interesse composto?

Dove investire con l’interesse composto

Non tutti gli investimenti si prestano al metodo dell’interesse composto. Tra quelli più adatti ci sono:

  • Fondi comuni di investimento: consentono agli investitori di acquistare una parte di un portafoglio diversificato di azioni, obbligazioni o altre attività. Gli interessi e i guadagni vengono reinvestiti automaticamente nell’investimento, contribuendo a sfruttare l’effetto dell’interesse composto.
  • Conti di risparmio ad alto rendimento: alcune banche offrono conti di risparmio ad alto rendimento con tassi di interesse competitivi. Gli interessi vengono composti periodicamente e possono aumentare il saldo nel tempo.
  • Investimenti in azioni: investire in azioni di società solide e ben gestite può essere un modo efficace per sfruttare l’interesse composto. Gli investimenti azionari tendono a generare rendimenti elevati a lungo termine, anche se comportano un maggiore rischio rispetto ad altri investimenti citati in precedenza.
  • Investimenti in ETF: gli Exchange-Traded Fund seguono l’andamento di un indice e possono essere una forma efficiente di investimento con interesse composto, poiché offrono diversificazione e liquidità.

Visto che tra gli investimenti che più si adattano alla strategia dell’interesse composto ci sono azioni e ETF, rammentiamo che i migliori broker per investire su questi mercati sono:

logo broker etoro
  • eToro: consente di comprare azioni reali e ETF senza commissioni (attenzione perchè vengono applicate altre fees) e permette anche di fare CFD trading operando a leva finanziaria sia al rialzo (long trading) che al ribasso (short trading) su entrambe le asset-class. Il deposito minimo richiesto per operare è di 50 dollari ed è sempre possibile usare il conto demo.

Affina le tue strategie di trading con un account eToro virtuale da $100.000 più informazioni sul sito eToro <

azioni FinecoBank
  • FinecoBank: è la piattaforma NR 1 e offre 50 ORDINI GRATUITI, 12 mesi a zero canone e consulenti 100% disponibili anche online. Su Fineco ci sono migliaia di azioni e ETF (anche senza commissioni). Da oggi è anche possibile aprire semplicemente un conto trading Fineco (senza servizi bancari) eliminando il canone fisso e i costi fissi.

Scegli la piattaforma NR 1 in Italia per fare trading sulle azioni > Maggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.