Fintech, ecco quali sono le società più redditizie d’Europa

Continuano a crescere gli investimenti europei nel mondo fintech, con un importo complessivo che nel 2019 ha toccato la cifra record di 58,1 miliardi di dollari. Un dato che – tuttavia – non dimostra sufficiente omogeneità all’interno dei confini del vecchio Continente, considerato che della somma sopra rammentata ben 48,5 miliardi di dollari si concentrano nel solo Regno Unito (oltre l’80% del totale) a conferma del ruolo di hub di Londra e dintorni.

La crescita di Revolut

In questo scenario, sostengono i dati contenuti nel dossier semestrale di KPMG sulle tendenze di investimento nel settore fintech – spicca la prestazione di Revolut, la digital bank nata in Gran Bretagna e oggi diffusa in buona parte del mondo con i suoi 10 milioni di utenti.

Leggi anche: Revolut, il valore di mercato sale a 5,5 miliardi di dollari

Con l’ultimo round di funding, peraltro, Revolut ha ampiamente superato – in valori stimati di mercato – le principali concorrenti britanniche, come Monzo e Starling. Altrove, un buon contributo al mercato delle digital bank sta arrivando dalla Germania, patria di N26 e di Penta.

Le fintech europee che valgono di più

Complessivamente, stando al report KPMG, il 2019 è stato un anno particolarmente soddisfacente per quanto concerne la Francia e la Germania, dove sono stati raccolti 1,8 miliardi e 1,6 miliardi di dollari di investimenti totali nel fintech.

In Germania un ruolo decisivo è stato giocato dalla già citata N26 che, con l’aumento di capitale di 470 milioni di dollari registrato nel corso del terzo trimestre 2019, ha visto la sua valutazione di mercato crescere a quota 3,5 miliardi di dollari.

Altrove, spiccano soprattutto le buone aspettative maturate nel Nord Europa. In Olanda, ad esempio, Adyen – piattaforma internazionale di pagamenti digitali unificati, e in Svezia Klarna – società di pagamenti online, continuano a riscuotere utenti e investitori, tanto che la società scandinava, con l’ultimo round di finanziamento da 460 milioni di dollari è oggi valutata 5,5 miliardi di dollari.

Leggi anche: E’ Milano la regina delle fintech italiane

Le previsioni per il 2020

Il 2020 dovrebbe essere l’anno dell’ulteriore sviluppo per il mondo fintech. In virtù del crescente interesse che sta maturando nel comparto, le principali previsioni degli analisti stimano che il settore sarà interessato da operazioni straordinarie, partnership, collaborazioni e l’approdo sul mercato di nuovi servizi che dovrebbero contribuire a modificare le nostre abitudini di uso e di consumo.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Fintech

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.