investitore che pensa e sullo sfondo un grafico di borsa con Euro e Dollari Canadesi in banconote
Le prospettive del cambio Eur/Cad secondo la revisione delle previsioni di BofA - Borsainside

Cosa attendersi dal cambio Euro Dollaro Canadese per i prossimi mesi? In che direzione di muoverà il cross nel breve e medio termine? A dispetto di quello che si possa pensare, la coppia Eur/Cad viene molto tradata dagli investitori italiani. Non siamo ovviamente sui livelli del cross forex più famoso, ossia il cambio Euro Dollaro, tuttavia anche questo cross trans-oceanico gode di una discreta popolarità.

L’appeal del cambio Euro/Dollaro Australiano è anche frutto dell’estrema facilità con cui è oramai possibile investire su questo asset. Broker specializzati nel forex trading non solo consentono senza alcun problema di speculare su Eur/Cad attraverso strumenti derivati come i CFD ma offrono anche condizioni molto interessanti a partire da spread bassissimi e da una straordinaria rapidità nell’esecuzione degli ordini. Un esempio di piattaforma che propone condizioni simili è FP Markets. Parleremo di questo broker dopo, per adesso concentriamoci sulle previsioni Eur/Cad 2024.

Broker Forex Leader Fp markets
CONTO DEMO GRATUITO Sul sito di Fp markets
  • Spread più bassi del settore, a partire da soli 0.0 pip
  • 0.0 Spread in pip
  • Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
  • Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Bank of America ottimista sulle previsioni Eur/Cad

Fornire un aggiornamento sulle previsioni Euro Dollaro Canadese 2024 si è reso necessario nella seconda parte del mese di maggio a seguito della modifica sulla view operata dagli analisti di Bank of America (BofA). Gli esperti della banca d’affari Usa hanno effettuato un vero e proprio spostamento di posizionamento sul cambio Eur/Cad prospettando una prosecuzione del trend al rialzo in atto da inizio anno.

La view bullish di BofA sulla coppia valutaria si sorregge anche sui segnali positivi che arrivano dai tassi di interesse e dal mercato delle materie prime (oro e rame a fine maggio sono schizzati ai nuovi record storici).

Nell’analisi che gli esperti hanno condotto viene posto l’accento su quello che, attualmente, è il più potente catalizzatore della coppia ossia il futuro orientamento della Banca del Canada (BoC). Sul mercato, rilevano da BofA, sono sempre più fitte le indiscrezioni in merito al possibile avvio del taglio dei tassi a giugno o al massimo a luglio. Per gli analisti la prossima pubblicazione del dato relativo all’indice dei prezzi al consumo canadese (CPI) potrebbe essere un punto di svolta in relazione alla politica monetaria della banca centrale. Se le attese della vigilia dovessero essere confermate, infatti, ci potrebbe essere per la prima volta dal 2021 un calo delle misure mediane e trimestrali del CPI core sotto al 3 per cento.

Nel caso in cui la lettura dell’indice dovesse rispettare le attese della vigilia, le previsioni su un taglio dei tassi BoC già nel board di giugno potrebbero aumentare vertiginosamente.

L’impatto sul cambio Euro/Dollaro Canadese sarebbe immediato con un aumento del tasso di cambio sostenuto anche dal fatto che le attese di ribasso del costo del denaro da parte della BoC possano essere molto prossime a quelle della BCE.

L’indice CPI canadese ago della bilancia del cross Eur/Usd

La pubblicazione dell’indice dei prezzi al consumo canadese in programma a fine maggio, sarà quindi l’ago della bilancia per il cambio Eur/Cad. Se il dato macro dovesse essere più alto del previsto, le previsioni al rialzo formulate da BofA sul cross potrebbero diventare più insicure.

L’analisi degli esperti della banca d’affari Usa, infatti, si poggia su un presupposto molto preciso: il dato sul CPI in linea con le attese indurrebbe la banca centrale del Canada BoC ad avviare prima del previsto il ribasso dei tassi di interesse. In uno scenario simile l’Euro sarebbe favorito rispetto al dollaro canadese almeno nel breve termine.

Cosa condiziona l’andamento del cambio Euro/Dollaro Canadese

L’andamento del cambio Euro/Dollaro Canadese è influenzato da una serie di fattori di tipo economico, politico e più in generale inerenti le dinamiche di mercato.

