Investire 1000 euro in Bitcoin adesso conviene?

Quanto è conveniente mettere 1.000 euro sul Bitcoin? - BorsaInside

Il prezzo del Bitcoin ha sfondato il muro dei 42mila dollari portando così al 150 per cento la progressione da inizio anno. Siamo nel piano di una fase rialzista sostenuta dall’attesa per il via libera Sec al primo ETF su Bitcoin Spot e dal prossimo halving Bitcoin in programma nel 2024.

Dinanzi ad una avanzata che appare inesorabile, anche gli investitori che fino ad ora sono rimasti a guadare sono inevitabilmente tentati ad iniziare ad investire. Il loro problema è sempre lo stesso: aver paura che il momento giusto per comprare Bitcoin sia passato e che la crypto a più alta market cap, dopo essere arrivata ad oltre 40mila dollari, possa rallentare la sua marcia o addirittura fare retrofront. Nessuno può dare garanzie su niente a riguardo e la sola cosa certa è che chi ha comprato il Bitcoin un anno fa quando i prezzi non andavano oltre i 16.000 dollari, ha sicuramente fatto un affare. E gli altri che invece hanno aspettato?

Tanto per iniziare questi ultimi, a prescindere da quella che è la loro view, dovrebbero contenere la somma investita senza quindi lasciarsi trasportare dall’euforia di questi giorni. 1.000 euro sono un capitale più che sufficiente per investire in Bitcoin adesso senza esporsi più di tanto. Un capitale che basta per generare un discreto profitto nel caso in cui il trend al rialzo che ha caratterizzato Bitcoin nel 2023 dovesse proseguire ancora. Ma è un capitale sufficiente anche per investire al ribasso e trarre profitto in caso di eventuale ritracciamento del Bitcoin dai massimi annuali attuali.

Come si può speculare in entrambe le direzioni? Semplicemente optando non per l’acquisto diretto ma per la speculazione attraverso strumenti derivati come i CFD. Ne parleremo dopo ma già ora segnaliamo la possibilità data dal broker eToro di aprire un conto demo gratuito per fare pratica senza rischi.

–REGISTRATI GRATIS SU ETORO E IMPARA A FARE TRADING CFD SU BITCOIN>>

etoro crypto trading

Conviene investire 1.000 euro su Bitcoin adesso?

Bitcoin da inizio anno ha più che raddoppiato il suo valore catturando l’interesse di molti investitori che, come detto in precedenza, si chiedono se investire 1.000 euro in Bitcoin oggi sia ancora conveniente oppure se l’occasione è bella e passata.

Inutile dire che per chi desidera investire in criptovalute, Bitcoin continua ad essere la scelta primaria. La sua popolarità è giustificata dalla sua consolidata reputazione e dalla sua posizione di guida nel crypto-universo.

Tuttavia, per molti investitori, l’idea di investire anche solo 1.000 euro in Bitcoin può sembrare rischiosa, alla luce della complessità dei fattori che influenzano il valore del BTC e della volatilità imprevedibile che caratterizza il mercato delle criptovalute. Come in ogni forma di investimento in asset digitali, il Bitcoin presenta rischi intrinseci, con la possibilità di guadagni elevati ma anche di perdite rapide a causa delle significative fluttuazioni dei prezzi.

Per rispondere alla domanda iniziale, è fondamentale considerare alcuni fattori. In primo luogo, la decisione di investire in Bitcoin dovrebbe essere basata sulla comprensione del mercato delle criptovalute e sulla consapevolezza dei rischi associati. In secondo luogo, la volatilità del Bitcoin rende essenziale adottare una strategia di gestione del rischio ben ponderata. Ma vediamo nel dettaglio.

Al fine di offrire un’analisi completa, esamineremo prima i motivi per cui investire 1.000 euro in Bitcoin conviene e poi le ragioni che invece lasciano propendere ad una maggiore prudenza. Nell’ultimo paragrafo spiegheremo come fare pratica per investire 1.000 euro in Bitcoin a prescindere da quella che sarà la direzione della criptovaluta nel futuro.

5 motivi per cui investire 1.000 euro in Bitcoin oggi conviene

Investire 1.000 euro in Bitcoin oggi potrebbe un’opzione ancora conveniente per be 5 ragioni che riflettono le dinamiche interne allo stesso mercato delle criptovalute:

  • Halving: l’halving previsto per aprile 2024 è uno dei fattori che rende attraente l’investimento in Bitcoin. Questa operazione ricorre ogni quattro anni è comporta una riduzione della ricompensa per i minatori di Bitcoin, contribuendo a incrementare la scarsità dell’asset nel tempo. I precedenti storici hanno dimostrato che durante i periodo a ridosso degli halving c’è spesso un significativo aumento dei prezzi di Bitcoin. Non ci sono ragioni per cui, anche questa volta, non si realizzi una dinamica simile.
  • Sovranità finanziaria: Bitcoin consente agli investitori di avere il controllo totale sui propri fondi. Diversamente da quello che avviene con i depositi bancari, Bitcoin è un asset sovrano e il possessore ha controllo diretto e non mediato che non ha eguali. Proprio per questa sua caratteristica Bitcoin continuerà ad essere un asset attraente per tutti gli investitori che puntano ad avere una maggiore autonomia finanziaria.
  • Approvazione ETF Bitcoin: un terzo motivo favorevole all’investimento in Bitcoin è legato all’attesa approvazione di Exchange-Traded Fund (ETF) da parte della Securities and Exchange Commission (SEC). Se autorizzati, questi ETF potrebbero attirare investimenti da parte di importanti attori finanziari come BlackRock, Fidelity e Ark.
  • Diversificazione: nel corso del tempo il Bitcoin ha dimostrato di aver una performance decorrelata rispetto ad altri asset tradizionali come azioni, obbligazioni e oro. E’ proprio questa caratteristica che lo rende interessante agli occhi di molti investitori professionisti (maggiori info su: correlazione Bitcoin Oro: come funziona).
  • Scarsità: per sua natura il Bitcoin è scarso e proprio la scarsità a determinare il valore del BTC. Con soli 21 milioni di unità previste per una popolazione mondiale di 7 miliardi di persone, la scarsità di Bitcoin sarà anche il segreto del suo successo nel corso del tempo. Ecco perchè, per tornare alla domanda iniziale, investire 1.000 in Bitcoin oggi è conveniente.

