sagoma di un uomo incappucciato con un punto interrogativo al posto del volto in una stanza buia con un laptop

Il rischio di cadere vittima di una truffa crypto che sfrutta il nome di personaggi famosi come Gianluca Vacchi è tornato purtroppo ad essere una cosa alquanto diffusa.

Questa volta, Gianluca Vacchi è stato inserito in un articolo fraudolento intitolato qualcosa del genere: “L’ultimo investimento di Gianluca Vacchi ha messo in soggezione gli esperti e terrorizzato le grandi banche”.

Questo articolo, apparentemente pubblicato sul sito del Sole 24 Ore o su una dubbia testata chiamata “BPN+ Attualità”, in realtà proviene da un sito sconosciuto come ruricons.com o siti simili. Si tratta di un articolo completamente inventato e pieno di falsità.

È importante sottolineare che Gianluca Vacchi non ha nulla a che fare con questa storia. I truffatori hanno semplicemente utilizzato il suo nome e la sua foto senza il suo consenso. Vacchi potrebbe intraprendere azioni legali contro coloro che hanno scritto e pubblicato l’articolo per violazione del diritto d’autore e diffamazione.

L’articolo fraudolento mostra una foto di Gianluca Vacchi accanto a Mara Venier o ad altri volti noti della televisione, sostenendo che nella scorsa settimana Vacchi è apparso a “Domenica In”, il programma condotto da Mara Venier, annunciando una nuova “scappatoia per la ricchezza”.

In realtà si tratta di una ricostruzione del tutto falsa e inventata. In realtà, è possibile trovare online la registrazione dell’intervista di Mara Venier a Gianluca Vacchi a “Domenica In”, ma è andata in onda l’anno scorso e non c’è alcun riferimento a una “scappatoia per la ricchezza”.

La prima evidente falsità dell’articolo riguarda l’affermazione secondo cui “pochi minuti dopo che l’intervista era finita, Banca d’Italia ha chiamato per impedire che l’intervista di Gianluca Vacchi fosse trasmessa“. In realtà, l’intervista è ancora disponibile per tutti su RaiPlay, pur risalendo in realtà a un anno fa, quindi l’articolo diffonde informazioni completamente false.

Viene riportato un virgolettato del tutto inventato, e affibbiato a Vacchi, mentre si tratta di affermazioni che egli non ha mai fatto. Il virgolettato in questione è il seguente:

“Ciò che mi ha fatto avere successo è saltare rapidamente in nuove opportunità – senza alcuna esitazione. E in questo momento, la mia macchina da soldi numero uno è un nuovo programma di auto-trading di criptovalute chiamato BitQT. È la più grande opportunità che ho visto in tutta la mia vita per costruire una piccola fortuna velocemente. Invito tutti a controllarlo prima che le banche lo chiudano”.

Inoltre, gli autori dell’articolo diffamano anche Mara Venier, sostenendo che ha depositato 250€ e in pochi minuti ha ottenuto un profitto di oltre 539,13€. Questa è un’altra menzogna infondata.

Ma qual è la truffa crypto legata al nome di Gianluca Vacchi? Innanzitutto, bisogna sottolineare che questa presunta “scappatoia per la ricchezza” è del tutto inesistente, è solo un’invenzione dei truffatori. Inoltre, non esiste un programma di auto-trading di criptovalute chiamato BitQT, nonostante ci sia un sito web con un nome simile che mostra guadagni improbabili.

La vera natura di questa truffa diventa evidente quando l’articolo afferma che se Vacchi avesse investito solo 100€ nel 2010, ora godrebbe di dividendi per 75 milioni di euro. Questa affermazione è chiaramente falsa, dal momento che nel 2010 le criptovalute semplicemente non esistevano come sono conosciute oggi. A quel tempo, esisteva solo Bitcoin e non era nemmeno scambiabile sugli exchange.

La truffa diventa più che evidente poi quando si esorta il lettore a registrare un account gratuito chiedendo 250 euro, che è un controsenso piuttosto palese. Sul sito della truffa si legge infatti:

“Registrati per un account gratuito. È fondamentale che vi iscriviate subito, perché non sappiamo quanti posti saranno disponibili. Deposita l’investimento minimo iniziale di 250 €”. 

Quindi, i truffatori chiedono 250€ in cambio di falsità e menzogne. Chiunque decida di dare loro questi soldi, li regala semplicemente e finirà per perderli tutti.

È fondamentale rimanere vigili e consapevoli di questo tipo di truffe crypto che sfruttano il nome di personaggi famosi. È consigliabile verificare sempre le fonti e consultare fonti affidabili prima di prendere decisioni finanziarie. Inoltre, è importante diffondere queste informazioni per evitare che altre persone cadano vittima di tali truffe ingannevoli.

Per chi vuole investire nel settore delle criptovalute, il suggerimento è sempre quello di rivolgersi solo a broker online oppure exchange conosciuti ed autorizzati ad operare in modo del tutto legale in Italia, come eToro oppure l’exchange Crypto -> Binance:

logo broker etoro

eToro offre agli investitori, sia principianti che esperti, un’esperienza di trading di criptovalute completa, su una piattaforma potente ma facile da usare. Scopri anche il servizio di staking, guarda crescere le tue criptovalute mentre fai holding. Con eToro inoltre, puoi utilizzare le funzionalità di social trading per connetterti con oltre 20 milioni di utenti in tutto il mondo e trovare i migliori trader di criptovalute da copiare.

Clicca qui per creare il tuo account gratuito per provare eToro >>


Binance Coin

Il crypto exchange di cui puoi fidarti, su Binance puoi Comprare e scambiare oltre 350 crypto. Scopri anche Binance Earn: l’hub unico di Binance dove puoi trovare riunite tutte le tue possibilità di guadagno disponibili per te e per le criptovalute che detieni. Grandi alternative se sei un HODLer.

Iscriviti subito per creare il tuo wallet gratuitamente! >>

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.