Azioni Amplifon nel baratro: perchè oggi è corsa a vendere

Nuova seduta ribassista su Borsa Italiana. A causa dell’intensificarsi dell’emergenza coronavirus, gli investitori hanno intensificato le vendite sulle azioni con il risultato che sul Ftse Mib oggi 5 marzo non c’è un solo titolo che sia positivo. Tutte le più importanti azioni italiane sono in ribasso.

Il peggiore titolo peggiore in assoluto è Amplifon che, nel primo pomeriggio, registra una flessione negativa del 5,7 per cento a quota 23,14 euro. Pur considerando che il Ftse Mib oggi rimedia un ulteriore crollo del 2,4 per cento, è evidente che ad Amplifon stia andando decisamente peggio del paniere di riferimento.

Ci sono motivi particolari per cui Amplifon registra un ribasso così ampio? La risposta è affermativa nel senso che non solo l’emergenza coronavirus a spingere gli investitori a vendere azioni Amplifon in modo così marcato. 

Una dei motivi alla base della forte correzione del titolo può essere individuato nella decisione di molti analisti di tagliare il target price sulle azioni Amplifon a seguito della presentazione dei conti 2019 avvenuta ieri. Da qui bisogna partire. 

Prima di scendere nel dettaglio, però, ricordo che il fatto che le azioni Amplifon siano in forte calo, non significa che sul titolo non si possa investire. Se scegli di operare con il CFD Trading, infatti, puoi anche aprire su Amplifon una posizione corta ossia scommettere su un ribasso. Per capire come operare leggi la nostra guida sullo short trading.

Per operare, invece, puoi optare per il broker eToro (qui la recensione completa) che ti consente di investire sulle azioni Amplifon in modalità demo per imparare ad usare tutti gli strumenti trading senza correre il rischio di perdere denaro reale. Tra l’altro eToro ti offre zero commissioni nel trading sulle azioni

eToro – Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

eToro 0 Commissioni%20%281%29

Amplifon dividendo 2020 e conti 2019

Il consiglio di amministrazione della società ha deciso di proporre all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo Amplifon 2020, relativo all’esercizio 2019, pari a 0,16 euro. La data di stacco della cedola è stata fissata per il 18 maggio mentre quella di pagamento è il 20 maggio. I dividendi Amplifon saranno complessivamente pari a 35,71 milioni di euro.

Il CdA ha anche approvato i conti della società relativi all’esercizio che si è chiuso il 31 dicembre. Amplifon ha chiuso l’esercizio con un giro d’affari pari a 1,73 miliardi di euro, in rialzo del 27,1 per cento rispetto agli 1,36 miliardi messi a segno nel 2018. Variazione positiva anche per il MOL che è salito da 225,5 milioni a 278,9 milioni di euro registrando una progressione del 23,7 per cento mentre l’utile netto è stato pari a 114,2 milioni di euro in rialzo dai 100,4 milioni ottenuti nel 2018.

In merito alle previsioni sull’esercizio in corso, il management ha affermato che non è possibile formulare stime a causa dell’emergenza coronavirus. 

Downgrade target price Amplifon

Dopo la pubblicazione dei conti 2019, sono arrivati una serie di tagli sul target price Amplifon. Questa mattina gli esperti di Equita hanno tagliato il prezzo obiettivo a 24 euro mentre quelli di Kepler Cheuvreux lo hanno abbassato da 25 a 23 euro. Entrambi i broker, comunque, hanno confermando il rating hold ossia mantenere sulle azioni Amplifon. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.