trader con grafico al rialzo e al ribasso
Quali sono le ragioni per cui i mercati si muovono - Borsainside

Per chi investe sui mercati finanziari e opera con un orizzonte temporale intraday è fondamentale saper riuscire ad individuare i migliori e i peggiori mercati della giornata in modo tale da poter predisporre, con congruo anticipo, opportune strategie di trading. Ovviamente top e flop della giornata non vanno individuati a cose fatte ma prima che diventino tali. La vera differenza tra un trader vincente che è capace di anticipare i mercati e uno che è invece destinato a seguire il flusso arrivando costantemente in ritardo, è proprio questa.

E allora come fare per riuscire a trovare i mercati migliori e peggiori della giornata? Ci sono delle strategie da seguire?

La buona notizia è che, fermo restando un certo margine di rischi, individuare i possibili mercati migliori e peggiori della giornata è possibile. Certo, come prima cosa, va completamente cambiato l’approccio. Senza dilungarsi eccessivamente, va preso atto che il trading è una cosa seria e che i movimenti delle varie asset class, siano essi al rialzo o siano essi al ribasso, non sono mai causali. Un mercato a stimoli diversi che possono essere di origine tecnica oppure riguardare la cosiddetta analisi fondamentale (esempio una certa notizia) ma ad ogni modo non si muove senza ragione alcuna.

Prima di vedere come muoversi per trovare i mercati migliori e peggiori della giornata, abbiamo subito una buona notizia per i nostri lettori. L’argomento individuazione dei top e flop della giornata sarà al centro di un webinar degli analisti di Fineco. C’è una seconda buona notizia: l’evento è del tutto gratuito e quindi, previa registrazione, tutti possono partecipare.

Il webinar che ti aiuterà i trader a capire come trovare i mercati migliori e i peggiori della giornata si terrà il prossimo 22 aprile a partire dalle ore 12,00. Il titolo ufficiale del webinar sarà “Uno sguardo ai mercati: perché si muovono”. E’ possibile saperne di più semplicemente cliccando sulla pagina in basso.

–SCOPRI I WEBINAR GRATUITI FINECO (SITO UFFICIALE)>>

Perchè i mercati si muovono?

I mercati finanziari sono influenzati da una complessa interazione di fattori economici, politici, sociali e psicologici, che poi si traducono in movimenti dei prezzi degli asset finanziari.

Tra i fattori che più di tutti pesano sui movimenti dei mercati finanziari ci sono:

  • i fondamentali economici: le condizioni economiche di un paese, come la crescita del PIL, l’inflazione, la disoccupazione e il tasso di interesse, influenzano direttamente i mercati finanziari. Ad esempio, se i dati economici indicano una forte crescita economica, i mercati azionari potrebbero reagire positivamente, mentre una crescente inflazione porta a preoccupazioni per un possibile aumento dei tassi di interesse. Quest’ultima dinamica ha caratterizzato i mercati globali negli ultimi anni ossia ad un forte rialzo dell’inflazione ha fatto seguito un prolungato periodo caratterizzato ad un alto costo del denaro.
  • le politiche monetarie e fiscali: le decisioni delle banche centrali sui tassi di interesse e altre politiche monetarie, così come le politiche fiscali adottate dai governi, possono avere un impatto significativo sui mercati finanziari. Annunci di tagli dei tassi di interesse, espansioni quantitative o cambiamenti nelle politiche fiscali possono influenzare le aspettative degli investitori e quindi i movimenti dei mercati.
  • gli eventi geopolitici: ci sono tutta una serie di eventi come guerre, conflitti, elezioni politiche, trattative commerciali internazionali e tensioni diplomatiche che possono generare incertezza e volatilità sui mercati finanziari. Gli investitori spesso reagiscono a queste situazioni adeguando le proprie strategie di investimento in base alle aspettative sulle conseguenze geopolitiche. Ad esempio se negli ultimi mesi la quotazione oro ha registrato un rally ai massimi storici è proprio perchè c’è maggiore insicurezza sui mercati e quindi viene spontaneo rifugiarsi su asset sicuri.
  • il sentiment del mercato e la psicologia degli investitori: le emozioni e le percezioni degli investitori possono influenzare notevolmente i movimenti dei mercati finanziari. Il sentiment del mercato può oscillare tra ottimismo e pessimismo in risposta a notizie, annunci aziendali o eventi globali, portando a fluttuazioni dei prezzi degli asset.
  • l’andamento dei profitti delle aziende: le performance finanziarie delle aziende, compresi i loro utili, le prospettive di crescita e le strategie di gestione, sono fattori chiave che influenzano i prezzi delle azioni e altri strumenti finanziari (questo fattore riguarda unicamente il trading azionario).

A questi 5 fattori che sono alla base dei movimenti del mercato finanziario, se ne aggiunge poi un sesto. Il peso degli algoritmi di trading. Negli ultimi anni, l’avvento della tecnologia ha rivoluzionato il trading finanziario. In questo contesto gli algoritmi di trading ad alta frequenza e altre tecnologie avanzate possono amplificare la volatilità e quindi accelerare o al contrario decelerare i movimenti dei mercati finanziari.