Come già evidenziato in precedenza, le decisioni di politica monetaria da parte della Banca Centrale Europea (BCE) e della Banca del Canada (BoC) sono uno dei principali catalizzatori del tasso di cambio e questo perchè un aumento dei tassi di interesse in una delle due aree rende quella valuta più attraente per gli investitori, aumentandone il valore rispetto all’altra. Oltre ai differenziali dei tassi di interesse, ci sono almeno altri 4 fattori che condizionano il cross Eur/Cad.

  • La performance economica: indicatori economici come il PIL, il tasso di disoccupazione, la produzione industriale e le vendite al dettaglio in Europa e in Canada forniscono segnali sulla salute delle rispettive economie, influenzando il valore delle valute.
  • I prezzi delle Materie Prime: il Canada è un grande esportatore di materie prime, specialmente petrolio. Fluttuazioni nei prezzi del petrolio e di altre risorse naturali possono avere un impatto significativo sul valore del dollaro canadese. Un aumento dei prezzi delle materie prime tende a rafforzare il CAD, mentre una diminuzione tende a indebolirlo.
  • L’andamento dell’inflazione: i tassi di inflazione influenzano il potere d’acquisto delle valute. Se l’inflazione è più alta in una regione rispetto all’altra, la valuta della regione con l’inflazione più alta tende a deprezzarsi rispetto a quella con l’inflazione più bassa.
  • La bilancia Commerciale: la differenza tra le esportazioni e le importazioni (bilancia commerciale) di Europa e Canada può influenzare il tasso di cambio. Un surplus commerciale tende a rafforzare la valuta di un paese, mentre un deficit tende a indebolirla.

    Come fare trading sul cambio Euro Dollaro Canadese

    Come tutte le coppie forex, anche il cross Eur/Cad può essere oggetto di speculazione attraverso strumenti derivati come i Contratti per Differenza.

    I CFD permettono di trarre profitto sia dai movimenti al rialzo che al ribasso del tasso di cambio. Se un investitore prevede che l’euro si apprezzerà rispetto al dollaro canadese, può “comprare” (andare lungo) il CFD su Eur/Cad. Al contrario, se prevede che l’euro si deprezzerà, può “vendere” (andare corto) il CFD. Come tutti gli strumenti di questa tipologia, anche i CFD su Eur/Cad si basano sulla leva finanziaria grazie alla quale l’investitore può aprire una posizione di valore maggiore rispetto al capitale investito. Ad esempio, con una leva di 10:1, un investimento di 1000 euro è possibile controllare una posizione di 10.000 euro. La leva nel forex amplifica sia i guadagni che le perdite e quindi implica un certo rischio.

    La coppia Euro/Dollaro Canadese è una delle più importanti sul mercato. Tutti i broker con esposizione sul forex consentono di fare trading con i CFD su Eur/Cad. Tuttavia la nostra preferenza va ad FP Markets per almeno due ragioni che rendono questo broker uno dei più competitivi in assoluto quando si parla di trading sulle valute: gli spread molto bassi che vengono applicati (in alcuni casi addirittura nulli) e la velocità di esecuzione degli ordini (possibile grazie al server NY4).

    Per provare a fare trading con i CFD su Eur/Cad usando FP Markets si può anche usare il conto demo da 100mila euro gratuiti.

    Broker Forex Leader Fp markets
    CONTO DEMO GRATUITO Sul sito di Fp markets
    • Spread più bassi del settore, a partire da soli 0.0 pip
    • 0.0 Spread in pip
    • Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
    • Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
    Avviso: il tuo capitale è a rischio

    Usando il conto simulato, è possibile prendere confidenza con un una piattaforma che permette di negoziare con margini ridotti, consentendo agli investitori di gestire in modo efficiente il loro investimento.

    Ti interessa il trading sul Forex? Ecco le previsioni sulle coppie di valute più importanti:

    Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
    I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

    Migliori Piattaforme di Trading

    Broker del mese
    Deposito minimo 100$
    ETF - CRYPTO - CFD
    Licenza: CySEC - FCA - ASIC
    Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
    Broker del mese
    Deposito minimo ZERO
    N.1 in Italia
    Regime Fiscale Amministrato
    0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
    SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
    Deposito minimo 100 AUD
    0.0 Spread in pip
    Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
    Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
    Deposito minimo 100$
    Bank of Latvia
    Forex e CFD
    Deposito minimo: 100 dollari

    Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.