Borsainside.com

Prezzo petrolio tenta il rimbalzo: come investire adesso e sfruttare gli assist

Prezzo petrolio tenta il rimbalzo: come investire adesso e sfruttare gli assist
© Shutterstock

Quotazioni petrolifere alla prova del recupero dopo i recenti forti ribassi che avevano spinto l'oil ai minimi da giugno 2020

Alta volatilità sul prezzo del petrolio con le quotazioni che sembrerebbero provare un rimbalzo per lasciarsi alle spalle le recenti sedute negative. Dopo essere tornato ai minimi da giugno 2020, riacutizzando le vecchie preoccupazione degli investitori, le quotazioni del greggio hanno ripreso a muoversi in rialzo. 

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Come si può vedere dal grafico in basso, l'andamento della quotazione petrolio nel corso delle ultime sedute è stato molto dinamico.

Mentre è in corso la redazione del post, il valore del petrolio Brent registra una progressione dell'1,3 per cento a quota 40,3 dollari mentre il prezzo del greggio in versione WTI mette a segno una progressione dell'1,55 per cento salendo a quota 37,33 dollari al barile. Nonostante il rialzo, comunque, la situazione è decisamente dinamica e non sono da escludere altri cambi di direzione. L'alta volatilità che caratterizza il prezzo del greggio non è un problema ma è anzi un alleato per investire sul prezzo del petrolio attraverso strumento derivati come ad esempio i Contratti per Differenza. Per provare a guadagnare con la quotazione petrolio parti sempre dal conto demo che broker affidabili come eToro (qui la recensione completa) ti mettono a disposizione. 

Trading CFD sul petrolio: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

Sfruttare i dati macro per investire sul prezzo del petrolio 

Il calendario macro di oggi prevede la pubblicazione dei dati sulle scorte settimanali API. Stando a quelle che sono le previsioni degli analisti, ci dovrebbe essere una flessione dell'indicatore. Il market mover sulle scorte API verrà pubblicato alle ore 22,30 italiane. 

Intanto l'Agenzia Internazionale per l'Energia ha pubblicato le sue ultime previsioni sull'economia globale affermando che molto probabilmente non ci sarà alcuna frenata ulteriore. Tuttavia, l'incertezza dei mercati petroliferi in Cina, da un lato, e l'accumulo di scorte dall'altro, potrebbero rafforzare la pressione al ribasso sui prezzi del greggio. 

Secondo Keisuke Sadamori, direttore dell'EIA, è inutile nascondere che le prospettive del prezzo del petrolio potrebbero essere condizionate da una seconda ondata di coronavirus. Non è passato molto tempo da quando lo stesso Sadamori affermava: "C'è un'enorme incertezza, ma non ci aspettiamo ulteriori gravi rallentamenti nei prossimi mesi".

In linea con questi timori, l'AIE già lo scorso 13 agosto, aveva rivisto al ribasso le previsioni sulla domanda di petrolio per il 2020 mettendo in evidenza come la riduzione dei viaggi aerei avrebbe determinato una flessione della domanda globale di greggio di 8,1 milioni di barili al giorno (bpd). Un'indicazione molto importante da tenere in debita considerazione prima di posizionarsi sul greggio attravero strumenti derivati come i CFD. 

Vuoi fare trading sul petrolio con i CFD? Parti dal conto demo gratuito: il broker IG (leggi qui la recensione) ti offre 30.000 euro virtuali per fare pratica senza correre il rischio di perdere soldi reali. 

Prova la Demo di IG

€30.000 virtuali per testare la piattaforma

A rendere molto incerte le prospettive sull'andamento delle quotazioni del greggio sono anche le contrastanti indicazioni macro. La Cina, da epicentro della pandemia, è diventata uno dei pochi punti di riferimento della domanda globale di greggio. Pechino, grazie alla sua forza finanziaria, ha registrato importazioni record di petrolio negli ultimi mesi e questa è una buona notizia per i prezzi.

Tuttavia il nuovo equilibrio è decisamente fragile e un eventuale ritorno della guerra commerciale Usa Cina significherebbe un grave passo indietro che va assolutamente evitato. Secondo Sadamori, è evidente che ci sono "così tante incertezze per quanto riguarda l'economia cinese e il loro rapporto con i principali Paesi industrializzati" a partire dagli Usa. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS