Eni e Saipem: previsioni sulla trimestrale. Azioni da comprare?

Tanta attesa per la pubblicazione dei conti trimestrale di Eni e di Saipem - BorsaInside

Conclusa la stagione dei bilanci 2023, su Borsa Italiana si sta avvinando un altro appuntamento molto atteso dagli analisti: la pubblicazione dei conti del primo trimestre 2024. Tra le quotate che per prime renderanno noti i risultati conseguiti nel periodo compreso tra gennaio e marzo ci saranno Eni e Saipem. C’è molta attesa per le trimestrali delle due quotate del settore petrolifero anche perchè il periodo di riferimento dei conti ricalca proprio una fase rialzista della quotazione petrolio.

In vista della pubblicazione dei conti trimestrali di Eni e Saipem già circolano molto stime su quelli che potrebbero essere i risultati. In questo articolo faremo il punto proprio sulle previsioni trimestrali di Eni e Saipem. Perchè queste indicazioni sono importanti?

Chi è solito comprare azioni sa perfettamente che ogni trimestrale pubblicata è una doppia occasione di trading. Si può investire sia prima dell’ufficializzazione dei risultati (e in questo caso si specula sulle previsioni) che dopo la diffusione dei conti definitivi.

A prescindere dal titolo, il ragionamento è più o meno sempre il solito: a conti trimestrali migliori delle stime può corrispondere un apprezzamento del titolo, mentre se i risultati sono peggiori delle attese allora lo scenario è quello di un deprezzamento dei valori questo perchè gli investitori, come si suol dire in questi casi, sono rimasti delusi.

Trimestrale Saipem: previsioni conti primo trimestre 2024

Saipem renderà noti i conti trimestrali il prossimo 23 aprile e sarà la prima quotata del Ftse Mib a farlo. E’ quindi inevitabile che sull’appuntamento ci siano molte aspettative anche perchè la società proprio in occasione della presentazione dei conti 2023, avvenuta giorno 29 febbraio, aveva reso nota la sua intenzione di tornare a partire dal nuovo esercizio (il 2024) allo stacco del dividendo (nel 2025).

Le previsioni sulla trimestrale Saipem sono orientate positivamente. Il consensus medio degli analisti raccolto da Bloomberg vede ricavi leggermente superiori a quota 3 miliardi di euro (per la precisione a 3,02 miliardi) e un utile netto rettificato che si dovrebbe attestare a quota 65,7 milioni di euro. Per quello che riguarda gli altri parametri finanziari, il consensus prevede un margine operativo lordo (MOL) pari a 255,3 milioni di euro.

Questa è la previsione ufficiale frutto della media tra varie stime.

Tuttavia proprio in questi giorni sono state anche rilasciate tutta una serie di previsioni sui conti trimestrali di Saipem elaborate da singole sim e banche d’affari. Vediamo quindi nel dettaglio.

Tanto per iniziare c’è Equita che nel primo trimestre si attende una performance solida con un “buon momentum degli utili grazie al business offshore”. Secondo la sim milanese i ricavi di Saipem dovrebbero segnare una crescita del 21 per cento su base annua a quota 3,135 miliardi di euro e un Ebitda rettificato a quota 277 milioni. L’utile netto adjjusted si dovrebbe invece attestare a quota 63 milioni. Per gli esperti, inoltre, il management di Saipem dovrebbe procedere ad una conferma della guidance 2024 (vista tra 12,7-13,3 miliardi di euro) e dell’Ebitda margin al 10 per cento.

Accanto ad Equita, anche JP Morgan ha recentemente pubblicato un report contenente, tra l’altro, le previsioni sulla trimestrale Saipem. Gli analisti della banca d’affari Usa ritengono che i conti del primo trimestre 2024 di Saipem saranno sostenuti dal dato sulla raccolta di ordini (molto forte), dal contesto del mercato offshore molto positivo e dal generale miglioramento delle prospettive del medio termine.

Più nello specifico, gli esperti vedono un Ebitda attestato in area 268 milioni di euro. Sull’intero 2024, invece, la stima di Ebitda è stata migliorata del 4 per cento al fine di inglobare le ottime prospettive del settore.

La valutazione di Equita e di JP Morgan sulle azioni Saipem è divergente: per la sim italiana il titolo engineering è da comprare mentre la banca d’affari Usa è overweight con target price che, tra l’altro, è stato anche alzato dal precedente 3 euro a 3,2 euro (c’è quindi un maggiore potenziale di upsde).

La banca Fineco è la soluzione che suggeriamo per fare trading sulle azioni Saipem in vista della pubblicazione dei conti trimestrali in programma per il 23 aprile (giorno successivo all’approvazione).

La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Trimestrale Eni: previsioni conti primo trimestre 2024

Eni è la quotata italiana più importante del settore oil. Il Cane a Sei Zampe farà luce sui conti del suo primo trimestre 2024 giorno 24 aprile quindi subito dopo la pubblicazione della trimestrale di Saipem.

Ad elaborare una stima sui possibili risultati trimestrali del colosso oil sono stati gli analisti di Equita. Secondo la sim Eni dovrebbe mandare in archivio il periodo di riferimento con un utile netto adjusted in ribasso dell’11 per cento rispetto al trimestre precedente (quindi al quarto trimestre 2023) a quota 1,459 miliardi di euro.

Un dato non particolarmente brillante che però non spinge gli analisti a perdere fiducia sul Cane a Sei Zampe. Infatti il rating resta buy (quindi il consiglio è di comprare) con target price a 19,5 euro. La conferma della valutazione in essere nonostante le previsioni su un ribasso dell’utile netto adjusted su base trimestrale implica una valutazione ben precisa da parte degli esperti: i conti trimestrali di Eni non si possono ritenere un catalizzatore di peso per il titolo. Ad ogni modo per la sim milanese non ci saranno sorprese negative e il management di Eni confermerà la guidance sull’intero 2024.

Insomma se la trimestrale sarà un grande catalyst per Saipem (in ballo ci sono le indicazioni del piano industriale) per Eni il discorso è diverso.

Ad ogni modo, in entrambi i casi, i conti trimestrali sono un grande driver per investire sui due titoli. Per operare suggeriamo queste piattaforme che hanno il vantaggio di consentire sia l’acquisto diretto di azioni che il trading con i CFD:

  • eToro: permette di comprare azioni Eni/Saipem reali e sempre dalla stessa piattaforma di fare trading al rialzo e al ribasso attraverso i CFD azionari. Punto di forza di eToro è il copy trading con cui replicare le strategie dei traders migliori.
Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • Fineco: migliore piattaforma di trading tra quelle della banche. Tre opzioni di investimento: acquisto di azioni reali, trading con i CFD e trading con i super CFD. Novità è il conto di solo trading senza costi fissi.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo