Prezzo petrolio: previsioni di breve termine rialziste ma ritracciamento è possibile

Prezzo petrolio: previsioni di breve termine rialziste ma ritracciamento è possibile
© Shutterstock

Il prezzo del petrolio oggi si assesta sopra quota 60 dollari al barile grazie anche ad alcuni segnali positivi

CONDIVIDI

Conviene andare long sulla quotazione del petrolio e quindi scommettere su un rialzo del prezzo del petrolio? La risposta se si guarda solo al breve termine potrebbe essere di si. La quotazione del petrolio, infatti, sembra essere supportata nelle ultime sedute da alcuni fattori che consentono di guardare con una certa tranquillità alle prossime sedute. In particolare a sostenere il prezzo del petrolio sono tre diversi elementi: il trend debole del dollaro Usa, le dichiarazioni dei ministri di Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti e, in ultimo, il recupero del mercato azionario globale. E' la combinazione di questi tre diversi elementi che fanno riferimento a domini tra loro complementari, a permettere al prezzo del petrolio di recuperare dai recenti ribassi. Logicamente, nell'ambito di una strategia trading, loddave uno di questi elementi dovesse mutare, ci potrebbero essere immediate ripercussioni sul trend generale in atto. 

Mentre scriviamo il prezzo del petrolio, sia per quello che riguarda il WTI che per quanto concerne il Brent, registra un leggero rialzo. In particolare il petrolio WTI avanza dello 0,9% a quota 62 dollari al barile mentre il contratto sul Brent è in progressione dello 0,7% sopra i 65,2 dollari al barile. Come emerge dal grafico relativo all'andamento della quotazione petrolio in tempo reale, quindi, si è dinanzi ad un tentativo di assestamento al rialzo. Per definire delle attendibili previsioni sul prezzo del petrolio nelle prossime sedute, è necessario andare a guardare proprio ai fattori che in questo momento sostengono il trend delle quotazioni. 

In particolare l'attenzione andrebbe rivolta all'azionario e al cambio Euro Dollaro. In relazione al mercato azionario, dopo il recente crollo della borsa di Wall Street, il sentiment di fondo sembra essere cambiato e gli investitori sono ritornati a puntare su asset più rischiosi e ad alto rendimento. Per quello che riguarda invece il cambio EUR/USD, la divisa americana continua a muoversi in modo decisamente debole. Ovviamente per il cross Euro/Dollaro sono possibili dei ritracciamenti ma quello che realmente va ad impattare sull'andamento del prezzo del greggio è il trend generale delle valute. 

Ritorno della fiducia sull'azionario e andamento del cambio Euro/Dollaro, però, per quanto importanti per sostenere l'andamento del prezzo del greggio, ben poco possono fare se manca una precisa volontà da parte dei paesi produttori di confermare i tagli alla produzione. Su questo punto sono arrivate le rassicurazioni dei rappresentanti di Arabia Saudita e Emirati Arabi. 

Nel breve termine quindi le previsioni sull'andamento delle quotazioni petrolio sono tornate ad essere positive fermo restando che un cambio di rotta è sempre possibile. Nell'elaborare la propria strategia trading sulla quotazione petrolio non si dimentichi che le previsioni sul prezzo del greggio per il 2018 sono generalmente orientate in positivo. 

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro