Azioni Banco BPM, BPER Banca e UBI Banca crollano sul Ftse Mib oggi: è finito il rialzo?

Azioni Banco BPM, BPER Banca e UBI Banca crollano sul Ftse Mib oggi: è finito il rialzo
© iStockPhoto

Il forte ribasso che le quotazioni delle ex banche popolari registrano è un segnale che il rialzo di Borsa Italiana è finito

CONDIVIDI

La festa per le azioni della banche potrebbe essere finita ancora prima di cominciare. Ci sono tutta una serie di ribassi che interessano su Borsa Italiana oggi le azioni delle banche. In pratica tra le peggiori azioni sul Ftse Mib oggi, ci sono soprattutto banche e questo, secondo gli analisti, rappresenta un segnale da non trascurare. Mentre è in corso la scrittura del post, la quotazione Banco BPM registra un calo del 4 per cento a quota 1,89 euro ma un profondo rosso caratterizza anche l'andamento in borsa di BPER Banca e di UBI Banca. Più contenuti i ribassi che riguardando anche le big del settore bancario. La quotazione Unicredit, infatti, è in calo del 2,62 per cento a quota 10,31 euro mentre il prezzo delle azioni Intesa Sanpaolo è in calo del 2,18 per cento. In pratica tutte le banche registrano cali più o meno pronunciati che sono ispirati dall'inevitabile correzione cui hanno dato vita i mercati a seguito degli ultimi market mover cinesi. Essendo Borsa Italiana condizionata molto da vicino dall'andamento delle azioni del settore bancario, è logico che oggi al crollo delle banche corrisponda un andamento molto negativo per tutto il Ftse Mib.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Tra l'altro l'andamento ribassista di Borsa Italiana oggi conferma il punto di vista di tutti quegli analisti che già da alcune sedute avevano prospettato la fine del rialzo. In pratica per la borsa di Milano la festa è finita e ancora di più è finita la festa per le banche. 

Secondo l'analista finanziario Fabrizio Brasili, il future sul Ftse Mib scadenza marzo-giugno ha ben poche possibilità di riuscire a superare la resistenza collocata tra i 19500 punti e i 19600 punti. Un certo impatto sull'andamento del Ftse Mib potrebbe essere ricoperto dal risultato delle prossime elezioni europeo. Tra i fattori in gioco, ha affermato Brasili, c'è anche la poca sostanza della compagine governativa attuale che non ha ancora definito la versione ufficiale della manovra finanziaria 2019. Le progressive attuazioni delle tante promesse fatte in campagne elettorale rendono tutto incerto e l'incertezza non piace ai mercati. In una intervista a Trend-online, Brasili afferma che non si può escludere che questo governo cada prima di quanto si possa pensare o che per vivacchiare sia costretto ad attuare un rimpasto. 

Fin qui la politica ma tecnicamente? Secondo l'analista il future sul Ftse Mib potrebbe vivacchiare fra i 17.800 ed i 19.500 punti con fasi anche più ristrette fra i 18.200/18.300.e 18.800/18.900 punti. Sono comunue anche possibili leggeri sforamenti intraday proietatti verso la parte bassa della forchetta.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro