Conviene comprare Bitcoin o meglio attendere un ritracciamento dopo rally a 63.000 dollari?

Tre le ragioni del rally di Bitcoin e potrebbe non essere finita qui - BorsaInside

Dopo la grande fiammata registrata ieri a anche oggi il prezzo del Bitcoin si mantiene in area 63.000 dollari segno che, almeno per ora, le prese di profitto sono tenute a bada ed è sempre la view bullish a prevalere.

Il recente rally di Bitcoin ha determinato performance su ogni frame temporale minimo a due zeri. Rispetto a 5 sessioni fa la variazione di BTCUSD è del 21 per cento mentre la performance dell’ultimo mese è positiva per il 47 per cento, quella degli ultimi 6 mesi positiva per il 141 per cento e quella annuale positiva per il 165 per cento. Da inizio anno poi il prezzo del Bitcoin ha segnato una progressione del 141 per cento. E’ possibile focalizzare i movimenti di BTC nei vari frame temporali semplicemente usando il grafico in basso. Qualsiasi sia il periodo di tempo scelto il risultato non cambia: Bitcoin è protagonista di un forte rialzo.

Come certamente sopranno tutti gli investitori nel momento in cui un asset cresce così tanto c’è il rischio che il margine per un ulteriore progressione di possa assottigliare. Non solo ma anche da un punto di vista prettamente pratico non è detto che sia conveniente comprare a prezzi così alti.

La domanda che molti investitori si pongono mentre la crypto a più alta market cap è ad oltre 63mila dollari è molto semplice: c’è spazio per comprare ancora oppure è preferibile mettere da parte l’euforia e attendere che ci sia un ritracciamento per aprire la proprio posizione al rialzo?

Per rispondere a questo interrogativo è necessario anzitutto avere ben chiari i motivi della corsa del BTC oramai in atto da settimane. Insomma per quale ragione tutti si stanno affrettando a comprare Bitcoin?

Prezzo Bitcoin a 63.000 dollari: per quale motivo?

Per chi è addentrato nel mercato delle criptovalute le ragioni alla base del recente rally sono oramai arcinote: da un lato c’è il boom di afflussi di capitale sui nuovi ETF Bitcoin Spot che, dopo il via libera della SEC, sono ora in quotazione a Wall Street mentre dall’altro c’è la costane attesa per l’halving di Bitcoin che si terrà in aprile. Anche le prospettive su un imminente inizio dei tagli ai tassi FED sono un elemento che sostiene la spinta bullish su BTC.

Senza scendere tanto nel dettaglio possiamo dire che, come evidenziato dalla piattaforma CoinGecko, un mix di almeno tre catalizzatori potentissimi ha spinto il valore complessivo di tutti i bitcoin in circolazione a livello globale ad oltre due miliardi di miliardi di dollari per la prima volta in due anni.

Certo, volendo fare una classifica in ordine di importanza sui motivi per cui il valore del Bitcoin è arrivato a 63.000 dollari, l’afflusso di capitali sui nuovi ETF è quello che ha il peso maggiore almeno in questa fase anche perchè, per quello che riguarda il taglio del costo del denaro da parte della FED, le tempistiche sono ancora poco chiare.

In relazione agli ETF su Bitcoin, sono soprattutto tre i fondi che sembrano aver attirato l’attenzione del mercato. Si tratta degli ETF gestiti da Grayscale, Fidelity e BlackRock. Tutti e tre questi fondi (la cui quotazione è iniziata simultaneamente) hanno registrato un vero e proprio boom dei volumi di scambio. Nella solo seduta del 26-27 febbraio, sono state circa 110 milioni le azioni di queste tre quotate ad essere scambiate contro le 215 milioni di azioni di Apple, Microsoft e Nvidia passate di meno nello stesso arco temporale. Se si considera che ad inizio febbraio le azioni dei tre gestori passate di mano erano pari ad appena il 15 per cento rispetto a quelle delle tre big tech mentre oggi siamo al 51 per cento, si può avere percezione della grande visibilità di cui stanno godendo Grayscale, Fidelity e BlackRock proprio grazie agli ETF su Bitcoin.

E a proposito di questi fondi, i flussi nella top 10 di categoria hanno raggiunto un totale di 420 milioni di dollari ossia il valore in assoluto più alto da inizio settimana. A dare ulteriore spinta a questi ETF sono le recenti mosse di MicroStrategy e, sia pure più in piccolo, di Reddit. La prima, in particolare ha comprato, 3000 Bitcoin per un controvalore di 155 milioni di dollari.

Conviene comprare oBitcoin o meglio attendere un ritracciamento dei prezzi?

Se si adotta un approccio di trading basato sulle emozioni, è normale che il primo stimolo che un investitore può avere dinanzi al rally del Bitcoin a oltre 63mila dollari è quello di comprare. Del resto, come hanno messo in evidenza molti analisti, c’è anche il fattore halving da considerare tra i catalizzatori bullish. Come messo in evidenza da a Adrian Fritz, il capo della Ricerca di 21Shares, il dimezzamento dell’offerta che segue ogni halving ha sempre spinto il Bitcoin a mettere a segno delle sovraperformance nei dodici mesi successivi all’evento. Inoltre, i precedenti storici dicono che in media, in un arco di tempo di 172 giorni, Bitcoin tende a superare il suo valore massimo storico (ATH) mentre sono necessari 308 giorni affinchè i prezzi arrivino ad un nuovo livello massimo una volta superato l’ATH.

Tutto molto chiaro ma l’halving di Bitcoin è atteso per aprile e quindi, fino ad allora, cosa potrebbe accadere? Il punto è tutto qui perchè secondo l’analista crypto Rekt Capital non è da escludere che proprio in vista dell’appuntamento ci possa essere un ritracciamento dei prezzi del BTC prima di un nuovo rally. In pratica una sorta di pausa dopo il recente balzo prima del ritorno dei compratori.

Una ipotesi simile si potrebbe tradurre in una grande occasione per chi non ha ancora comprato Bitcoin ma vorrebbe farlo. Chi è in una situazione simile potrebbe attendere il ribasso per comprare a prezzi più contenuti rispetto a quelli attuali e quindi cavalcare poi il successivo apprezzamento.

Si tratta di una strategia che può essere implementata non solo comprando crypto reali (per farlo serve un exchanche come Binance) ma anche speculando al rialzo e al ribasso con i CFD. Due broker che consentono di fare trading su BTCUSD e al tempo stesso propongo anche una vasta selezione di ETF sono:

  • eToro: consente di fare CFD su BTCUSD al rialzo (long trading) e al ribasso (short trading) beneficiando dell’effetto leva. Con eToro si può usare il copy trading con cui copiare le strategie dei traders migliori su Bitcoin e crypto. Solo 50 dollari il deposito minimo di partenza e inoltre è sempre possibile usare la demo gratuita.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: banca italiana con la migliore piattaforma di trading offre tre diverse modalità di trading sulle cripto: CFD (Contratti per Differenza), Knock Out Options con sottostante Futures su Bitcoin ed Ethereum e per finire con ETP con sottostante Bitcoin, Ethereum e Ripple. Avendo la sede in Italia Fineco è anche sostituto di imposta per i clienti con residenza italiana.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo