Analisi Borsa Italiana: azioni con più posizioni short attive secondo ultimo aggiornamento

Analisi Borsa Italiana: azioni con più posizioni short attive secondo ultimo aggiornamento
© Shutterstock

Conoscere le azioni con più posizioni short aperte è utile per capire quale è la posizione dei fondi sui titoli del Ftse Mib

CONDIVIDI

La Consob lo scorso 31 agosto 2018 ha fornito l'ultimo aggiornamento relativo alle posizioni corte nette aperte e detenute da alcuni importanti fondi su altrettante società del Ftse Mib. Gli aggiornamenti che l'autorità di controllo di Borsa Italiana e dei mercati fornisce periodicamente sono utili a tutti gli investitori per capire quali sia l'orientamento dei grandi fondi su specifiche azioni. Alla fine di ogni mese, come consuetudine, proprio grazie alle frequenti informative che vengono fornite dalla Consob, è anche possibili stilare una classifica delle azioni più shortate su Borsa Italiana. Solitamente questa classifica non presenta mai grandi scostamenti rispetto a quelle che sono le rilevazioni precedenti. L'ultimo aggiornamento sulle posizioni corte presenti su Borsa Italiana, rilasciato alla fine del mese di agosto, non presenta novità rilevanti rispetto alla nota precedente. 

Tra le azioni più shortate del Ftse Mib ci sono sempre quelle delle banche. In generale è possibile rilevare un aumento della tendenza dei fondi a scommettere contro i titoli finanziari di Borsa Italiana. Questo trend, diventato più evidente nelle ultime settimane di agosto, è direttamente proporzionale all'aumento dello spread BTP/BUND a sua volta effetto della scarsa credibilità della classe politica italiana al governo. 

Passando ora al lato più concreto, quello che, per intendersi, interessa ai traders e agli investitori, nell'Ottava che ha avuto termine lo scorso 31 agosto, le variazioni più consistenti hanno riguardato le azioni Poste Italiane, le Saipem e le A2A. L'esposizione dei fondi su Poste Italiane ha registrato al 31 agosto un aumento del 0,50 per cento mentre per quello che riguarda Saipem, l'esposizione è diminuita di una posizione per lo 0,67% del capitale. Per finire, in relazione ad A2A i dati Consob evidenziano una variazione dell'esposizione del +0,40 per cento che si traduce in una posizione corta netta in più. 

Quantitativamente, secondo i dati al 31 agosto, Banco BPM è stata la società in assoluto più shortata, con 7 posizioni aperte e ben l'8,39 per cento di capitale impiegato dai fondi. Azimut, che la scorsa era la prima società per capitale impegnato in short, secondo i dati al 31 agosto vanta 8 posizioni corte, per un totale di 8,33 per cento di capitale. Al terzo posto nella classifica delle azioni più shortate di Borsa Italiana, ci sono le BPER Banca (ex Banca Popolare dell'Emilia Romagna) con 9 posizioni nette corte aperte e il 7,84 pèr cento di capitale impegnato. 

Per quello che riguarda i fondi, rispetto alla settimana precedente, ad aumentare in modo sensibile la posizione ribassista sulle azioni italiane (dati riferiti all'ultima di Ottava) sono stati Engadine Partners, che ha  rivisto al rialzo la scommessa short dello 0,60 per cento e una posizione, e Pictet AM che invece ha registrato un aumento delle posizioni short in essere di uno. Pictet AM ha aumentato il capitale impiegato per lo short di Piazza Affari dello 0,52 per cento. Al terzo posto, Old Mutual Global Investors che alla fine della scorsa Ottava ha aumentato la quota dello 0,25 per cento e una posizione netta corta. World Quant, invece, ha ridotto alla fine della scorsa Ottava, la sua esposizione di una posizione corta, corrispondente ad uno 0,51p per cento di capitale.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro