Azioni Unicredit: fin dove possono arrivare i prezzi? Tra i 41 e i 48 euro dicono gli analisti

4 buy sulle azioni Unicredit - BorsaInside

Le azioni Unicredit continuano a dividere gli analisti. Dopo il forte rialzo che il titolo di Piazza Gae Aulenti ha messo a segno nell’ultimo anno, le indicazioni degli esperti divergono soprattutto per quello che riguarda i target price. Dopo gli ultimi aggiornamenti sulla valutazioni, si è creata una discreta forbice tra i vari prezzi obiettivo in un contesto comunque improntato ad una view bullish. Consigliano di comprare le azioni Unicredit gli esperti di Equita, quelli di HSBC e ancora la banca svizzera UBS e Berenberg. Una raccomandazione ottimistica condivisa che non sembra dare molto peso al fatto che il titolo bancario abbia comunque già registrato una crescita molto consistente anche in questa prima parte del 2024 (+44 per cento il parziale).

Il senso delle nuove quattro raccomandazioni incassate da Piazza Gae Aulenti è chiaro: nonostante l’ottimo andamento nei vari intervalli temporali, le azioni Unicredit restano da compare perchè i prezzi possono salire ancora. Le differenze nelle valutazioni sono in merito allo spazio di crescita. Per alcuni analisti il titolo si può spingere fino a 48 euro mentre per altri i prezzi possono arrivare al massimo a 41 euro. Ovviamente target price diversi su Unicredit significano anche un potenziale di upside differente rispetto a quelli che sono i prezzi attuali.

Vediamo nel dettaglio in che modo i quattro analisti che abbiamo citato hanno aggiornato la loro valutazione su Unicredit.

Equita e HSBC sono concordi: azioni Unicredit da comprare

Sia gli esperti di Equita che quelli di HSBC condividono la stessa view bullish su Unicredit. A cambiare sono le sfumature. Equita, commentando l’intervista rilasciata dall’ad Orcel a Milano Finanza in merito alle possibili fusioni tra banche in Italia e in Europa (il numero uno di Piazza Gae Aulenti ha affermato che effettuare operazioni capaci di creare valore è sempre più complesso), ha ribadito il suo ottimismo sulla quotata confermando anche il target price a 41 euro.

HSBC in una valutazione quasi simultanea a quella di Equita è stata ancora più chiara: Unicredit, nonostante il rally dell’ultimo anno, è sottovalutata e continua a vantare un rapporto rischio/rendimento molto interessante. Proprio perchè i prezzi non rispettano i fondamentali (ovviamente dal punto di vista di HSBC) è stato deciso di confermare il rating buy e alzare il target price al precedente 39 euro a 43,5 euro. L’upgrade di target price significa, concretamente, maggiore potenziale di upside per il titolo. Questa non può che essere una buona notizia per i trader che già hanno in portafoglio azioni Unicredit p che sono intenzionati ad inserirle.

Anche per UBS e per Berenberg le azioni Unicredit sono buy

Sulla stessa lunghezza d’onda si collocano anche gli analisti di UBS e quelli di Berenberg. La banca svizzera ha confermato il rating buy con prezzo obiettivo rivisto al rialzo da 45,5 euro a 48 euro. Con il nuovo target price, il potenziale di upside di Unicredit sale al 34 per cento, quasi un record.

Alla base dell’upgrade di target price deciso da UBS c’è una buona valutazione dei conti trimestrali della banca. A seguito della pubblicazione della trimestrale Unicredit, infatti, gli analisti hanno rivisto al rialzo stime di EPS del 3-4 per cento.

Anche per Berenberg le azioni Unicredit sono da comprare e anche questo broker ha rivisto al rialzo il prezzo obiettivo passando da 38 euro a 44 euro. La valutazione di Unicredit resta molto attraente con i prezzi che trattano a sconto del 5 per cento rispetto al settore. Insomma le azioni Unicredit, dal punto di vista di Berenberg, meritano un premio ovvero hanno spazio per salire ancora.

Anche da UBS e Berenberg, quindi, buone notizie per i trader che hanno in portafoglio il titolo bancario o che vogliono iniziare a comprare azioni Unicredit.

I giudizi degli analisti, per quanto importanti, non sono il solo parametro da considerare quando si valuta un titolo. Fondamentale è anche l’analisi tecnica.

I livelli tecnici da monitorare sulle azioni Unicredit

La situazione grafica di Unicredit appare alquanto costruttiva. Se i prezzi dovesse superare la resistenza a breve termine collocata a 36,5 euro, ci potrebbe essere anche un allungo fino a 38 euro in prima battuta e poi fino a 40 euro. Nello scenario opposto, ossia in prevalenza di vendite, un livello da tenere d’occhio potrebbe essere 33,4 euro. Se le quotazioni si dovessero spingere sotto a questo livello, allora per Unicredit potrebbe essere arrivato il momento delle prese di profitto.

Fin qui l’analisi tecnica. Dal punto di vista dell’analisi fondamentale, invece, la novità più recente riguarda lo svolgimento del piano di acquisto di azioni proprie. Nell’ambito del buyback in corso, nelle sedute del 9 e 10 maggio 2024 Piazza Gae Aulenti ha comprato 2.321.301 azioni proprie al prezzo medio ponderato di 35,9257 euro per azione, per un controvalore complessivo di 83,39 milioni di euro. A partire dall’inizio della seconda tranche del programma di buy-back 2023, Unicredit ha comprato un totale di 2.321.301 azioni ossia lo 0,14 per cento del capitale societario. Il controvalore complessivo dell’operazione è stato pari a circa 83,39 miliardi di euro.

Per investire sulle azioni Unicredit sfruttando le valutazioni degli analisti, l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale può operare sia con broker come eToro che con banche con piattaforma trading come Fineco.

  • eToro: consente di comprare azioni Unicredit reali e di fare trading al rialzo e al ribasso con i CFD azionari operando a leva. Il copy trading è lo strumento in più di eToro.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: banca italiana con la migliore piattaforma trading permette di comprare azioni reali e in più fare trading con i CFD e i super CFD. Tre le recenti novità di Fineco cè il conto di solo trading senza costi fissi e senza servizi bancari.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo