Era da tempo che non si sentivano parole così dure contro il Bitcoin come quelle pronunciate ieri dal presidente della FED di Minneapolis Kashkari. Il banchiere ha affermato di non vedere alcun uso reale e concreto del Bitcoin (a differenza delle valute flat) e ha quindi evidenziato lo stretto legame esistente tra il mondo delle criptovalute in genere e le frodi.

Le tesi di Kashkari, per quanto molto sprezzanti, non sono affatto nuove e hanno dato l’impressione che l’orologio del tempo sia tornato ad alcuni anni fa quando, a giorni alterni, dal mondo della finanza tradizionale, arrivano continue invettive contro il Bitcoin truffa. Molti di quei critici della prima ora sono diventati oggi dei sostenitori delle criptovalute e alcuni non hanno mai fatto mistero della loro decisione di investire in Bitcoin.

Evidentemente il governatore della FED di Minneapolis è un banchiere vecchia maniera e questo spiega le sue argomentazioni fuori tempo. Nessuno mette in discussione la possibilità che il nome del Bitcoin possa essere usato per frodi di ogni tipo (proprio su questo sito, in passato, abbiamo passato in rassegna i casi di truffe più frequenti come ad esempio il Bitcoin Code giusto per citarne una) ma continuare a dire che il Bitcoin non ha utilizzi reali se non quello di essere un paravento per le frodi, significa non avere più contatto con la realtà anche perchè oggi ci sono tanti metoli legali per investire in Bitcoin. Il broker eToro ad esempio fornisce un’esperienza di trading completa sul Bitcoin e soprattutto permette di fare pratica con un conto demo da 100 mila euro virtuali prima di passare a operare con soldi veri. 

Inzia ad investire in Bitcoin con un broker completo come eToro>>>apri qui la demo gratis per fare pratica

eToro Crypto

Premesso questo, essendo Borsa Inside un sito comunque aperto a tutte le opinioni, riteniamo sia giusto dare spazio al pensiero del presidente della FED di Minneapolis sul Bitcoin. Secondo il banchiere l’attuale realtà delle criptovalute è composta al 95 per cento da frodi, clamori, rumore e confusione. Per Kashkari, molte delle valute digitali presenti oggi sul mercato sono solo spazzatura che utilizza basata su modelli che ricordano lo schiema Ponzi. “Inducono le persone a investire denaro e poi i fondatori le derubano” è stata una delle frasi più dure usate dal banchiere nel corso del suo intervento. 

Francamente riteniamo che queste espressioni possano andare bene per alcune delle oltre 10000 criptovalute presenti oggi sul mercato ma sono certamente indicate per i crypto-asset a maggiore capitalizzazione a partire dal Bitcoin. Parlare in questi termini del BTC è anche offensivo verso l’intelligenza dei milioni di persone che ogni giorno decidono di comprare Bitcoin anche attraverso l’uso di strumenti derivati come ad esempio il CFD Trading (qui il sito ufficiale eToro)

Pur non condividendo la posizione dura e antistorica di Kashkari non ci sentiamo di affondare più di tanto contro il governatore della FED di Minneapolis per il semplice fatto che questo banchiere, in fin dei conti, rispecchia la posizione della finanza più tradizionale nei confronti del Bitcoin. 

E del resto a smentire quanto affermato da Kashkari ci ha pensato, proprio ieri, lo stesso Bitcoin. In passato quando dalle banche centrali arrivavano parole dure come quelle usate ieri dal membro FED, il Bitcoin reagiva sempre allo stesso modo ossia crollando. Ebbene ieri i traders hanno completamente ignorato la predica di Kashkari. Il prezzo del Bitcoin, infatti, si è confermato in area 45mila dollari. Non male per una spazzatura. 

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.