Unicredit, UBI, BPER Banca e Intesa Sanpaolo esaminate da Goldman Sachs: due sell, un buy e un neutral sulle azioni

Quattro aumenti di target price e altrettante conferme per quello che riguarda i rating. E’ questa la decisione di Goldman Sachs che ha movimentato la prima di Ottava pubblicando una nota sul settore bancario italiano. L’attenzione degli esperti della banca d’affari Usa è stata rivolta principalmente alle azioni BPER Banca, UBI Banca, Unicredit e Intesa Sanpaolo. In pratica sono state oggetto di valutazione le due big del settore bancario di Borsa Italiane e due tra le più importanti seconde linee. Le variazioni apportate da Goldman Sachs alle citate banche sono molto utili per definire le prossime strategie sull’azionariato del settore banche. In altre parole se hai in portafoglio azioni BPER Banca, Intesa Sanpaolo, Unicredit e/o UBI Banca ti consiglio di fare molta attenzione ai cambi di prospettiva che sono stati decisi dagli analisti della banca d’affari Usa. 

La decisione di alzare il prezzo obiettivo su tutte le 4 le citate banche non è casuale ma riflette un miglioramento del sentiment su tutto il settore bancario di Borsa Italiana. Il calo dello spread BTP BUND e i passi in avanti che molte banche hanno compiuto per quello che riguarda la cessione dei crediti deteriorati o NPL sono i due fattori in considerazione dei quali Goldman Sachs ha deciso di alzare l’asticella sul prezzo obiettivo. Un cambio di target price nel segno di un aumento pur in un contesto caratterizzato da una conferma del rating è un segnale operativo molto importante. In pratica è come se Goldman Sachs ammettesse che da domani le azioni BPER Banca, Unicredit, UBI Banca e Intesa Sanpaolo hanno molto più margine di crescita. Per farla breve i quattro aumenti di target price sono altrettanti segnali di fiducia sui titoli interessati. 

Cosa cambia in considerazione della decisione di Goldman Sachs?

Parto dalle azioni BPER Banca sulle quali gli analisti americani hanno confermato il rating sell ossia vendere con target price alzato a 3,1 euro, quotazione che si confronta con i 2,96 euro attuali. Il prezzo delle azioni BPER Banca ha registrato nel corso dell’ultimo mese un ribasso del 9,6 per cento. 

Il rating sell è stato ribadito dagli analisti anche sulle azioni Intesa Sanpaolo. In questo caso, invece, il target price è stato aumentato a 2 euro contro gli 1,95 euro precedenti. Mentre è in corso la scrittura del post il prezzo delle azioni Intesa Sanpaolo è in ribasso dello 0,7 per cento a quota 1,94 euro. La performance di Intesa Sanpaolo nel corso dell’ultimo mese è stata positiva per il 2,55 per cento. Intesa Sanpaolo approverà domani 5 febbraio i risultati 2019. 

Rating sell sulle azioni BPER Banca e Intesa Sanpaolo ma rating neutral per le azioni UBI Banca il cui target price è stato alzato da Goldman Sachs da 2,8 a 2,9 euro. La quotazione UBI Banca mentre è in corso la scrittura del post registra un ribasso dello 0,42 per cento a 2,13 euro (performance su base mensile a -13,2 per cento). 

Sono invece da comprare (rating buy) le azioni Unicredit il cui target price è stato alzato da 17,1 euro a 17,9 euro. La quotazione Unicredit è in calo dell’1,75 per cento a 9,64 euro con un ribasso mensile dello 0,22 per cento. Il prezzo delle azioni Unicredit è rimasto quindi stabile nel mese di gennaio. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.