Come cercare i migliori e i peggiori mercati della giornata

Dopo aver brevemente accennato ai motivi per cui i mercati si muovono, vediamo adesso quali strategie seguire per trovare i migliori e i peggiori mercati della giornata. Tanto per iniziare non esiste una bacchetta magica in grado di dire questo sarà un top e questo un flop. Tutto è legato a quelli che sono i propri obiettivi di investimento ma anche dagli strumenti che il trader ha a disposizione.

In generale per individuare i migliori e i peggiori mercati della giornata è necessaria una combinazione di analisi dei dati di mercato, comprensione delle notizie e degli eventi che influenzano i mercati nonchè l’uso degli strumenti tecnici e grafici. Anche il proprio orizzonte temporale e la precisa identificazione degli obiettivi di investimento sono fattori che hanno il loro peso quando si valutano le performance dei mercati.

Cinque consigli per cercare i mercati migliori e peggiori della giornata

Alla luce di quanto premesso, ecco quindi 5 consigli pratici e alla portata di tutti i trader (anche quelli principianti) per trovare i mercati top e flop della giornata.

  • effettuare un’analisi dei rendimenti: vanno monitorate le variazioni percentuali dei principali mercati sono tanto a livello intraday ma soprattutto sul lungo termine. Dallo storico possono arrivare sempre indicazioni molto utili per investire.
  • utilizzare scanner di mercato: si tratta di strumenti di scanner disponibili su piattaforme di trading o siti finanziari. Pur nella loro diversità questi strumenti consentono di filtrare rapidamente gli asset in base a criteri come la variazione percentuale, il volume di scambi e altri parametri per individuare i migliori e i peggiori performer della giornata.
  • analizzare le notizie: i trader devono tenersi sempre aggiornati sulle notizie di mercato e sulle analisi degli esperti. Soprattutto le banche con le migliori piattaforme trading forniscono sempre elenchi dei migliori e dei peggiori mercati della giornata, insieme a spiegazioni sulle cause dei movimenti.
  • effettuare l’analisi tecnica: utilizzando tecniche di analisi tecnica, è possibile identificare i trend, i pattern e i livelli di supporto e resistenza sui grafici dei vari mercati. I mercati che mostrano segnali di forza tecnica, come breakout al rialzo o inversioni di trend al ribasso, potrebbero essere considerati i migliori o i peggiori della giornata, a seconda della direzione del movimento.
  • seguire settori specifici: gli investitori dovrebbero sintonizzarsi su settori specifici del mercato, come tecnologia, sanità, energia, etc. E’ necessario monitorare le performance dei singoli settori per identificare quelli che stanno guidando il mercato al rialzo o al ribasso in una determinata giornata.

Accanto a queste cinque dritte per trovare i mercati migliori e peggiori della giornata, c’è un sesto consiglio: non stancarsi mai di imparare. E’ proprio in tal senso che il webinar di Fineco sulle ragioni per cui i mercati si muovono può essere molto utile.

Un webinar per imparare a trovare i mercati migliori e peggiori della giornata

panello iscrizione al webinar di Fineco
Modulo iscrizione rapida al webinar di Fineco – Borsainside

Fineco è una delle più importanti banche con servizi di trading tra quelle presenti sul mercato italiano. Il successo di Fineco è anche dovuto all’attenzione verso tutto quello che riguarda la formazione. In quest’ottica si inserisce il discorso sui webinar che, nell’ambito della proposta di Fineco, non sono degli eventi occasionali ma appuntamenti strutturati.

In questo contesto il prossimo 22 aprile dalle ore 12 alle ore 13 si terrà il webinar Uno sguardo ai mercati: perché si muovono.

Nel corso dell’appuntamento verranno passati in rassegna gli andamenti dei principali indici mondiali, ma anche delle più importanti materie prime e delle valute. Inoltre si procederà ad un esame degli eventi che hanno influenzato i loro movimenti, al fine di restare sempre aggiornati su cosa accade sui mercati finanziari.
Alla fine dell’incontro, i partecipanti avranno quegli strumenti necessari per affrontare i mercati con maggior consapevolezza.

Per partecipare al webinar è sufficiente registrarsi con la propria mail. Non serve essere dei clienti di Fineco. Inoltre partecipando al webinar non è è obbligati ad aprire poi alcun conto Fineco. Insomma tutto molto serio e al tempo stesso gratuito con la garanzia che solo Fineco sa dare.

–IMPARA A TROVARE I MERCATI MIGLIORI CON IL WEBINAR GRATUITO DI FINECO>>

Concludiamo con un accenno ai vantaggi del webinar. Perchè un trader dovrebbe partecipare a questo evento?

Le ragioni sono ben quattro:

  • per imparare ad effettuare una review della settimana precedente
  • per imparare a selezionare gli eventi macroeconomici della settimana
  • per imparare a trovare i migliori e i peggiori mercati della giornata (tema di cui ci siamo occupati in questo articolo)
  • per capire come analizzare i principali indici mondiali

Buon webinar a tutti!

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.