Dividendo Eni 2021 (saldo e acconto) a 0,36 euro, conti 2020 a picco: scatta alert sul titolo

Riflettori accessi su Eni in apertura di contrattazioni. Il colosso del settore oil ha pubblicato i conti dell’esercizio 2020 e ha anche comunicato le decisioni in materia di dividendo 2021. I parametri forniti potrebbero condizionare l’andamento del titolo fin dal primo minuto di scambi.

Per capire come investire sulle azioni Eni è necessario esaminare i risultati (bilancio e dividendo) e successivamente confrontare questi dati ufficiali con quelle che erano le previsioni. Se i conti 2020 sono stati migliori delle attese, allora il titolo potrebbero registrare un apprezzamento in avvio di scambi. In tal caso il consiglio è quello di comprare azioni.

E chi non è interessato a diventare azionista di Eni ma punta solo a speculare sui prezzi sfruttando l’assist dividendo e conti? In questo caso la strada migliore da seguire è quella del CFD Trading. Per comprare azioni Eni attraverso i CFD puoi usare la demo gratuita che il broker eToro (qui la recensione) ti mette a disposizione. Aprendo un account gratuito eToro avrai subito 100 mila euro virtuali per fare pratica senza rischi.

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

etoro demo gratuito

Dividendo Eni 2021: ammontare del saldo

Un investitore tende sempre a valutare i conti di una società partendo dalla cedola. E’ per questo che il primo paragrafo di questo post è dedicato al dividendo Eni 2021 relativo all’esercizio 2020. Il consiglio di amministrazione del Cane a Sei Zampe ha deliberato la distribuzione di una cedola totale pari a 0,36 euro. Considerato che a settembre era stato già staccato un acconto pari a 0,12 euro, il saldo dividendo Eni 2021 sarà pari a 0,24 euro. 

Rispetto a un anno fa, il dividendo Eni è molto meno consistente. A valere sull’esercizio 2019, infatti, era stata staccata una cedola pari a 0,86 euro. La flessione della remunerazione è stata causata dalla forte contratazione dei tutte le principali voci del conto economico a causa dell’emergenza coronavirus e del crollo della domanda di petrolio.

La data di stacco dell’acconto dividendo Eni 2021 è stata fissata per giorno 24 maggio con pagamento dal 26 maggio. 

Come abbiamo detto in precedenza le comunicazioni sul dividendo sono il primo assist da usare per investire sul titolo. Tra l’altro scegliendo il broker eToro per speculare sulle differenze di prezzo delle azioni Eni non dovrai neppure pagare commissioni. Questo è un grande vantaggio che solo il broker multi-asset può dare. 

eToro – Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

eToro 0 Commissioni%20%281%29

Eni conti 2020 e quarto trimestre

I conti al 31 dicembre 2020 di Eni sono stati condizionati dal covid19 e dall’altissima volatilità della quotazione petrolio. Non c’è quindi da stupirsi se tanto i ricavi quanto l’utile sono profondamente calati. Nel dettaglio di ricavi del Cane a Sei Zampe hanno registrato un ribasso del 37 per cento crollando a quota 43,99 miliardi di euro dai 69,88 miliardi di euro di un anno fa. In forte ribasso anche l’utile operativo adjusted che si è fernato ad appena 1,9 miliari di euro, lontanissimo dagli 8,6 miliardi messi a segno nell’esercizio precedente. 

Logicamente anche il risultato netto adjusted è stato negativo per 742 milioni di euro, un valore che si raffronta con l’utile di 2,88 miliardi che fu contabilizzato nel 2019. Per finire, il risultato netto adjusted è stato negativo per 742 milioni di euro contro l’utile di 2,88 miliardi che fu contabilizzato nel 2019. 

Considerando questi parametri si potrebbe essere indotti a dare un giudizio negativo ai conti 2020 di Eni. In realtà il quadro cambia di prospettiva se si tengono in considerazione i soli conti del quarto trimestre. Nelgi ultimi tre mesi dell’esercizio, infatti, Eni ha registrato un risultato operativo adjusted positivo per 488 milioni di euro. Anche il risultato netto è tornato positivo attestandosi a quta 66 milioni.

Il dato è sicuramente in forte peggioramento rispetto ai 546 milioni che erano stati contabilizzati nel quarto trimestre del 2019 ma rappresenta comunque un segnale incoraggiante per l’anno in corso. Gli inviestitori che guardano al futuro dovrebbero tenere in considerazione soprattutto questo aspetto da sfruttare investendo al rialzo con i CFD (qui la demo eToro gratuita).

In merito al solo quarto trimestre 2020, il consensus degli analisti puntava su utile operativo adjusted pari a circa 450 milioni di euro e su risultato adjusted negativo per circa 40 milioni di euro. 

L’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi in merito ai conti del solo quarto trimestre 2020 ha affermato che i risultati degli ultimi tre mesi con un prezzo del Brent a 44 dollari al barile che è sostanzialmente stabile rispetto al trimestre precedente, sono superiori a quelle che erano del mercato a livello di utile operativo e utile netto. Tali dati, ha aggiunto Descalzi, confermano la generazione di cassa operativa e l’efficacia dell’azione di risposta alla crisi. 

Conti Eni 2020 e reazione titolo in borsa

Plus500 Trading CTA

La reazione del titolo Eni alla pubblicazione dei conti 2020 non è stata positiva. I prezzi del Cane a Sei Zampe hanno segnato fin da subito un ribasso segno che il mercato non ha apprezzato più di tanto i risultati della società. Mentre è in corso l’aggiornamento del post, le quotazioni Eni segnano un calo 0,86 per cento a 9,04  euro dopo aver raggiunto un minimo intraday a 8,89 euro.

Dal punto di vista grafico è evidente che il titolo è arrivato a deli livelli molto importanti e quindi diventa essenziale vedere quale sarò la chiusura di oggi per poi capire come posizionarsi da lunedì. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.