Come su tutti gli asset, anche in questo caso c’è un rovescio della medaglia.

Forse ti può anche interessare — Calcoliamo quanto puoi guadagnare investendo 100 euro in Bitcoin

4 motivi per cui non investire 1000 euro in Bitcoin oggi

Sono 4 le più importanti ragioni per cui investire anche solo 1.000 euro in Bitcoin oggi potrebbe essere un rischio:

  • Non si può considerare un bene rifugio: nonostante quello che dicono molti estimatori, Bitcoin non può essere considerato un bene rifugio in senso stretto perchè le sempre possibili oscillazioni repentine dei prezzi, sia in aumento che in diminuzione, lo rendono un investimento ad alto rischio. Vero è che con i prezzi a oltre 40mila dollari e i driver citati nel precedente paragrafo suggeriscono un apprezzamento, tuttavia è innegabile che la natura volatile del BTC implica sempre incertezze sul suo futuro.
  • Volatilità elevata: la volatilità è oggettivamente un aspetto critico dell’investimento in Bitcoin da valutare per bene prima di investire. A dire che il BTC è per sua natura volatile è la storia: nel 2017 c’è stata una impennata che è stata seguita dal crollo del 2018, nuovi massimi sono stati poi raggiunti nel 2021 prima del ritracciamento del 2022. Ora il rally fino ad oltre 42mila dollari. Attenzione perchè se è vero che la volatilità è un rischio, è altrettanto vero che essa è un asso nella manica per chi specula sui prezzi attraverso i CFD che appunto permettono di sfruttare fino in fondo i cambi di direzione dei prezzi (scopri come fare con il conto demo eToro).
  • Interventi normativi da parte delle istituzioni: i regolatori hanno da tempo aumentato la loro attenzione sul settore delle criptovalute ed eventuali cambi normativi potrebbero impattare sui prezzi.
  • Impatto ambientale: senza dilungarci più di tanto, la questione ambientale è diventata un argomento di crescente preoccupazione visto che il processo di mining, indispensabile per la rete Bitcoin, richiede tanta energia.

Come investire 1.000 euro in Bitcoin sia al rialzo che al ribasso

Alla luce di quello che abbiamo detto in precedenza, se a prevalere è la considerazione degli elementi positivi allora bisognerebbe posizionarsi al rialzo sul Bitcoin e quindi andare long con i 1.000 dell’investimento. E se invece prevale la view negativa? In realtà anche in questo caso si può speculare (ovviamente su un ribasso).

L’acquisto di Bitcoin fisici, oltre che essere dispendioso, rende difficile un’operatività in entrambe le direzioni. Viceversa il trading con i CFD su Bitcoin è permetto se si ha un capitale di 1000 euro da investire. Senza dilungarci più di tanto, i CFD su Bitcoin consentono agli investitori di speculare sulle variazioni di prezzo del Bitcoin senza dover acquistare o detenere fisicamente la criptovaluta. Gli investitori possono aprire posizioni long (rialziste) se prevedono un aumento del prezzo o posizioni short (ribassiste) se prevedono una diminuzione del prezzo.

eToro logo piccolo2

Il miglior broker per fare trading con i CFD è il citato eToro: broker autorizzato e affidabile con milioni di clienti in tutto il mondo, consente di fare trading su BTCUSD al rialzo (long trading) e al ribasso (short trading) beneficiando dell’effetto leva (salgono le possibilità di guadagno ma aumentano anche i rischi). Punto di forza di eToro è lo strumento di copy trading con cui copiare le strategie dei traders migliori. Per operare basta un deposito minimo di soli 50 dollari.

Aumenta le tue conoscenze di trading su Bitcoin con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<

Fineco logo piccolo

Una validissima alternativa ad eToro è Fineco. In questo caso, oltre ai CFD, ci sono altri due strumenti per investire 1.000 euro in Bitcoin: le Knock Out Options con sottostante Futures su Bitcoin ed Ethereum e gli ETP con sottostante Bitcoin, Ethereum e Ripple. Fineco propone un piano commissionale decrescente con l’aumento dell’attività di trading e in più offre anche la possibilità di eliminare gli impicci fiscali agendo come sostituto di imposta per i clienti con residenza in Italia.

Inizia a fare trading con la piattaforma NR 1 in Italia >Clicca qui per iniziare a fare trading su Ethereum con Fineco>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading