La pubblicazione dei rispettivi dati sulla raccolta netta nel mese di novembre rappresenta una buona occasione per fare il punto sull’andamento delle azioni del risparmio gestito sui listi di Borsa Italiana. I titoli che passerò in rassegna sono: Azimut Holding, Anima Holding, Banca Generali e FinecoBank

Novembre è stato un mese positivo per la raccolta di Azimut che ha registrato un saldo di 355 milioni di euro. Grazie a questo risultato il totale da inizio anno è stato aggiornato a quota 4,2 miliardi. Alla fine del mese di novembre il totale delle masse di Azimut, comprensive del risparmio amministrato, è stato pari a 52,2 miliardi di euro. Secondo gli analisti di Equita, i dati evidenziano una raccolta netta leggermente superiore alle attese. Gli esperti hanno quindi ribadito il rating hold e il target price a 16 euro su Azimut. Nessuna variazione anche per quello che riguarda il giudizio espresso da Banca Akros che ha confermato il rating neutral con target price a 14 euro sulle azioni Azimut. Secondo Banca Imi, però, il titolo potrebbe essere penalizzato dalle prospettive più incerte e dalla visibilità più bassa rispetto ai diretti concorrenti. 

Per quello che riguarda FinecoBank, la raccolta nel mese di novembre è stata pari a 205 milioni di euro, in flessione del 9 per cento rispetto allo stesso mese di un anno. Scorporando il dato complessivo, la raccolta gestita è stata pari a 174 milioni di euro, quella amministrata a 139 milioni e quella diretta è stata negativa per 108 milioni di euro. I dati finali sono stati inferiori alle stime di Equita e per questo motivo la sim si è limitata a confermare il rating hold e il target price a 9,2 euro su FinecoBank. Sulla stessa linea anche Banca Akros che ha ribadito il suo rating a neutral con target price a 9,6 euro.

La raccolta netta di Banca Generali, invece, è stata pari a 205 milioni di euro, con un saldo positivo da inizio anno pari a 4,55 miliardi di euro. La società ha evidenziato che nonostante la presenza di mercati molto volatili, il risultato è stato comunque positivo. Banca Generali ha infatti registrato una crescita delle soluzioni gestite e di risparmio amministrato. Banca Imi ha quindi ribadito il rating add per le azioni Banca Generali con target price a 24,3 euro.

Per finire, Anima Holding ha registrato nel mese di novembre una raccolta positiva per 68 milioni di euro che si traduce in un saldo positivo da inizio anni pari a circa 1,1 miliardi di euro. I risultati ottenuti da Anima sono stati commentati da Banca Imi e da Banca Akros. La prima ha confermato il rating buy con target price a 5,1 euro mentre la seconda ha parlato di risultati sul fronte del risparmio gestito più bassi delle attese. Nonostante questa delusione, però, Banca Imi ha confermato il rating buy e il target price a 5,4 euro.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.