Pagamenti digitali, ecco i titoli sui cui puntare nel 2021

pagamenti digitali

Il settore dei pagamenti digitali continua ad attirare nuovi investitori. Ma su quali azioni puntare nel 2021?

Il settore dei pagamenti digitali continua a correre con particolare incisività e, forte di questo boom, molti analisti hanno deciso di approfondire ulteriormente le proprie valutazioni su tale comparto, indicando quali siano i titoli su cui vale la pena puntare nel 2021.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

I motivi di un generale ottimismo nei confronti del comparto sono peraltro numerosi. Sia sufficiente ricordare come tutti i report analitici sul settore dimostrino come la crescita strutturale del mercato dei pagamenti digitali ed elettronici dovrebbe continuare ancora a lungo, e come da qualche anno siano concretizzabili enormi risultati da parte di tutte quelle società che, a vario titolo, operano in questo scenario.

In questo ambito, i nomi che circolano maggiormente tra gli osservatori sono quelli più noti. Su tutti, PayPal dovrebbe conservare ancora il proprio ruolo di leader nei pagamenti online, e dovrebbe altresì cercare di agguantare ulteriori target grazie alla recente implementazione delle criptovalute nei propri servizi.

Non bisogna poi dimenticare che grandi noi come Apple, Facebook, Google e Amazon sono entrati con vivacità in questo settore, andando a sfruttare la dimensione della propria platea di utenti, e cercando di monetizzare questo enorme database con la proposizione di servizi di pagamento dedicati.

Ancora, occorre rammentare come un ruolo di rilievo continueranno ad esercitarlo tutte le società della finanza “tradizionale”, che da decenni propongono i propri servizi di pagamento transazionale, e che stanno lavorando alacremente per poter mantenere la propria offerta al passo con i tempi. Parliamo per esempi di Visa, che sta integrando i propri servizi con nuove opportunità di pagamento elettronico e digitale, ma anche di alcune grandi banche che hanno da tempo presidiato con successo il settore dei pagamenti con smartphone, smartwatch & co.

Insomma, un settore foriero di particolari soddisfazioni, che potrebbe essere facilmente partecipato ricorrendo alla possibilità di investire su questi titoli mediante le migliori piattaforme di trading online come quella offerta da eToro (sito ufficiale), che propone gratuitamente a tutti i propri clienti la possibilità di investire in migliaia di azioni italiane e internazionali senza commissioni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS